Torino-Lazio 2-2, Inzaghi: “Qui non è mai facile. Spero di ritrovare i granata in alto”

Torino-Lazio 2-2, Inzaghi: “Qui non è mai facile. Spero di ritrovare i granata in alto”

Post partita / L’allenatore biancoceleste commenta la gara contro i granata: “Meritavamo di vincere ma mi porto a casa il punto. L’arbitro ha avuto grande personalità a fischiare un rigore al 90′”

2 commenti

Dopo la conclusione della sfida tra Torino e Lazio nella sala stampa del “Grande Torino” si presenta il tecnico dei capitolini: Simoni Inzaghi. Di seguito le sue dichiarazioni sulla partita: “Quando prendi gol al 90′ c’è sicuramente rammarico per i ragazzi che avrebbero meritato la vittoria. Sono orgoglioso dei miei giocatori che hanno interpretato la gara nei migliori dei modi ed avrebbero meritato i tre punti, peccato veramente. Oggi eravamo in grandissima emergenza ma per un allenatore è un motivo di grande orgoglio far entrare così tanti giovani dalla primavera che l’anno scorso allenavo io. Abbiamo avuto un paio di occasioni con Keita ed Immobile e potevamo concretizzarle meglio, peccato per la mancata vittoria. I ragazzi hanno giocato come gliel’avevo chiesto io, siamo statai molto compatti concedendo quasi niente al Toro. Avrei voluto più i punti che la prestazione ma penso che se continuamo a giocare così otterremo ottimi risultati. In ogni caso ci portiamo a casa il punto in un campo, come quello di Torino, che non è facile per nessuno”.

“E’ normale ci sia del rammarico, perchè prendere il 2-2 al 92′ su un rigore che probabilmente non c’era spiace. Ma da sottolineare c’è la prestazione dei ragazzi, che avrebbero meritato di vincere. Nelle ultime due partite, con Bologne e Torino, avremmo meritato sei punti ma ne abbiamo fatti due. Il calcio è così. Ora torniamo a Roma e pensiamo al Cagliari: saremo ancora in emergenza, ma oggi abbiamo dimostrato che conta lo spirito di chi va in campo e non chi va in campo”.

“Il Torino è una squadra ben allenata e con giocatori di qualità. Ma se io rivedo la partita, vedo Marchetti senza fare parate e Hart farne di diverse. Penso che in quanto a occasioni da gol non ci sia stata partita. Avremmo potuto segnare anche nel primo tempo con Keita e Cataldi”. 

“Il gol di Falque? Avremmo dovuto fare meglio. Ma sono cose che capitano. Anche Murgia ha fatto gol tra Castan e Rossettini che hanno centinaia di partita in A. A volte gli episodi ti girano male ma la prestazione è stata comunque ottima”. 

“I ragazzi si allenano bene giorno dopo giorno, chi è chiamato in causa fa bene. Venire qua, con un Torino così, con sei-sette assenze importanti era difficile, ma la squadra è stata bravissima e io devo fare i complimenti ai miei giocatori”.

“Il Torino è un’ avversaria per la lotta all’Europa. Conosco Sinisa, conosco Lombardo e il preparatore Bovenzi e posso garantire che sono professionisti eccellenti. E’ una squadra ben allenata e di qualità. Spero che quando ci ritroveremo al ritorno, saremo a braccetto nella lotta per l’Europa”. 

“Il rigore? Penso che l’abbia dato l’addizionale. Il rigore è quando il mani è volontario. Un tocco che è stato involontario anche perchè era da due metri. Prendere un rigore così dopo una prestazione buona come la nostra è difficile ma dobbiamo prendere i lati positivi. Devo ringraziare i nostri tifosi: sono venuti qui in tanti e penso che saranno orgogliosi della nostra prova”. 

2 commenti

2 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Alberto Fava - 1 mese fa

    Sempre molto obiettivo Inzaghi, complimenti.
    Peccato per lui che la partita l’abbiamo vista anche noi.
    Altro che meritato di vincerla, il risultato finale ha evitato un furto.
    FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. The Mtrxx - 1 mese fa

    avrebbero meritato la vittoria: ma sucate te e tuo fratello, avete fatto veramente 3 tiri in porta

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy