Torino, Gasperini ribadisce: “Granata sulle mie tracce? Solo voci”

Torino, Gasperini ribadisce: “Granata sulle mie tracce? Solo voci”

Le voci / L’allenatore dell’Atalanta a Gazzetta dello Sport: “Siamo solo a metà stagione…”

di Redazione Toro News

Gianpiero Gasperini pensa solo al presente. O almeno questo è quello che trapela dalle sue dichiarazioni. L’allenatore dell’Atalanta ha parlato ai microfoni di Gazzetta dello Sport facendo il punto dell’anno solare che sta volgendo al termine: “Siamo andati oltre ogni previsione, tecnica ed economica. Abbiamo fatto plusvalenze con il calciomercato, abbiamo acquisito lo stadio. Anche grazie a questo, l’immagine della città e del club sono migliorate: l’Atalanta è un bel fenomeno”. Adesso però, sarà più complicato riconfermarsi: “Giocando due competizioni, mentre in Europa siamo sempre andati alla grande, ci sono stati dei periodi-no in campionato, che tuttavia stiamo riuscendo a superare grazie all’adrenalina che l’Europa ci trasmette”. Ma non è ancora il momento di pensare al futuro: “Milan e Torino sono interessate a me? Sono soltanto voci. Non ci penso. Non siamo neppure a metà della stagione e c’è ancora tanto da giocare…”.

11 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Viamiha - 1 anno fa

    5 milioni netto all’ anno subito

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. TORINO FC 1906 - 1 anno fa

    Buon anno a tutti fratelli granata. Non possiamo discutere Gasperini come allenatore, secondo me rispetto a Miha è di un altro pianeta nella preparazione, lettura ed interventi durante la partita. Mihajlovic la mette tutta sul carattere ma nella sua carriera ha dimostrato di non saper dare un gioco alle sue squadre, un’identità. Cosa completamente opposta per Gasperini, o anche Mazzarri. Io voglio un allenatore che ci possa far fare il salto di qualità e sfruttare il buon potenziale di questa rosa. Il fatto che stia anche simpatico, sinceramente, è un problema irrilevante. La nostra retrocessione non dipese né da Gasperini né dal Genoa, facemmo tutto da soli. Ben vengano allenatori come Gasperini o Mazzarri.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. torello - 1 anno fa

    io gradirei più volentieri un certo Longo, anche se un pò azzardato

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. magnetic00 - 1 anno fa

    le campane non suonano mai per nulla…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Fantomen - 1 anno fa

    Magari lo vado a prendere a mie spese ……..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. janlucas197_866 - 1 anno fa

    magari Gasperini !!! Sinisa mi piace ma questo sarebbe un colpaccio !!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. janlucas197_866 - 1 anno fa

    andiamo oltre queste cose x favore, il Genoa fece la sua partita come era giusto fare, quelli da insultare erano i loro tifosi. Magari arrivasse Gasperini !!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. user-13717641 - 1 anno fa

    Ma sto leggendo bene? Il Toro sarebbe interessato a Gasp per la nuova stagione???? Quel Gasp che nel 2009 non ebbe rispetto della nostra squadra nella partita contro il Genoa? Io personalmente non c’ero, ma avrei tanta voglia di sapere cosa ne pensano i cari tifosi granata presenti quel giorno.. spero tanto sia una fake questa news…
    FVCG.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. abatta68 - 1 anno fa

      Mio padre mi raccontò anche di un certo Gigi Radice che giocava nel Milan, assieme a Trapattoni… contro il Toro fece un partitone, oltre a menare come un fabbro i nostri… è incredibile come abbiano poi preso questo tizio ad allenare la nostra squadra! nessun rispetto… mah!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. claudio sala 68 - 1 anno fa

      Stiamo parlando di professionisti, se verrà al Toro lavorerà per fare bene. La retrocessione fu colpa nostra non del Genoa.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. maraton - 1 anno fa

        si ma và a farglielo capire ad alcuni. che poi a me piace come tecnico, ma reputo l’uomo una merda. però al TORO lo vorrei, al massimo mi turo il naso 😉

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy