Torino-Genoa, destini incrociati: Miha può puntare su una folta colonia di ex

Torino-Genoa, destini incrociati: Miha può puntare su una folta colonia di ex

Sono ben sei i granata che hanno militato nel Grifone, lasciando tutti ottimi ricordi: a parti invertite, gli ex sono solamente due

di Federico Bosio, @fedebosio19

Non sarà una partita priva di emozioni o banale, quella in programma tra Torino e Genoa sabato pomeriggio per l’ultimo turno di andata di questa Serie A 2017/2018: non lo sarà per nessuna delle due tifoserie – da una parte il popolo granata è in fremente attesa di segnali importanti, al di là di una vittoria che adesso non può più scappare; dall’altra i sostenitori liguri sognano punti per allontanarsi dalla zona caldissima – ma non lo sarà nemmeno sul terreno di gioco. Saranno parecchi infatti i diretti protagonisti a vivere la sfida in maniera particolare, con gli occhi al presente e la mente, almeno in parte, inevitabilmente richiamata da un passato intenso.

I destini delle due piazze, almeno sul piano del calciomercato, sembrano essere davvero strettamente collegati e proprio in base a questo gioco del destino ecco che l’incontro tra granata e rossoblù sarà curiosamente e, per certi versi, romanticamente fitto di ex: nello specifico, sono proprio le fila del Torino ad essere ricche di giocatori che avevano precedentemente militato nel Grifone, e che in comune tra loro hanno anche il ricordo lasciato a Marassi ovvero estremamente positivo, in tutti i casi. Sono sei gli ex Genoa attualmente alle dipendenze di Mihajlovic, che può quindi per questa partita puntare anche su questo particolare asso motivazionale nella manica: si tratta di Cristian Ansaldi, Nicolas Burdisso, Emiliano Moretti, Tomas Rincon, Iago Falque e M’Baye Niang. Eccezion fatta per il terzino, attualmente infortunato, tutte le altre pedine sono a completa disposizione del tecnico ed anzi è molto probabile che -la grande maggioranza venga schierata dal primo minuto anche nel match di sabato pomeriggio.

Giocatori che a Genova ricordano con grande piacere, poichè autori di prestazioni di livello e protagonisti di annate entusiasmanti: in quattro sono stati trascinatori di quel Grifone che, sotto la guida di Gasperini, ha raggiunto l’Europa League nella stagione 2014/2015. Dall’altra parte, invece, gli ex sono solamente due ed i ricordi lasciati nelle menti del popolo granata non sono altrettanto vividi o positivi: in difesa riecco Luca Rossettini, che in granata ha militato nella passata stagione, un’annata particolarmente complicata per la retroguardia piemontese e nella quale il centrale ha sempre dimostrato grande impegno e professionalità senza però entusiasmare nel complesso; a centrocampo poi il Torino ritrova Cofie, che all’ombra della Mole ha vissuto davvero poco più che un’apparizione ormai sette anni or sono. Torino-Genoa si avvicina, e Mihajlovic punta sulla folta colonia di ex a sua disposizione: tra le fila granata, sono parecchi i giocatori con un passato tinto di rossoblù.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. KanYasuda - 1 anno fa

    ” … eccezion fatta per il terzino, attualmente infortunato e per le indecenti prestazioni del franco-senegalese sin da inizio campionato che lo hanno portato alla mancata convocazione per questa settimana , tutte le altre pedine sono a completa disposizione del Tecnico ed anzi … “

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy