Torino-Lazio 2-2, parla Parolo: “Rigore? Non potevo tagliarmi le mani!”

Torino-Lazio 2-2, parla Parolo: “Rigore? Non potevo tagliarmi le mani!”

A caldo / Le dichiarazioni nell’immediato post partita del biancoceleste: “Il pallone era ad altezza corpo, voglio rivedere l’azione che ha causato il penalty. Torino squadra difficile da battere ma potevamo vincere”

7 commenti

Subito dopo il triplice fischio parla Parolo. Il giocatore commenta a caldo il match giocato dalla sua squadra. Ecco le sue dichiarazioni: “Non pensavo di averla presa con la mano, l’azione devo rivederla. Il rigore non mi sembra che ci sia stato, magari ci stava il fallo al limite dell’area nel finale. Abbiamo lottato fino all’ultimo secondo sperando di portare a casa il risultato e ce lo meritavamo. E’ stato un peccato, dispiace perdere per un rigore così. Le mani purtroppo non sappiamo come metterle, non potevo tagliarlmele. Il pallone lo avevo ad altezza corpo. Siamo venuti su un campo difficile ed abbiamo giocato contro una squadra che attacca sempre e gioca bene a calcio. Abbiamo ottenuto un buon risultato anche se potevamo vincere”.

7 commenti

7 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. luna - 1 mese fa

    Ma Parolo era sotto l’effetto di ipnosi o in campo c’era un sosia?
    Non pensava di averla presa con la mano “non l’ha sentita la palla colpire il braccio”.
    Facciamogli sapere che il rigore effettivamente c’è stato e Ljajic ha segnato la partita è finita sul risultato di 2-2. Per il futuro tenere sempre le mani attaccate al corpo, la prossima volta ricordatelo, soprattutto se vestirai la maglia della nazionale!
    A… potevi perdere, diciamo che siamo riusciti a farvi pareggiare.
    GRANDE TORO.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Alberto Fava - 1 mese fa

    Come ha già scritto giustamente sotto qualcun’altro Parolo non avrebbe dovuto essere li.
    Dopo i fallacci che aveva fatto in precedenza, doveva essere stato espulso già dal primo tempo.
    FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Guido - 1 mese fa

    infatti, non c’è bisogno di tagliarti le mani, per quello ci sono i rigori, dico io o no?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. biziog - 1 mese fa

    non dovevi neanche stare in campo perché andavi espulso e avevi il braccio lontano da corpo
    nom fare il furbo dato che non lo sei…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Torogranata - 1 mese fa

    C’era un rigore netto su Barreca e si andava sul 2-0

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. The Mtrxx - 1 mese fa

    Suca parolo, angelo qua sotto ha ragione, andavi espulso (e meglio cosi’ che sei restato in campo e ci hai regalato il rigore del pareggio!)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. angelo - 1 mese fa

    Cert, ma il braccio mi sembrava ben distante dal corpo. Poi se proprio vogliamo la frase giusta da dire era “mica potevo fare mani da espulso per il secondo giallo per gioco pericolosissimo (piede all’altezza della testa) su Obi”

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy