Torino-Parma 1-2, D’Aversa: “Potevamo concretizzare di più”

Torino-Parma 1-2, D’Aversa: “Potevamo concretizzare di più”

Le parole / Il tecnico ducale commenta così la sfida del Grande Torino

di Redazione Toro News

Al termine di Torino-Parma 1-2, il tecnico emiliano Roberto D’Aversa commenta così la sfida a Sky: “Gervinho e Inglese sono due giocatori di qualità superiore, che fanno sì che la squadra abbia una caratura diversa. Ma è stato l’atteggiamento della squadra, abbiamo fatto una prestazione importante in questo Stadio, mettendo in difficoltà una squadra con un blasone superiore”.

Ancora D’Aversa: “Ci siamo portati dentro la cattiveria delle partite precedenti, venir qui a Torino e fare una partita solo di attesa non andava bene, volevamo fare la partita a viso aperto. Credo che nella prima mezz’ora abbiamo fatto molto bene e potevamo anche fare il terzo. Il rammarico è aver preso quel gol, ma il risultato finale ci premia. Dopo che avevamo fatto pochi punti, oggi abbiamo fatto una partita importante, con giocatori bravi a verticalizzare e sfruttare gli attaccanti. Nella prima mezz’ora abbiamo fatto un ottimo calcio, una grandissima partita come abbiamo fatto contro altre grandi squadre. Non era facile venire qui e fare queste prestazioni”

D’Aversa prosegue, ancora, a Sky: “Dal momento che passiamo in vantaggio sfruttiamo al meglio le nostre caratteristiche in campo aperto. Sapevamo che loro sono bravi ad aggredire, e li potevamo metterli in difficoltà. Ci siamo andati a creare le situazioni costruendo il gioco, è stata una prova di grande maturità. Se andiamo ad analizzare la gara, la nostra pecca è che non possiamo lasciare un risultato in equilibrio con tutte quelle occasioni create. Oggi, sinceramente però voglio solo fare i complimenti alla squadra”.

Torino-Parma 1-2, Mazzarri: “Colpa mia. Dovevo spaventare i ragazzi”

In conferenza stampa: “Innanzitutto un difetto nostro è stato non concretizzare le nostre occasioni. Più che per demeriti del Torino penso che siamo stati noi ad essere stati bravi. Noi sapevamo le difficoltà che aveva il Toro, costruendo azioni in questo senso. Abbiamo sfruttato poi situazioni di contropiede con Gervinho e Biabiany. L’unico rammarico è appunto sulle occasioni, non avendo concretizzato. Siamo soddisfatti del risultato, in una situazione in cui il Torino era in ottima forma. Credo per una squadra come la nostra sia importante avere un giocatore che sappia verticalizzare. Bastoni lo volevo buttare dentro anche prima, pur essendo un ’99 è ad alti livelli. Biabiany ha dimostrato che stava bene: ovviamente giocatori come Grassi e Inglese ti possono far fare un bel salto di qualità.

Infine D’Aversa: “Il Parma più bello dell’anno? Per i tre punti sì, ma abbiamo giocato bene anche in molte altre occasioni. Dobbiamo analizzare le partite con molto equilibrio. La classifica? Abbiamo 10 punti sulla zona retrocessione. Questa vittoria va dedicata ai tifosi, anche a quelli che non sono entrati allo stadio, ma soprattutto al nuovo presidente. I complimenti? Quando noi dobbiamo difendere un risultato siamo bravi, quando si fanno dei cambi per cercare di ribaltare un risultato è molto più difficile. L’allenatore non regala e non nega niente a nessuno. Mi fa piacere la prestazione, il lavoro settimanale paga sempre. Cosa stiamo costruendo? Questa domanda va fatta alla società. Come ho detto ad inizio campionato, dobbiamo essere ancora più bravi a mettere la ciliegina sulla torta. Questo merito va dato assolutamente alla società. Se poi si ripensa a quest’estate quando non sapevamo in che campionato avremmo giocato, è un bel passo avanti. Credo che la scelta di costruire prima l’uomo che il giocatore sia importante. Non dobbiamo sentirci appagati, e la strada è ancora lunga per toglierci molte soddisfazioni.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. ebarberis197_97 - 5 giorni fa

    soprattutto l’atteggiamento dei giocatori del Toro purtroppo

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy