Torino, Ljajic e la strada per la continuità: può tenersi stretti Toro e Nazionale

Torino, Ljajic e la strada per la continuità: può tenersi stretti Toro e Nazionale

Focus On / Il fantasista serbo sta ritrovando la continuità e continua ad essere tra i migliori in campo dei granata

di Marco Notaro, @MarcoNotaro17

Smaltita la sconfitta di Bergamo, il Toro tornerà al lavoro domani per preparare la gara di domenica sera contro la Lazio. Il posticipo contro i biancocelesti sarà valido per la 34esima giornata di campionato e chi sicuramente sentirà aria di derby è Adem Ljajic. Il fantasista serbo sta vivendo un ottimo periodo di forma e, nonostante la sconfitta, ieri è stato tra i migliori in campo.

MEGLIO NEL SECONDO TEMPO – Il numero 10 granata sembra essere rinato dopo esser stato convocato in amichevole in Nazionale. Infatti dopo aver vestito la maglia della Serbia, Ljajic è tornato in gruppo con un piglio diverso ed un’intraprendenza che non aveva mai mostrato nel corso della stagione. Tre gol contro Cagliari, Inter e Atalanta e tre assist nelle ultime sette partite. Il fantasista sta ritrovando continuità, anche se ieri si è fatto notare nel primo tempo solo su rimpallo su un rinvio di Berisha e per il fatto di aver perso ben 24 palloni nella prima frazione di gioco. De Roon lo marca a uomo praticamente, impedendogli di svolgere il ruolo di collante tra centrocampo e attacco. Incapace di partire e far partire il Toro in contropiede, Ljajic è stato completamente isolato nel primo tempo, soprattutto perché gli orobici sapevano già che era l’unico creatore di gioco dei granata. Però, nel secondo tempo fa gol alla prima occasione, grande taglio verso il centro sull’assist delizioso di Edera e poi bordata di prima intenzione sul primo palo a superare l’incolpevole Berisha. Prova a caricarsi il peso della squadra sulle spalle, manda palloni in avanti cercando di ispirare i compagni. Diventa il giocatore più pericolo e ci prova di nuovo con una girata e, infine, calcia alta una punizione sulla quale i granata avevano l’opportunità di pareggiare.

AD UN PASSO DALLA RUSSIA – Dopo le ultime brillanti prestazioni il sogno di Adem Ljajic di andare al Mondiale dovrebbe essere sempre più concreto. Il fantasista serbo difatti potrebbe essere uno dei pochi giocatori granata convocati in Russia per la competizione più importante di tutte. Se dovesse continuare a mantenere questo rendimento e queste prestazioni, Ljajic avrebbe buone opportunità di lasciare un grande segno sul Mondiale e verrà preso sicuramente in considerazione per essere fra gli 11 titolari della sua Nazionale. E se il fantasista continuasse così conquisterà la conferma anche da parte di Mazzarri, che ha già detto pubblicamente di appuntarsi la sua riabilitazione come uno dei migliori successi ottenuti fin qui.

 

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. prawn - 4 mesi fa

    Nessuno che scassa col fatto che doveva giocare prima e ora saremo in Champions league?
    La Cura Mazzarri ha funzionato con lui e Baselli.
    Non c’è due senza tre, magari recupera Niang o il Gallo prima della fine del campionato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy