Torino e Zaza: può rimanere in panchina con l’Atalanta, ecco perchè

Torino e Zaza: può rimanere in panchina con l’Atalanta, ecco perchè

Verso il match / Turnover o dubbi di natura tattica? Mazzarri cambia: si passa al 3-5-1-1, c’è Soriano alle spalle di Belotti

di Nicolò Muggianu

Zaza verso la panchina contro l’Atalanta. Dopo la deludente prestazione collettiva contro il Napoli, Mazzarri pensa a qualche cambio in vista del match di questa sera contro l’Atalanta. Tra i principali candidati ad ‘espiare le colpe’ della pessima prova di domenica scorsa c’è anche Simone Zaza. Il match dell’Olimpico ha evidenziato alcune lacune: il feeling con Belotti è ancora da affinare e scendere in campo con le stesse premesse a sole 48 ore di distanza potrebbe rivelarsi una scelta controproducente. Sia dal punto di vista del giocatore, che da quello della squadra. Servirà lavorare ancora dunque, con Zaza che potrebbe avere una chance a gara in corso.

LA SCELTA – Già perché se la squadra – e il reparto offensivo più nello specifico – ha palesato evidenti limiti contro il Napoli, a Mazzarri non saranno bastati certamente due allenamenti per oliare gli ingranaggi e affinare i movimenti della coppia formata da Belotti e Zaza. Anche per questo, il tecnico di San Vincenzo questa sera potrebbe spedire il classe 1991 in panchina: non sicuramente una bocciatura definitiva sia chiaro (Mazzarri senza dubbio continuerà a lavorare sulla convivenza tra Zaza e Belotti), ma la sensazione è che l’ex Valencia non abbia ancora la forma fisica adatta per sostenere 180′ ad alti ritmi in meno di tre giorni.

SI CAMBIA – Tanta corsa e spirito di sacrificio, ma movimenti di reparto non immagazzinati del tutto. E se un ingranaggio non funziona a dovere, tutta la macchina rischia di risentirne. Dunque largo a Roberto Soriano, pronto ad agire alle spalle di Belotti nel 3-5-1-1 pensato da Mazzarri. Lo stesso ruolo ricoperto da Iago Falque nelle prime uscite stagionali: fare un passo indietro per ritrovare le certezze perdute. D’altronde se Falque non si fosse infortunato, probabilmente la coppia Zaza-Belotti dall’inizio ad oggi non si sarebbe ancora vista. Non una bocciatura si è detto, ma comunque un passo indietro. Ora starà a Zaza dimostrare tutto il suo valore, il tempo è ancora dalla sua parte.

23 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Lux67 - 2 mesi fa

    Edera no ? Non l’abbiamo dato in prestito per fargli calpestare il campo 5 minuti a partita ? E per Lukic sono d’accordo, testiamolo come si deve, piuttosto di Rincon …. chiunque, anche il magazziniere.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. morassut.maur_163 - 2 mesi fa

    Non si capisce perché non giochi lukic, l’unico centrale di ruolo che abbiamo e ci si ostini a far giocare altri, fuori ruolo, in quella posizione. Il ragazzo è forse infortunato?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Enrigab - 2 mesi fa

    dopo aver aspettato queste giornate e aver visto questi risultati,
    è il momento delle prime riflessioni:
    la squadra arriva sempre seconda su tutti i palloni, è preparata bene?
    ljajic era l’uomo in più con tutti i suoi difetti,grazie la mister oggi è l’uomo in meno
    senza più un minimo di inventiva.
    e per finire oggi aspettiamo che tornino certi giocatori come la manna del cielo,la realtà
    è che il mister ancora non riesce a capire quello che vuole con i giocatori scelti da lui.
    meditate e forza toro per sempre.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Scott - 2 mesi fa

    L’unico modo per affinare l’intesa è far giocare partite vere. Far arrivare palloni decenti alle punte. Inventarsi qualcosa di decente a centrocampo. Far stare in panca chi il pallone non lo sa passare alle punte. Trovare qualche alternativa al cross, peraltro spesso sbilenco.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Hagakure - 2 mesi fa

    Mi raccomando WM, Parigini ed Edera sempre a marcire in panchina o, al limite, a entrare a 3/4 minuti dalla fine della partita, a risultato acquisito…..!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Giustoro - 2 mesi fa

    Perché invece non mettere Edera al posto di Iago?
    Comunque il problema più grosso lo si trova a centrocampo, per il momento non c’è uno in grado di impostare il gioco e fare un passaggio decente alle punte.
    Inoltre hanno tutti una visione di gioco pari a zero o quasi; ad esempio l’ultimo gol contro il Napoli è nato dal fatto che uno del Toro non ha visto che davanti a lui sul lato destro ve ne era un altro totalmente libero e invece di passarla a lui l’ha passata all’indietro ad un altro imbranato peggio di lui che si è fatto fregare la palla.
    Purtroppo molti sono giocatori piuttosto scarsi ed a meno di un improvviso risveglio, tipo il De Silvestri dell’anno scorso, che da broccaccione è diventato l’uomo partita, vi sono poche speranze.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. lagarto - 2 mesi fa

      La vedo anche io così. Eppure il presidente dice che dopo la Juve siamo la squadra che ha investito di più. Sarà colpa della Var o di Chiarizia

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Jerry - 2 mesi fa

    Per far convivere Zaza e Belotti,è far giocare l’unico giocatore di qualità che abbiamo, Falque il mister dovrebbe andare contro al suo dogma calcistico, e abbandonare la tanto amata linea a tre. Passare a un classico 4-4-2…forse può essere l’ unico modo per farli giocare insieme e per far sì che le due punte li d’avanti iniziano a rendere…. così, la vedo dura…. soprattutto ora che mancano sia gli esterni titolari, è sia l’unico uomo che riesce a metterti in condizione di tirare…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. KEYPAX - 2 mesi fa

    Il problema del Toro non è sicuramente Zaza. Baselli e Rincon fanno pena. Spero vivamente di vedere per 5/6 partite di fila Lukic titolare al posto di Rincon e Soriano al posto di Baselli. L’intesa tra Zaza e Belotti arriverà, occorre tempo e minuti di partite vere giocate assieme.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Daniele abbiamo perso l'anima - 2 mesi fa

    Critico la società spesso.
    Mi incazzo per l’atteggiamento di certi giocatori come avvento domenica.
    Resto perplesso sulle qualità di Mazzarri che non ha ancora dato identità alla squadra.
    Ma stasera, come fossi stato resettato, sarò di nuovo lì a tifare Toro, a squarcia gola e fino alla fine.
    Come me molti.
    Regalateci qualche gioia perciò. Non fateci andare in reset anche stavolta..
    Noi non siamo quelli che Vogliamo tutto e lo vogliamo adesso.
    Siamo quelli che Vogliamo qualcosa e va bene anche un pezzo la volta…se possibile.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. TOROHM - 2 mesi fa

    Ma provare Zaza al posto di Belotti no ?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. stevetoro - 2 mesi fa

    se non arrivano ne cross ne passaggi, le punte non toccano palla,e contro il napoli ho visto cross da squadra di 3 categoria.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Granatissimo1973 - 2 mesi fa

    Bravo Garnett. Aggiungo a chi dopo cinque partite vorrebbe mandare via Mazzarri per riprendere magari Mihailovic oppure Ventura (pensa te…) che l’anno dell’ultima retrocessione cambiammo tre volte la panchina, De Biasi, Novellino, Camolese. Risultato? La b. In serie b per due anni sulla panchina del Toro abbiamo visto più gente che sulla passeggiata di Riccione il 15 agosto, Colantuono, Lerda, Beretta e per gli amanti delle emozioni forti Papadopulo. Risultato? Tre anni di b. Quindi cari Lino Banfi della tastiera lasciamo lavorare Mazzarri prifessionista vero e persona seria che se neanche lui con questa squadra cava un ragno dal buco allora si che son cazzi amari

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Toro71 - 2 mesi fa

    Mazzarri mi sembra Lino Banfi nel film l’allenatore nel pallone…ha tanta confusione mentale.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Daniele abbiamo perso l'anima - 2 mesi fa

      Non sono d’accordo.
      Oronzo Canà era simpatico e faceva ridere.

      Comunque diamo a Mazzarri ancora un po’ di tempo. Non troppo però perché aspettiamo da una vita..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Garnet Bull - 2 mesi fa

    Aspettando i commenti in cui si dice che mazzarri non voleva zaza….. Raga, ma dove vivete? Secondo voi realmente dirigenza e allenatore non si sono parlati e confrontati? Poi, perdiamo con il Napoli, ok giocando male, e mazzarri (l’unico allenatore vincente con esperienza europea degli ultimi anni) diventa un incompetente, mentre voi tifosi come me diventate maestri di calcio…. Ok va bene

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. PrivilegioGranata - 2 mesi fa

      Non ti curare dei seguaci di Chiarizia. Di gente incompetente che ama sparare a zero è pieno il mondo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Garnet Bull - 2 mesi fa
        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. lagarto - 2 mesi fa

      Che i due non possano coesistere lo ha dichiarato lui. O è scemo o glielo hanno preso e lui non lo voleva, non ci sono altre soluzioni. E come mai uno che non spende un euro e non compra un centrocampista ha comprato Zaza come doppione? Non chiedetevelo, mettete tanti bei meno, che alla fine voi contate i meno e io i punti raggiunti e mi sa che rido io e voi per la 14 volta di nuovo fregati da un pagliaccio.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Senzadimora - 2 mesi fa

        cioè, spiegami, ridi quando il toro va male? Ma davvero? Ne conosco molte di persone a Torino che ridono e sono felici quando il toro va male, …..ma non indossano maglie granata.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. PrivilegioGranata - 2 mesi fa

        Quindi tu rideresti per gli eventuali pochi punti raccolti dal Toro in campionato: beh, non c’è che dire, un vero tifoso granata doc!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. user-13658280 - 2 mesi fa

    e belotti quando lo dimostra tutto il suo valore? x lui il posto c è di diritto x i gol fatti due anni fa?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Carlin - 2 mesi fa

      Prova a chiederti come mai 2 anni fa segnava tanto!

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy