Torino-Genoa: “El General” Rincon prova a fermare la bestia nera Rigoni

Torino-Genoa: “El General” Rincon prova a fermare la bestia nera Rigoni

Il confronto / Il veneto ha già segnato cinque gol ai granata. Miha punta sulla carica degli ex come il venezuelano

di Redazione Toro News

Una vera e propria bestia nera per il Toro si ripresenta oggi allo Stadio “Grande Torino”: è Luca Rigoni, 33 anni, centrocampista di Schio (VI) che in carriera ha già messo a segno cinque reti ai danni dei granata. Un mediano dalle spiccate doti di inserimento, che ha spesso fatto male al Toro in passato. La prima volta è stata nella stagione 2003-2004 con la maglia del Vicenza. Poi due reti segnate con la maglia del Palermo, nel dicembre 2014 (fu 2-2 tra granata e rosanero) e nell’aprile 2015 (2-2 nella gara di ritorno). Infine, due acuti anche dopo essere passato al Genoa. Nel marzo 2016 firmò la rimonta del Grifone a Marassi contro il Toro di Ventura (3-2) e nello scorso maggio la sua rete fissò il risultato sull’1-2 che permise alla squadra di Juric di ottenere ai danni della squadra di Mihajlovic la vittoria che determinò la salvezza alla penultima giornata.

Dopo problemi di natura contrattuale che hanno portato a dissidi con la società nella prima parte di stagione, ora Rigoni è stato recuperato da Ballardini e oggi sarà con tutta probabilità titolare nel 3-5-2 di Ballardini, nella posizione di mezzala destra. La sua corsa e la sua abilità nelle palle inattive saranno da prendere in particolare considerazione per il Toro. Che a centrocampo frapporrà Tomas Rincon, volto che a Genova conoscono bene. El “General” in rossoblù è esploso, dal 2014 al 2017, e ha conquistato la chiamata della Juventus. Sulla forza e sulla motivazione degli ex come il venezuelano ma anche come Burdisso, Niang e Iago Falque conta Sinisa Mihajlovic, che deve affrontare una squadra in salute come il Genoa con tante, importanti defezioni. Rincon-Rigoni è un duello all’interno della partita tra granata e rossoblù: i due hanno anche giocato insieme per un anno esattp, dal gennaio 2016 al gennaio 2017, e oggi daranno vita ad un confronto che potrebbe anche essere determinante per gli equilibri del match.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Simone - 1 anno fa

    Finora mi è sembrato poco più di un Gazzi e forse Alessandro catturata anche più palloni

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy