Torino, la porta inviolata è quasi utopia: solo 5 partite senza subire gol

Torino, la porta inviolata è quasi utopia: solo 5 partite senza subire gol

Torino / La porta di Padelli è rimasta inviolata soltanto 5 volte in questa stagione

3 commenti
Padelli pagelle Torino Inter editoriale

La difesa del Torino quest’anno è tutt’altro che impenetrabile. Sono ben 42 le reti subite in questa stagione e le previsioni per il futuro non sono molto buone. Quella dello scorso anno era una vera e propria corazzata. Esattamente 12 mesi fa infatti, sono stati subiti soltanto 30 gol. La differenza è molto sostanziosa, ma gli interpreti delle difesa sono sempre gli stessi. Glik, Moretti e Maksimovic sono i protagonisti di queste statistiche. Il reparto arretrato del Toro è stato influenzato molto dall’infortunio del difensore serbo, il quale è stato out per circa 15 giornate, rientrando soltanto il 10 gennaio 2016. Il recupero del classe 91′ è stato sicuramente molto d’aiuto a Ventura, ma le prestazioni non sono state le stesse a quelle del 2015. Le continue voci di mercato lo hanno quasi frastornato, non facendolo rendere di conseguenza al massimo delle sue capacità.

maksimovic
Maksimovic ha saltato quasi un girone per un infortunio al piede

La difesa granata prende gol quasi in ogni partita. Anche quando arriva la vittoria, la retroguardia subisce sempre qualche rete. Evidentemente c’è un problema. I fattori sono tanti, dalla scarsa concentrazione di Glik, alla già descritta condizione precaria di salute di Maksimovic. Quello di cui ha bisogno la difesa è una bella scossa. Soltanto 5 volte il Torino è riuscito a mantenere la porta inviolata, un dato molto negativo se confrontato a quello delle altre squadre. Bisogna quindi migliorare molto la fase di copertura, la quale ha bisogno anche del duro lavoro della mediana.  Anche il portiere quest’anno ha contribuito ai pessimi numeri. La precaria condizione del ruolo di estremo difensore ha confuso un po’ tutti, dai giocatori ai portieri stessi. Le prestazioni negative d’inizio stagione di Padelli sono state rimediate in parte da Ichazo, il quale ha giocato  però soltanto 270′, subendo 5 reti. Dopo diversi allenamenti, il portiere italiano ha convinto l’allenatore di essere il portiere giusto di cui fidarsi. Oggi il posto da titolare è di nuovo di Daniele Padelli, il quale però non è la massima garanzia tra i pali. Per la prossima stagione infatti, la società sta già pensando ad altre alternative, le quali potrebbero dare più sicurezza alla difesa granata.

3 commenti

3 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. fabrizio - 2 anni fa

    per forza con un custode che prende un goal su punizione calciata da oltre 30 m come fai a non prendere goal quando tirano piu’ da vicino?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Clozza - 2 anni fa

    Vi prego vivamente non fatemi piu’ vedere il nome di Padelli tra i convocati ci sta’ rovinando ma e’ possibile che Ventura non se ne accorga!! Il portiere della squadra di seconda categoria che frequento avrebbe molto da insegnargli….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Nick - 2 anni fa

    a parte la difesa che ha peggiorato la situazione, i problemi del portiere sono ben noti dall’anno scorso. come ciliegina la partita con l’Empoli in casa… abbiamo bisogno di alcuni innesti fondamentali tra portiere e centrocampo, sempre che Ciro venga riscattato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy