Martinez: “Contento al Torino, voglio restare e continuare ad aiutare la squadra”

Martinez: “Contento al Torino, voglio restare e continuare ad aiutare la squadra”

Focus on / Il vinotinto sembra essersi sbloccato, non soltanto sotto porta: gli ultimi due incontri banco di prova importante per non smettere di brillare

6 commenti
Martinez

Si avvicina la naturale conclusione di questo campionato, sono infatti solamente due gli incontri che le venti formazioni di Serie A dovranno affrontare prima del termine della stagione. Al netto di situazioni di classifica ancora da definire che non consentono una più ampia turnazione ed un minutaggio più elevato per quegli elementi che finora sono stati meno impiegati,  queste sfide rappresentano le ultime occasioni utili per i tecnici di fare turnover e trarre le conseguenti valutazioni, ma le ultime possibilità anche per gli stessi giocatori di mettersi in mostra. Ovviamente da questo discorso non è esente il Torino: tra gli altri, uno degli osservati speciali è l’attaccante Josef Martinez

Martinez
L’esultanza di Martinez dopo il gol sul campo della Roma, il primo del suo campionato

Una stagione vissuta in gran parte all’ombra dei compagni di reparto e di fatto non convincendo quando gettato nella mischia ( sono molte le grandi occasioni ricevute da Ventura nel corso dell’annata e sprecate), lo ammette lo stesso bomber che, in una recente intervista ai colleghi di LaPresse, ha dichiarato: “Si può sempre fare di più, ed io in effetti potevo fare meglio in certe occasioni” Il vinotinto nelle ultime giornate sembra però essere un altro giocatore: dopo essersi sbloccato all’Olimpico di Roma contro i giallorossi di Spalletti, il centravanti sta trovando una notevole continuità non soltanto sotto porta ma anche e soprattutto sotto il profilo del rendimento e dell’intesa con i compagni, continuità che sembrava ormai davvero insperata.

In particolare, Martinez è risultato essere uno dei migliori granata in campo nel match vinto sul terreno dell’Udinese, nell’ultimo turno di campionato: vittoria alla quale il venezuelano ha contribuito pesantemente siglando una personale doppietta. “Sono contento” dice Martinez “di aver finalmente ritrovato il gol, era un po’ che non accadeva. Ma in particolare sono felice quando posso dare una mano alla squadra: in queste ultime partite ho avuto la fortuna e la possibilità di giocare di più” 

Udinese Calcio v Torino FC - Serie A
Udinese-Torino: Martinez grande protagonista con una personale doppietta

È quindi chiaro come queste partite finali rappresentino un banco di prova particolarmente importante per Martinez, sotto molteplici punti di vista: se infatti Ventura gli ha affidato in parecchie occasioni consecutive la maglia da titolare, è anche per via delle defezioni nel reparto avanzato; in primo luogo quindi il vinotinto dovrà affrontare il rientro di Maxi Lopez e lottare per guadagnarsi ancora altre occasioni magari anche dal primo minuto, che successivamente dovrà essere bravo a sfruttare.

Tecnico e società hanno più volte precisato come le valutazioni di mercato siano già state fatte, e come quindi questi ultimi incontri non saranno determinanti per la permanenza sotto la Mole o al contrario un’eventuale partenza di alcun giocatore presente nella rosa granata. A questo proposito non si sbilancia il venezuelano “Ora sono al Torino e sono contento, voglio starci finché posso. I granata mi hanno dato la possibilità di giocare in Italia, sono grato a questo club. Vedremo che cosa mi riserverà il futuro” L’obiettivo di Martinez non può quindi che essere quello di concludere la stagione con un ulteriore, progressivo crescendo: trovare finalmente quella continuità e stabilità di prestazioni a lungo inseguita ed in qualche modo confermarsi

6 commenti

6 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Fb - 1 anno fa

    Martinez ha bisogno di tempo, piu’ del previsto.
    L’Udinese sta messa male, altrimenti mai piu’ che faceva doppietta…
    Pero’ e’ una scheggia. Se giochiamo con due punte esterne, lo terrei come riserva. Ma certamente non lo manderei in B a farsi le ossa, questo in B si perde del tutto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. ziocane66 - 1 anno fa

    Per me puoi restare , ma davanti alla porta la palla deve entrare altrimenti…..Crotone!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Clozza - 1 anno fa

    Come siamo strani nel calcio ( compreso io) fino a pochi giorni fa’ dovevamo sbarazzarci di Martinez ora puo’ restare…io dico pero’ che va bene si e’ mangiato diversi gol pero’ per mangiarseli bisogna smarcarsi e trovarsi davanti alla porta e mi pare lui ci riesca spesso quindi ora che ha segnato qualche gol potrebbe prendere coraggio e aggiustare la mira…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. aterreno - 1 anno fa

    E’ nell’interesse di tutti vedere Martinez realizzarsi e diventare un campione, vediamo che fa contro il Napoli

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. RDS- toromaremmano - 1 anno fa

    Un uomo, un mistero.
    Bellissima prova a Udine, ma una rondine fa primavera? Boh?
    È un enigma vivente, il suo
    problema è nella testa, certe volte sono più veloci le sue gambe del cervello, non so se diventerà mai un vero bomber, noi abbiamo l’esempio di Pupi, ma purtroppo non tutti sono Pupi….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Nick - 1 anno fa

      sono d’accordo, ha potenzialità ma non si può pensare di fare affidamento su di lui se non garantisce continuità. vedo alla fine che nessuna squadra ce lo ha chiesto quindi le valutazioni dall’esterno sono le stesse che abbiamo noi in casa. sarei più propenso a darlo in prestito per irrobustirsi nel carattere e vedere dopo un anno o due come va. é giovane, ha tempo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy