Torino-Pisa: da Vieri a Ventura a Cerci, quanti grandi nomi in comune

Torino-Pisa: da Vieri a Ventura a Cerci, quanti grandi nomi in comune

Verso il match / Tanti gli ex e i doppi ex del match: Petrachi, Padelli e Mudingayi sfidano il loro passato

1 Commento
Petrachi e Ventura ai tempi del Pisa

Il match di Coppa Italia tra Toro e Pisa in programma martedì sera allo stadio Grande Torino presenta diversi incroci interessanti, tra ex e doppi ex che hanno lasciato il segno.

DA BOBO VIERI A VENTURA- Un nome su tutti è quello di Christian Vieri, gioiello del vivaio granata e debuttante in prima squadra in Coppa Italia nella stagione 1991/’92 contro la Lazio, con gol, prima di mettere a segno la sua prima rete in serie A nel 4-0 rifilato al Genoa nello stesso campionato. L’anno successivo quello che diventerà uno dei più grandi bomber del calcio moderno approderà invece a Pisa, collezionando 18 presenze e due reti.

Altri due illustri ex granata sono transitati dall’Arena Garibaldi: Alessio Cerci e Giampiero Ventura. L’attaccante romano, al Toro dal 2012 al 2014, ha letteralmente fatto sognare i nerazzurri nell’annata 2007/2008, terminata con la serie A sfiorata per un soffio nei play-off contro il Lecce: per lui 26 presenze, 10 gol e tante giocate. In panchina quell’anno c’era Giampiero Ventura, oggi tecnico della Nazionale e in granata dal 2011 fino alla scorsa estate.

PETRACHI E PADELLI –In quel campionato cadetto però i due non erano i soli ad incrociare le strade delle due società: in porta c’era Daniele Padelli ( 7 presenze e 10 reti subite), in granata dall’estate 2013, e il diesse era Gianluca Petrachi, a Pisa dal 2006 al 2008 dove colse una promozione dalla Lega Pro alla B e oggi saldamente alla guida dirigenziale del Torino dal gennaio 2010. Nel Torino di oggi c’è anche Diego Raimondi: attuale collaboratore tecnico di Mihajlovic, da giocatore è stato per anni uno dei giocatori più rappresentativi del Pisa, in due parentesi: prima dal 2006 al 2009 e poi nella stagione 2011-2012, totalizzando 101 presenze e 4 reti con la maglia dei nerazzurri di Toscana.

MUDINGAYI IDOLO DEI TIFOSI- Nel Pisa che mercoledì scenderà in campo nel capoluogo piemontese gioca anche Gaby Mudingayi, roccioso centrocampista amatissimo dai sostenitori granata e protagonista sotto la Mole del campionato di serie B 2004/2005, terminato con la promozione in A dopo la spareggio con il Perugia vanificata dal fallimento della società di Francesco Cimminelli.

Sarà bello riabbracciare il suo vecchio pubblico per un giocatore tutto grinta e cuore, come tutto grinta e cuore è stato anche Marco Carparelli, attaccante granata nel campionato cadetto 1997/’98 (29 presenze e 7 gol per lui, di cui uno pesantissimo al Delle Alpi contro la Salernitana) e in Toscana dal 2009 al 2012. Anche il suo Toro disputò uno spareggio promozione con il Perugia ma questa volta lo perse ai rigori.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. The Mtrxx - 5 giorni fa

    Carparelli, me l’ero dimenticato!
    29 presenze e 7 gol…
    Ne abbiamo veramente sbagliati tanti di acquisti la davanti, ma non quest’anno

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy