Torino-Fiorentina, Mihajlovic cerca il sorpasso: con Sousa l’equilibrio è totale

Torino-Fiorentina, Mihajlovic cerca il sorpasso: con Sousa l’equilibrio è totale

Testa a testa / I tecnici si sono affrontati soltanto due volte, entrambe nello scorso campionato: 2-0 il risultato di entrambe le sfide

1 Commento

È tempo di tornare in campo anche per il Torino: settima giornata di Serie A che ha avuto il proprio inizio ieri pomeriggio e che vedrà la propria naturale conclusione questa sera; oggi, alle ore 18.00, i granata saranno in scena nuovamente di fronte al proprio pubblico contro un avversario di livello come la Fiorentina, ottimo banco di prova per tentare di bissare la vittoria ottenuta contro la Roma. Sfida che si preannuncia particolarmente combattuta, aperta a qualsiasi tipo di esito: saranno tanti i duelli individuali che granata i viola instaureranno sul terreno di gioco, ma il testa a testa fondamentale si disputerà ancora una volta in panchina.

Da una parte Sinisa Mihajlovic, dall’altra Paulo Sousa: un têteà-tête assolutamente intrigante quello tra i due tecnici, che sono legati da una relazione che nessun termine potrebbe definire in maniera tanto esaustiva quanto “equilibrio”. Il passato – recente – di serbo e portoghese è infatti caratterizzato da una situazione di stallo totale: sono solamente due i precedenti che li vedono protagonisti, entrambi risalenti alla passata stagione ed entrambi conclusi con il medesimo risultato finale, 2-0. All’andata – 23 agosto 2015 – i tre punti furono conquistati dalla Fiorentina che si impose sul Milan di Mihajlovic grazie alle reti di Marcos Alonso ed Ilicic (su rigore), al ritorno – 17 gennaio 2016 – ebbero invece la meglio i rossoneri grazie a Bacca e Boateng. Com’è evidente, anche la differenza reti è esattamente identica.

Torino FC v ACF Fiorentina - Serie A

La sfida di questo pomeriggio assume quindi un significato di ulteriore importanza per lo stesso tecnico granata, che cerca quindi il sorpasso a Paulo Sousa: motivazioni ‘personali’ che avevano spinto Mihajlovic anche la settimana scorsa, alla ricerca del primo successo ai danni di Spalletti. Quest’oggi, il serbo prova a mettere la freccia e portarsi in posizione avanzata rispetto al pari ruolo Viola; il Torino ospita la Fiorentina con l’intenzione di proseguire sulla strada imboccata una settimana fa, la vittoria sarebbe d’oro anche per lo stesso Mihajlovic, di modo da rompere l’equilibrio totale che regna nel confronto diretto con il tecnico gigliato.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. giaguaro - 2 mesi fa

    Il Toro è una squadra per certi aspetti nuova, nel senso che ha cambiato allenatore giocatori ( che non hanno mai giocato insieme) e schemi. Quindi viva la bella prestazione con Bologna e Roma, ma ci vorrà continuità per creare un gruppo coeso che tranquillamente potrà puntare il prossimo anno all’ EL.Sempre e solo FVCG.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy