Torino-Fiorentina 2-1, Hart e quella sicurezza tra i pali che fa bene al collettivo

Torino-Fiorentina 2-1, Hart e quella sicurezza tra i pali che fa bene al collettivo

Il portiere inglese ha sfoggiato un’altra ottima prestazione contro la viola: decisivo e dotato di reattività, può essere il valore aggiunto della squadra

5 commenti

Certo: “fare un gol in più dell’avversario” è un mantra che funziona, ma Mihajlovic sa – meglio di chiunque altro – che per vincere spesso e volentieri è la difesa a dover fare grande differenza. Non per niente, il tecnico serbo ha voluto affidare la porta a un estremo difensore di alto livello, declassando Padelli e l’ancora incerto Gomis, per far posto ad un giocatore che negli ultimi anni ha giocato la Champions, e vinto una Premier League.

Joe Hart è arrivato a Torino per “decidere” – a modo suo, partite come quelle contro la Fiorentina: il match che ha messo per la prima volta in evidenza totale, quanto incida sulla partita il fatto di avere qualcuno di affidabile, reattivo e inevitabilmente dalla grande personalità, a danzare sulla linea di porta. Già contro la Roma, l’ex City aveva dato sfoggio di parate sicure, alcune anche in parte decisive; domenica scorsa, però, Hart ha davvero deciso in qualche maniera la partita: la parata su Kalinic nel primo tempo vale quanto un gol, così come la sicurezza nella smanacciata su tiro cross di Borja Valero nella ripresa. Sicuro nelle uscite alte, la sua confidenza con la difesa è cresciuta, ed è già ad un buon livello: la sua presenza rassicura il reparto (forse il più “fragile” del roster granata) coinvolgendo con urli ed indicazioni – in un italiano base, ma efficace.

Joe Hart, portiere dal pedigree fine e dal curriculum dorato, sta facendo parlare il campo per lui. A quasi un mese dal suo primo allenamento in granata, il suo rendimento è in crescendo, e può rivelarsi un valore aggiunto fondamentale per il prosieguo del campionato. Che vuole essere importante ed ambizioso: con tanti gol fatti, ma anche il meno possibile, subiti.

5 commenti

5 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. rokko110768 - 2 mesi fa

    Hart ha portato tante cose. Un buonissimo portiere che sa essere decisivo, tanta serenità, sicurezza ed autorevolezza dietro. Tante cose che con Padelli non c’erano. Ovvero finalmente un portiere, anzi un gran portiere. Si dice che le squadre comincino dall’estremo difensore, noi finalmente ci siamo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. The Mtrxx - 2 mesi fa

    hart a vita al toro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. PrivilegioGranata - 2 mesi fa

    Fare un gol più degli avversari alle volte coincide con l’avere un portiere che para un tiro in più del portiere avversario e Joe è uno di questi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. forzatoro39 - 2 mesi fa

    Questo è il giusto cammino ogni anno prendere giocatori di valore da inserire nei punti deboli ! Con Hart si è cominciato bene !FORZA TORO SEMPRE !!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Alberto Fava - 2 mesi fa

      Più che giusto, sottoscrivo.
      FORZA TORO SEMPRE!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy