Torino, Massimo Taibi, l’uomo del ritorno in serie A nel 2005-06

Torino, Massimo Taibi, l’uomo del ritorno in serie A nel 2005-06

Oggi è il compleanno di Massimo Taibi, il portierone che  nel 2005-2006 contribuì al ritorno del Toro in serie A.

Il giramondo Massimo Taibi oggi compie quarantacinque anni: andiamo a ripercorrere in breve la sua carriera, che l’ha visto indossare ben undici maglie diverse tra serie C e serie A.

CARRIERA – Taibi esordì molto giovane con il Licata, squadra che lo lanciò nella stagione 1987-88, nell’anno in cui i gialloblù raggiunsero la storica promozione in Serie B. Da lì poi il numero 1 palermitano approdò al Trento in serie C1 e l’anno successivo al Milan, dove non totalizzò nemmeno una presenza. Nel 1991-92 si trasferì al Como, compagine in cui disputò nuovamente il campionato di serie C  e successivamente, per ben cinque stagioni difese i pali del Piacenza, militando con i biancorossi la serie A. Nel 1997-98 tornò per la seconda volta al Milan e questa volta totalizzò ben 17 presenze, non abbastanza però per farlo rimanere in rossonero. La stagione successiva approdò al Venezia: le sue prestazioni convinsero il tecnico del Manchester United Alex Ferguson un anno dopo, a offrigli la possibilità di trasfersi in Inghilterra. L’esperienza anglossassone per Taibi non fu eccezionale e così tornò presto in Italia, destinazione Reggio Calabria, con la Reggina ben felice di affidargli la propria porta. L’anno dopo andò all’Atalanta e qui rimase per ben quattro stagioni, per poi trasferirsi al Torino nel 2005. In granata totalizzò quarantanove presenze e contribuì in maniera importante al ritorno del Toro nella massima serie. Nel 2007 lasciò i granata per andare all’Ascoli, dove rimase fino al 27 gennaio 2009, data in cui decise di appendere gli scarpini al chiodo. Attualmente occupa il ruolo di direttore sportivo ed è responsabile del settore giovanile del Modena.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy