Torino, Obi consiglia i giovani: “Concentratevi sulla crescita, non sui soldi”

Torino, Obi consiglia i giovani: “Concentratevi sulla crescita, non sui soldi”

Il centrocampista granata ha parlato dalla Nigeria, durante una partita organizzata in suo onore, esprimendo la volontà di valorizzare i giovani talenti del luogo

3 commenti
Joel Obi non ha convinto con la Primavera

Ultime stagioni difficoltose al Torino ed in Italia in generale per Joel Obi, a causa fondamentalmente non di difetti tecnici ma dei troppo frequenti infortuni che l’hanno costretto a ripetuti stop forzati; il centrocampista resta però un simbolo calcistico del proprio paese e dunque non stupisce che nella giornata di ieri – a pochi giorni dal rientro nella Penisola per il ritrovo in vista della prossima stagione – sia stata organizzata una partita celebrativa in suo onore: ad Aboh-Ogwashi, nell’area Sud di Aniocha nel Delta State, ed in particolare nel campo di calcio della Secondary School. E proprio a margine dell’evento (partita conclusasi 5-4 ai calci di rigore per il Delta Warriors Football Club contro il Jordan Obi FC, dopo il 2-2 nei tempi regolamentari), come riportato dal TheGuardian, il mediano ha rilasciato dichiarazioni di un certo livello morale nella speranza di avvisare i giovani calciatori e in un certo senso ammonirli.

Obi ha infatti consigliato ai talenti emergenti di concentrarsi sulla propria carriera ed in particolare sulla progressiva crescita personale piuttosto che pensare solamente ad inseguire i soldi e contratti sempre più ricchi: il nigeriano ha spiegato infatti che ci sono innumerevoli esempi di giocatori che si sono “persi” nel corso del proprio percorso preferendo una cifra più alta rispetto a quella che sarebbe stata una scelta migliore per la maturazione tecnica e personale. Il centrocampista ha inoltre dato la propria opinione sul ruolo dei genitori nella crescita dei figli, spiegando che i primi dovrebbero cercare di aiutare i secondi nelle loro scelte di vita, indirizzandoli per quanto possibile. Infine, la lodevole iniziativa: Obi ha infatti intenzione di aiutare i giovani talenti emergenti della – povera – zona e toglierli in questo modo dalla strada, organizzando un torneo annuale da sfruttare come palcoscenico per mettersi in mostra. In una giornata nella sua Nigeria, emergono così tutto il cuore e la saggezza del centrocampista del Torino.

3 commenti

3 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. ddavide69 - 3 mesi fa

    Concentratevi sulla crescita non sui soldi. Anche a cairo si potrebbe chiedere la stessa cosa:fai crescere la società mettendoci SOLSI veri tuoi, e poi domani ne cogli i frutti in termini di risultati sportivi ed economici.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 3 mesi fa

      Oh altri quattro minus habens

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. GranataFinchèCampo - 3 mesi fa

    Bravo Joel.
    Non sarai un campione sul campo, anche per colpa degli infortuni, ma dimostri di essere un vero campione fuori dal campo. E non è poco nel patinato e ambiguo mondo del calcio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy