Torino, qualità e qualche incognita: Mazzarri ha già la sua difesa

Torino, qualità e qualche incognita: Mazzarri ha già la sua difesa

Il punto / La difesa è il reparto più completo, Mazzarri accontentato dal mercato

di Nicolò Muggianu

Le richieste di Walter Mazzarri erano chiare: avere la difesa al completo per l’inizio del ritiro. Richieste recepite e rispettate dalla società. Prima la conferma di Sirigu (con tanto di rinnovo contrattuale), poi il riscatto di Nkoulou e infine gli arrivi di Izzo e Bremer. Insomma, almeno per il momento, il reparto arretrato sembra essere quello più pronto e numericamente più fornito in vista dell’inizio del campionato.

LE RICHIESTE – Un obiettivo raggiunto, come confermato due giorni fa dal direttore sportivo Gianluca Petrachi: “Sono arrivati Izzo (a dieci milioni) e Bremer (a quasi sei milioni), che ci tengo a precisare non è una seconda scelta. Noi volevamo anche Verissimo, li avremmo presi entrambi ma le regole federali sugli extracomunitari e il comportamento del Santos ci hanno portati a una scelta. Bremer è un giocatore diverso da Verissimo, essendo più marcatore puro, ma ora il reparto è fatto”. Tutto pronto dunque, o quasi. La linea a tre studiata ad hoc dal tecnico di San Vincenzo al momento vede tra i titolari Izzo, Nkoulou e Moretti; in attesa di segnali dal campo da parte di Bremer, Bonifazi e soprattutto da Lyanco, ancora alle prese con il programma di recupero in Brasile. Insomma, un reparto che sulla carta mischia gioventù, esperienza e talento.

Torino, parla Petrachi: “Richieste respinte ed acquisti mirati: ecco i nostri piani”

LE INCOGNITE – Ma servono conferme dal campo. Nonostante la società creda molto su di lui, Bremer ha ancora molto da dimostrare in Italia. Stesso discorso valido anche per Bonifazi e soprattutto per Lyanco, nel quale il Torino ripone molte speranze nonostante la precaria tenuta fisica. “In difesa aspettiamo anche Lyanco – ha proseguito Petrachi -. Su di lui crediamo moltissimo, a settembre avrà finito il percorso di recupero, piace a mezza Europa perché ha davvero qualità. Così come Bonifazi: altro giovane di grandi potenzialità”. Il brasiliano è ancora alle prese con il programma di recupero personalizzato e il suo rientro è atteso nel mese di settembre. Anche Bonifazi è alle prese con un affaticamento muscolare che lo ha tenuto fermo ai box negli ultimi due allenamenti a Bormio. Cessione o permanenza? Il destino del canterano classe 1996 non è così facile da decifrare. Al momento la sua posizione non sembra essere in discussione, ma resta da capire quanto spazio potrà trovare all’interno della rosa attuale.

27 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Hagakure - 2 mesi fa

    Prova

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. drino-san - 2 mesi fa

    Cairo taccagno, per colpa tua mi sono pizzicato il dito chiudendo il portone! Ma a te non interessa perché hai le braccia corte e non ti capita! E se dici che non é vero sei un cuntabale! Comprami la molla per il portone coi soldi di maksimovic!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Il "Se" di Kipling - 2 mesi fa

      Hai ragione tu, Cairo e’ un buono, siamo noi i cattivi che pensiamo male di tutto e diamo tutte le colpe a lui.
      (pero’ la tua battuta mi ha fatto ridere parecchio, (anche se spesso sei un’astioso e attaccabrighe, devo dare a Cesare quel che e’ di Cesare

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. A.C. TORINO (Il TORO vero) - 2 mesi fa

        hai ragione e’ un’attaccabrighe…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. granata - 2 mesi fa

    Caro Carlo, da giorni mi sforzo di fare ragionamenti sul Toro, contestualizzandoli nel mondo del calcio italiano. Evidentemente anche tu non sei disposto ad ascoltare. Però mi ripeto:
    1) Il problema del Toro è stato in questi anni di avere una dirigenza di modesto livello, per carità siamo usciti da periodi peggiori (anche sotto la presidenza Cairo), ma per migliorare le posizioni in classifica bisogna migliorare le competenze professionali. Petrachi e compagnia ogni tanto azzeccano qualche acquisto, ma più spesso fanno errori. Non sto a dilungarmi, ma la lista dei giocatori molto scarsi ingaggiati è molto, molto più lunga (supera le 100 unità, mi sono preso la briga di ricostruirla) rispetto a quella degli azzeccati. Inoltre, il nostro settore giovanile non è riuscito finora ad essere un serbatoio di validi elementi per la prima squadra.
    2) Nel panorama calcistico italiano abbiamo potenzialità buone dal punto di vista economico (merito di Cairo), se non ottime. Non una lira di debiti, 20 milioni di euro circa in cassa, 60 e forse più milioni di euro dai diritti tv e un presidente che di pubblicità e sponsor se ne intende. Eppure…Finora ci siamo comportati come squadra di terza fascia (Genoa, Chievo, Udinese, Sampdoria, Bologna e pure l ‘ Atalanta nonostante le ultime prestazioni).
    3) I nostri punti di riferimento non sono le cosiddette “provinciali”, bensì club come Napoli e Lazio. E allora vedi ben che il paragone è impietoso nei nostri confronti. Si tratta di club che per bacino di tifosi, potenzialità economiche e storia calcistica non ci stanno sicuramente davanti e allora perchè conseguono risultati sportivi molto superiori ai nostri?
    4) Visto che Cairo si è rifatto dei soldi che aveva immesso nel Torino (circa 60 milioni di euro) e vista la buona situazione economica avevo auspicato questa volta una vera campagna di rafforzamento che puntasse su pochi, ma sicuri elementi di valore (cito a mo’ di esempio Zaza). E invece si scommette su giocatori semisconosciuti e si tengono quelli che non hanno convinto perchè, vendendoli, potrebbero provocare minusvalenze. Il progetto societartio non cambia, non ha uno scatto d’ orgoglio e questo stride ancor di più nel momento in cui la Juventus osa, spariglia il mercato internazionale. E non credere che alla Juventus siano tutti matti. Hanno fatto i loro conti, puntato su ritorni delle spese fatte. L’ operazione Ronaldo non è solo un’ operazione di rilevanza economica, ma dimostra competenze, conoscenze del mercato globale, capacità di compiere blitz rapidi e di successo. Tutte qualità che da noi mancano e i casi Verissimo e Bruno Peres (al di là del giudizio sui giocatori) sono lì a dimosrtalo senza ombra di dubbio.
    Detto tutto ciò, spero veramente che le scommesse su cui abbiamo puntato e che qualche novità di mercato mi smentiscano, perchè tifo Toro e la speranza è l’ ultima a morire.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. iard68 - 2 mesi fa

      Condivido in linea di massima i primi due punti anche se non posso far a meno di ragionare che se da una parte ci sono così tante plusvalenze e i bilanci sono a posto, è davvero strano che dall’altra Petrachi e compagnia abbiano fatto così male… Viene da chiedersi, è così facile far soldi col calcio?
      Il punto 3 è totalmente sbagliato, e questo è il motive principale per cui tante persone coltivano speranze ed ambizioni molto più grandi di noi. Noi non abbiamo affatto un bacino di utenza paragonabile a Lazio e Napoli! Abbiamo, questo si, un blasone di gran lunga superiore, ma è storia di 50 anni fa ed oggi, che un Barreca qualsiasi costa ben 12 mln, conta poco più di niente. Come già detto mille volte, il Toro condivide il proprio bacino di interesse (una area metropolitana di neanche un milione e mezzo di persone) con la squadra più potente di italia che oltre ad aver vinto 15 degli ultimi 22 campionati (con calciopoli in mezzo ad interrompere la serie, sennò…) proprio adesso si è presa il giocatore più forte del globo (con Messi per carità!). Purtroppo non ne usciamo bene anche se abbiamo ancora qualche decina di migliaia di tifosi sparsi per l’Italia. Il Napoli è anni luce avanti a noi e sono lontane anche Lazio e Fiorentina. Oggi ce la giochiamo con Bologna, Atalanta (si, non è proprio un caso che stia a sinistra, in classifica) Sampdoria, Genoa e Udinese (che Mediaset ci ha preferito non più di 2 anni fa). A tendere anche Palermo e Cagliari avranno più aficionados di noi, e manca Verona, che, stupidamente, ha spaccato il suo tifo in due una ventina di anni fa.
      Il punto 4 sono opinion e come tali vanno rispettate. Non le condivido, in gran parte.
      Saluti

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. granata - 2 mesi fa

        Caro Iard, qualcuno scrive in questo forum che “c’ è aria di totale rassegnazione…” e tu ne sei un esempio. Il fatto che il calcio oggi possa rendere o per lo meno non far perdere i presidenti di Serie A non lo dico io, ma i bilanci della società (altro discorso per le serie minori), tranne qualche rara eccezione. Ma non si tratta di società medie o medio/piccole, bensì di tre blasonate come Inter, Milan e Roma. E infatti sono nel mirino del fair play finanziario imposto dall’ Uefa. Solo per fare un esempio, il Milan ha speso in modo scriteriato 230 milioni di euro per la scorsa campagna acquisti (se non sbaglio in Europa di più ha speso solo il PSG) ed ha ricavato un mediocre sesto posto. Quindi non è vero (questa è la mia tesi, che forse non sono stato capace di esprimere bene) che per ottenere un buon risultato sportivo basta avere tanti soldi (il Psg, altro esempio, si è fermato agli ottavi di finale della Champions). Di casi in Europa ce ne sono (mi viene in mente il Salisburgo) e anche in Italia (Lazio e Atalanta). Più importante è avere una struttura dirigenziale competente ed esperta.
        Per quanto riguarda il nostro potenziale, ribasdisco che i nostri competitor di riferimento DEVONO essere Napoli, Lazio e (hai ragione) Fiorentina, ma non le altre squadre. E’ un errore che molti come te fanno e quindi giustificano l’ operato e i risultati del club. Cairo ha un gruppo che fattura circa il doppio di quelli di De Laurentis e Lotito ed è in linea con quello dei Della Valle. L’ ultimo bilancio l’ ha chiuso con 52 milioni di utile e quello del Toro con quasi 38. Per quanto riguarda il bacino in cui opera il Torino è enormente più ricco di quello laziale e napoletano e abbastanza superiore a quello toscano/marchigiano dei Della Valle. La verità è che i primi anni di Cairo sono stati disastrosi sportivamente e, di conseguenza, economicamente e lui ora si è disamorato. Sono state toppate clamorosamente le prime campagne acquisti (Recoba, Pancaro, Fiore, Vritzas, Barone, ecc.), mentre i Della Valle e i De Laurentis (partiti dalla Serie C e non dalla Serie B, come Cairo) sono stati molto più oculati. Certamente con l’ arrivo di Petrachi si è almeno smesso di buttare soldi dalla finestra, ma si sono anche presi frotte di giocatori di scarso valore. Anche da questo punto di vista un po’ si è migliorati, ma gli ingaggi di giocatori come ad esempio Sadiq, Ajeti, Carlao (sospendo il giudizio su Berenguer e Niang), Gaston Silva, Ruben Perez, Sanchez Mino, Amauri, Barreto, Martinez, Meggiorini, Larrondo, Gorobsov, Farnerud, Vesovic (mi limito solo alle ultime tre/quattro stagioni e ne dimentico sicuramente qualcuno) non depongono a favore del nostro staff tecnico/dirigenziale (lo confermano, ribasdisco, i recentissimi esempi delle trattati e per Verissimo e Bruno Peres) e non compensano certo i pochi colpi azzeccati, tant’ è vero che oggi bisogna scaricare un bel po’ di zavorra (come hanno detto Petrachi e Mazzarri).
        Sono contro chi insulta volgarmente Cairo, ma sono anche convinto che lo si debba incalzare perchè rialzi la testa e la faccia rialzare al Toro e il rinforzo dello staff dirigenziale del club mi pare una priorità.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. secondome - 2 mesi fa

    Si respira un’aria di totale rassegnazione e di tristezza .

    Non un investimento che possa rianimare la passione di un popolo unico.

    Squadra, management, marketing, infrastrutture, sempre il minimo sindacale senza alcun accenno a voler svoltare veramente.

    Davvero male Cairo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Art-Toro - 2 mesi fa

      Veramente, leggendo tutti questi post un pò di tristezza viene, non c’è nessuno che sia ottimista, nessuno che pensi che se si inizia a lavorare bene, forse qualche risultato verrà, al di là dei nomi. Io non credo molto nei nomi, credo che neanche Messi(soprattutto) arrivando in questo ambiente possa farci fare un salto di qualità. Questi due anni pensando all’Europa ci hanno fatto male, torniamo a credere nella crescita se pur piccola ma costante, nel settore giovanile che deve essere il nostro bacino principale, investiamo su quello. Andare in europa e uscire alla prima non avrebbe senso, continuiamo a costruire con le possibilità che abbiamo. Non conto i soldi di Cairo, perché non sono competente e non posso sapere come vengono amministrati e che progetto c’è dietro per continuare a crescere. Io non sono certo eccitato per il mercato, ma aspetto con ottimismo il lavoro che spero porti sempre più frutti/risultati per tutto il toro e non solo la prima squadra

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. marione - 2 mesi fa

    Mazzarri aveva chiesto di avere la difesa. Toh guarda. Ha detto datemi la difesa, se poi non ho centrocampo e attacco chissenefrega :) Bremer di milioni per transfermarket ne costava uno, poi 3 ora 6 e non è una seconda scelta, come per l’altro lo voleva mezza Europa, ma se li voleva mezza Europa e sono venuti qui a non vincere nulla direi che sono un po’ stupidi questi due. Uno è stato affascinato dal “progetto” (sic) Lyanco piace a mezza Europa anche lui. Quello che non è chiaro è perchè conmprando fenomeni che tutti ci invidiano a gennaio siamo già fuori da tutti i giochi. Ah ma il prossimo anno sarà tutto diverso, avanti gonzi che garantisce Petrachi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. user-13657710 - 2 mesi fa

    Madama granata-tutta questa “bella storia”, intessuta di elogi, per concludere alla fine che l’unico che rischia il posto è, guarda caso, proprio Bonifazi! Uno alla volta Mazzarri, o chi per esso, sta cercando di far fuori i nostri giovani. Dopo Barreca, ormai perso definitivamente, ora pare non ci sia posto X Bonifazi! Poi, amaramente, temo che si passerà ad Edera: anche lì, in attacco come in difesa, si dirà che il ragazzo “è chiuso ” da altri giocatori! È sempre X il loro bene che li liquidano, xché nel Toro non hanno spazi( capirai, con tutti i conclamati campioni che ci sono!)
    “Bremer e Lyanco hanno molto da dimostrare”, recita l’articolo, ma per loro abbiamo tempo e pazienza! E intanto di Lyanco ne riparliamo fra almeno 3mesi: X ora se ne sta in Brasile!
    Capisco sempre meno la “politica” della società, anzi, non la capisco proprio!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. iard68 - 2 mesi fa

      Cara Madama (per fortuna rigorosamente granata :)!!) il motivo per cui i nostri giovani partono è perché (ahimè) sono mediocri! Spero di sbagliarmi con Bonifazi ma, l’ho visto diverse volte, e non sono così ottimista. Credo di più in Edera, ma è gracilino, la strada è lunga. A riprova, ricordi un giovane del vivaio Toro degli ultimi 15 anni stabilmente in serie A? Magari mi sbaglio, ma in questo momento non me ne viene in mente uno!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Forzatoro - 2 mesi fa

      Ogbonna, Pellissier, Sorrentino, Quagliarella, Marchese, Marchetti, Mantovani, Calaiò, Acquafresca

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. prawn - 2 mesi fa

    Grandissimo Carlo!
    Ormai è più divertente leggere i tuoi lunghi commenti che gli articoli!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. user-13946787 - 2 mesi fa

    Cairo vattene ballista vendi il Toro a chi lo ama

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Athletic - 2 mesi fa

      Ovvero?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. carlo - 2 mesi fa

    No, perché di calcio in generale, di filosofia del calcio non se ne parla (ne so per esperienza personale pluriennale), perché non interessa a nessuno; solo cose strettamente attinenti a Toro. Quindi di che si parla? I giocatori comprati sono tutti buoni. Quindi inutile discutere. Di cosa si parla? Nemmeno tanto di posizione dei calciatori, a pensarci bene, perché l’allenatore è pur sempre scelto dal DS o dal presidente. Giusto qualcosa sul modulo, ma con moderazione. Insomma, chi siete, da dove venite? Sì, dai, sto scherzando.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. carlo - 2 mesi fa

    Vorrei chiedere al tifoso del Toro di sponda cairista, quale tipo di forum preferirebbe. Un forum dove si discute – non di Cairo magari, perché tutti più o meno d’accordo -: ma di cosa? di moduli? Per poi creare subito delle lotte per i moduli? (Sto facendo solo degli esempi.)

    Qualcuno vuole descrivermi, tra di voi, quale sarebbe il tipo di forum ideale?

    Poi, altra domanda: cosa si intende per “provocazione”? Il dire: “Secondo me, Cairo non è un buon presidente?” o “Non sa fare calcio”? è una provocazione pensare diversamente da voi? siete una “divinità”, che non va contraddetta?

    Insomma, faccio un’ultima considerazione, anche se vorrei che qualcuno mi rispondesse alle domande precedenti. Eccola:
    Se voi foste veramente i tifosi che dite, cioè “Forza Toro e basta”, non andreste solo allo stadio? Che senso avrebbe parlare di Toro? Il Toro è una passione; si va allo stadio, si gode di ciò che vedi. Che senso ha discutere di un modulo o di una posizione di un giocatore?: Non è per creare una contrapposizione/lite/contrasto? Non è che ci sia già qualche problema in partenza, nel tifo? Se io fossi il tifoso del Toro che voi auspicate, andrei allo stadio e basta: di un forum non me ne faccio niente. E’ come parlare di sesso anziché farlo (parlarne con la femmina, dico). E’ segno che qualche problema c’è già in partenza.

    Io quando era bambino, non avevo bisogno di discutere di niente. Godevo e basta.

    Prego, se qualcuno vuole rispondere…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. user-13657710 - 2 mesi fa

      Madama granata- qui non intervengo sui temi calcistici trattati, vorrei solo pregare qualche signore “distratto” di definire la donna “DONNA”, appunto, tanto X distinguerla da quella dagli animali, definita “femmina”. Noi donne parliamo dei nostri compagni e li definiamo “uomini”, esseri ragionanti e pensanti, non maschi!
      Aggiungo che mai mi sono permessa di protestare X parolacce o volgarità: se non mi piacciono devo solo non leggere e non scrivere più su questo sito, a me la scelta! Mi scusi il gentile co-tifoso, non voglio essere né offensiva, né saccente, visto che la prima ad esprimersi male, involontariamente, magari sono proprio io! Grazie e scusate ancora!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Hic Sunt Leones 61 (A.C.TORINO )® - 2 mesi fa

        Scusa cara @Madama, lo sai che sempre ti approvo, ma questa volta non la penso come te.
        Femmina NON e’ un dispregiativo e non e’ riferito solo agli animali.
        Mi spiace ma qualunque persona che studia Scienze Naturali te lo puo’ confermare. Femmina e’ relativo a maschio come Donna e’ riferito a uomo.
        Allora dovremmo anche abolire parole come “femminile” e vederne un motivo di discriminazione per le donna?
        Lasciamo stare il boldrinismo e torniamo alla realta.Carlo sottointendeva che lui e’ il maschio parlando dell’atto sessuale.
        Mi sembra molto semplice.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. iard68 - 2 mesi fa

      Non mi vedo come un estimatore di Cairo perché sono molto critico nei suoi confronti dal punto di vista tecnico (la scelta degli allenatori e, più in generale, dei collaboratori) e mediatico (basterebbe essere più trasparenti con i tifosi per appianare molte questioni). Di sicuro però non mi allineo alle decine di persone che lo dipingono come il peggiore degli anticristi… perché non spende quanto vorremmo.
      ti rispondo dicendo che un forum è interessante quando chi partecipa esprime i propri pensieri, idee, opinioni, critiche in tema con l’argomento, l’articolo che si commenta (on topic, per dirla in modalità web). Chi legge può trovare le informazioni e gli approfondimenti che cerca, la discussione che interessa e che ha scelto in base al titolo.
      Se, qualunque sia l’argomento trattato, ci si imbatte in una serie di commenti che non c’entrano, se non di riflesso, e che hanno come unico scopo quello di insultare o, più gentilmente, dileggiare, contestare il presidente sempre per gli stessi, identici motivi… dov’è la discussione e lo scambio di cui parli? Diventa solo noia.
      E non potete rispondermi di passare oltre o non frequentare il forum… perché il forum “sarebbe” interessante, gli argomenti “sarebbero” interessanti, il Toro e le sue vicende interessano eccome!
      La verità è che se qualcuno vuole contestare Cairo per davvero, qui non serve a niente. Se pensate davvero di fare il bene del Toro mandando via questo presidente, bene, allora radunatevi in mille e andate a sdraiarvi sotto casa o fatevi venire in mente qualcosa altro di più brillante!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Athletic - 2 mesi fa

      Intanto inizio col dire che apprezzo i tuoi post. Io non sono un pro Cairo a prescindere, nemmeno gli sono contro. Valuto il suo operato mano a mano che gestisce la società. Lo critico quando mi sostituisce Cerci con Amauri, quando tiene in casa i famosi X milioni e non li reinveste, e lo apprezzo per il fatto che finalmente siamo una società economicanente sana, che siamo stabilmente nella parte sinistra della classifica, oppure quando al Toro arrivano ottimi giocatori come Ljajic, Sirigu, Belotti, ecc. Riguardo il forum, io vorrei solo che si discutesse con educazione, di tutto, moduli, Cairo, campagna acquisti, tutto quanto riguarda il Toro, ma con rispetto, educazione e senza essere provocatori. Ad esempio tutti i post ironico riguardo Bremer che deve completare le pratiche burocratiche, sono pretestuosi, provocatori, non hanno un senso. Questa è la mia opinione.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. Giansiro - 2 mesi fa

      Già l’esordire chiedendo che “qualche tifoso di sponda Cairista” fa capire molte cose, pure troppe.
      Comunque è fantastico come usate questo spazio di confronto, impossibile migliorarlo.
      Io non leggo i commenti quasi mai, lo faccio ogni tanto con lo spirito col quale posso guardare un documentario sulle umane bassezze.
      Ma come fanno questi Cairisti, che io non so chi siano e ritengo non esistano esattamente come la Cairese, a volere di più? E bellissimo e appagante più dell’orgasmo leggere sotto ogni articolo: Cairo merda, Petrachi merda, Bianchi merda, ad libitum.
      Continuate così che siete fantastici.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. carlo - 2 mesi fa

    Un saluto a @Sandrone66 che ha voluto essere dei nostri, esordendo. Ben arrivato. Il primo commento è un commento pieno di insulti per noi, ma speriamo che saprai fare commenti migliori dal punti di vista della convivenza “comunitaria” su un forum.

    Un saluto a @pepe che mi pare faccia degli sforzi per migliorare. Grazie a te.

    ….

    Ho letto i commenti di ieri e non mi è parso che nessuno avesse voglia veramente di comunicare. Pare che sia un posto da bigliettini da lasciare lì, contro l’altro. Combattere. Beh, a me dispiace.

    ……

    Per Cairo. Apprezzo che voglia tener su Niang o altri dicendo che siamo molto forti. Ma poi si sgama da solo dicendo che, se qualcuno parte, occorre comprare. Se parte: per quale ragione? scelte di vita? Il bis pensiero di Cairo ci tiene compagnia in questi anni della vecchiaia.

    …..

    Vedo che Lyanco comincia a correre col gruppo. Lyanco, al di là delle accoglienze scontante ottimistiche, ha espresso carattere e personalità in quel poco che si è visto. E questa è cosa promettente. Poi so che i tifosi guardano You Tube. E mi chiedo quanto puoi capire di un giocatore, specie se difensore. Il difensore, se non è attento, basta un secondo di distrazione, e lo paghi. You Tube non serve per i trequartisti, figuriamoci per i difensori. Lo sfortunato Lyanco merita la sua fortuna e la sua possibilità. Avanzava palla al piede, se non mi ricordo male, nel derby, e questo è indice di cuore.

    Su Izzo “giocatore da Toro”: se un difensore centrale non è “giocatore da Toro”, allora mi chiedo che sport è diventato questo.

    …..

    Per la convivenza sul forum. A molti non interessa. Chiedo ai pochi, forse a cui interessa, di cercare di dare una mano a chi vuole fare diventare un posto più sereno possibile questo. Non abbiate paura: se avete qualcosa da dire, salterà fuori. E non è necessario essere intelligenti – che nulla, praticamente, significa -, ma essere qualcuno che ha voglia di stare qua. ciao.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. user-13946570 - 2 mesi fa

    La difesa è a posto.. Vorrei laxalt

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Kieft - 2 mesi fa

      A sinistra preferisco Ansaldi e dall altro lato che de silvestri rallenta la manovra con il suo controllo di palla a dir poco approssimativo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. claudio sala 68 - 2 mesi fa

    Credo che sul filo di lana del mercato Bonifazi vada via se Lyanco si riprenderà . Per il resto direi che il reparto è molto solido.
    Occorre lavorare ancora sul centrocampo e gli esterni almeno un innesto significativo per ruolo

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy