Torino, le tre sfide finali per sfatare gli ultimi tabù possibili

Torino, le tre sfide finali per sfatare gli ultimi tabù possibili

Verso Torino-Chievo/ In questa stagione il Toro ha già compiuto miracoli: ora Ventura ha l’opportunità di scrivere altre pagine di storia

 

Domenica pomeriggio andrà in scena un altro capitolo di questo campionato. Comunque si concluda, è stata ancora una volta sotto la guida di Ventura, una stagione da protagonisti. Il Toro, orfano dei suoi pezzi più pregiati dalla scorsa estate, ha lottato fino all’ultimo per accedere all’Europa League, e ha infranto numerosi tabù che pesavano sulle spalle dei granata ormai da troppo tempo. In primis, il derby vinto contro la Juventus, passando per la vittoria in trasferta a San Siro contro l’Inter ed infine per il successo del San Mames, dove mai nessuna squadra italiana era riuscita ad imporsi. Comunque sia, altri tabù possono essere infranti, e gli uomini di Ventura lo sanno bene.

LA VITTORIA CONTRO IL MILAN – Innanzitutto, nelle ultime tre partite i granata dovranno ancora affrontare il Milan. La vittoria contro i rossoneri manca ancora una volta da tanti anni, per la precisione dal novembre del 2001, quando i granata si imposero per 1-0 con gol di Lucarelli. Per non parlare poi, della vittoria in trasferta a San Siro contro i rossoneri: questa manca addirittura dal 1985: trent’anni fa.

TRE VITTORIE CONSECUTIVE – Ma non è tutto. I granata hanno l’opportunità, sulla carta, di vincere tutte e tre le sfide che rimangono. Prima il Chievo in casa, poi il Milan in trasferta (impresa difficile ma possibile, vista l’assenza di stimoli per i rossoneri), ed infine il Cesena in casa, matematicamente retrocesso. I granata non portano a casa il bottino pieno nelle ultime tre giornate dalla stagione ’91-’92, quando vinsero le ultime tre partite contro Genoa, Atalanta e Ascoli, (peraltro segnando in totale 12 gol). Quella stagione, il Toro di Mondonico concluse in terza posizione e sfiorò la conquista della coppa contro l’Ajax.

Insomma, il Toro dovrà disputare tre partite tutt’altro che prive di stimoli. Ancora una volta, Ventura ha l’opportunità di scrivere la storia. Il tecnico, dopo i numerosi successi, non vuole certo fermarsi sul più bello, e i suoi uomini sono pronti a dare battaglia già a partire dalla sfida di domani.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy