Lazio-Torino a caccia del riscatto, tra squalifiche ed infortuni

Lazio-Torino a caccia del riscatto, tra squalifiche ed infortuni

Assenze pesanti per entrambe le formazioni, i biancocelesti perdono anche Cataldi

9 commenti

Domenica prossima, 25 ottobre, si giocherà all’Olimpico di Roma Lazio-Torino, che si presenta come un match interessante e soprattutto importante per la classifica e le ambizioni delle due squadre: la Lazio di mister Pioli è infatti in questo momento sesta in classifica con 15 punti, insidiata proprio dai granata di Ventura che si trovano al settimo posto con un punto in meno. Sarà inoltre una partita caratterizzata dalla voglia di rivalsa: i biancocelesti dopo una bella risalita della classifica avvenuta attraverso le ultime buone prestazioni ieri hanno subìto uno stop inaspettato per via della sconfitta contro il Sassuolo (2-1) e com’è logico vorranno riscattarsi domenica prossima davanti al proprio pubblico; i granata, dal canto loro, vogliono tornare a vincere: la sconfitta con il Carpi precedente la sosta e il più recente pareggio interno contro il Milan hanno lasciato l’amaro in bocca ad una squadra (e una piazza) che avevano cominciato questo campionato da grandissime protagoniste.

Oltrechè gli aspetti psicologici, saranno determinanti le condizioni fisiche con cui le due formazioni arriveranno a questa sfida: entrambi i mister dovranno fare i conti con assenze importanti. Per quanto riguarda la Lazio, a meno di recuperi forzati, Pioli dovrà fare a meno del capitano Biglia e Parolo (lesioni muscolari) i cui rientri sono previsti per inizio novembre, oltre che si De Vrij e Djordjevic fuori fino a circa metà novembre. Per Ventura invece assenti i soliti noti Farnerud, Jansson, Maksimovic e Obi (anche il suo recupero previsto verso fine ottombre) mentre saranno da valutare le condizioni di Bruno Peres che sta tentando di bruciare le tappe con un recupero accelerato. Sembrano invece ormai recuperati, oltre a Baselli, anche Danilo Avelar e Marco Benassi. Capitolo cartellini: nessuno squalificato da entrambe le parti, agli assenti biancocelesti si aggiunge anche Danilo Cataldi per via del cartellino rosso rimediato contro il Sassuolo.

9 commenti

9 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. bertu62 - 2 anni fa

    lòk

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. LeoJunior - 2 anni fa

    … dopo la partita con il Carpi avevo pronosticato saremmo stati l’unica loro vittoria. dopo la partita di ieri non posso che confermare. si sono segnati da soli(scivoloni dei difensori, goal dalla bandierina!). un colabrodo. se giocava la ns Primavera avrebbe vinto. quei 3 punti sono proprio buttati

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. john70 - 2 anni fa

    già sarebbe interessante giocare più di mezz’ora a partita….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. luca - 2 anni fa

    Mi rendo conto di aver riversato un fiume di parole su questo forum,quindi forse è meglio che stacchi la spina e mi prenda un periodo di pausa di almeno un mese.Non vorrei risultare pesante a qualcuno.Forza Toro!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. luca - 2 anni fa

    Ci deve essere un laziale nei paraggi,ah ah ah!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Papa Urbano I - 2 anni fa

    …per gli infortuni sarà messo male il TORO…ma la alazio credo sia messa anche peggio…le assenze di Cataldi Biglia Parolo a centrocampo sono tanta roba…speriamo troppa…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. luca - 2 anni fa

      De Vry in difesa e Djodjevic,gli pesano altrettanto ma noi non dobbiamo guardare in casa altrui ma in casa nostra.Se pensiamo di campare sulle disgrazie degli altri si perde.Noi,la Lazio,la dobbiamo affrontare come se fosse al completo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Papa Urbano I - 2 anni fa

        …non è questione di campare sulle disgrazie altrui…anzi…il mio post voleva solo essere un motivo per non piangere sulle nostre…visto che c’è chi sta peggio…quindi voleva semplicemente dire andiamo a alazio senza scuse per le assenze…perchè loro sono sicuramente messi peggio di noi…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. luca - 2 anni fa

    A Roma,per vincere.Sputare sangue spremere ogni stilla di sudore fin dal primo minuto e non risparmiarsi mai.Se vogliamo diventare grandi,il pareggio a priori non ci deve riguardare assolutamente,siamo il Toro!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy