Torino, la testa ora va a Crotone: domani la ripresa

Torino, la testa ora va a Crotone: domani la ripresa

Verso domenica / Vietato sottovalutare i calabresi: Mihajlovic attende i titolari

Adesso, si riprende a fare sul serio. Scemano le nazionali, si defilano le amichevoli con il Bra: il Torino, da domani, rimette nel mirino la Serie A, e con essa la prossima sfida, che vedrà i granata impegnati sul campo dell’Ezio Scida di Crotone al momento ultimo in classifica. Al di là della retorica e delle scaramanzie, un’occasione da non perdere per chi, in questa pausa, ha rinforzato ulteriormente con le proprie dichiarazioni le pretese per l’Europa (come Cairo e Mihajlovic).

Il tecnico serbo recupererà pezzo dopo pezzo i suoi nazionali (l’ultimo impegno è quello di martedì notte di Martinez con il Venezuela) e dovrà essere bravo ad indirizzare la concentrazione dei suoi immediatamente alla sfida in terra calabra, quando i granata si troveranno davanti una formazione più debole, certo, ma affamata di preziosi punti classifica, soprattutto tra le mura amiche, e anche – perché no – di un po’ di prestigio. Dopo il Cagliari, dunque, un’altra partita alla portata dei granata, che dopo se la vedranno con il Chievo tra le mura amiche, contro un’altra delle sorprese di questa Serie A. Un ciclo che, dopo la Coppa Italia contro il Pisa e la sfida alla Sampdoria, lancerà i granata all’attesissimo derby da giocare tra le mura di casa, seguita dalla trasferta di Napoli. Infine, dopo la partita contro il Genoa, si andrà alla sosta natalizia.

FC Torino v Cagliari Calcio - Serie A

Un ciclo di passione dunque, con una serie di occasioni che il Torino non può permettersi di sbagliare se vuole vedere, a dicembre, ancora un numero di squadre sufficiente sotto di sé in classifica. La posizione sarà molto importante per permettere a Cairo di capire quanto investire sul progetto europeo, anche in ottica mercato. Tutti questi discorsi, però, partono da Crotone: domani la ripresa si concentrerà sugli Squali. Sottovalutare gli avversari è bandito, la fame che ha contraddistinto i granata finora dovrà essere la chiave per passare indenni l’ostacolo calabrese.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy