Torino- Reggina, una tradizione da non perdere

Torino- Reggina, una tradizione da non perdere

Domenica pomeriggio andrà in scena il settimo Toro- Reggina, i precedenti, tra Serie A e B, dicono che i granata hanno vinto 5 volte e perso una.
Nella massima serie
le squadre si sono incontrate in due circostanze, la prima risale al campionato ’99- ’00 e la partita finì con la vittoria della squadra allora allenata da Mondonico per 2-1. Le reti vennero realizzate…

Commenta per primo!

Domenica pomeriggio andrà in scena il settimo Toro- Reggina, i precedenti, tra Serie A e B, dicono che i granata hanno vinto 5 volte e perso una.
Nella massima serie
le squadre si sono incontrate in due circostanze, la prima risale al campionato ’99- ’00 e la partita finì con la vittoria della squadra allora allenata da Mondonico per 2-1. Le reti vennero realizzate da Galante (in quel periodo schierato a centrocampo), da Kallon su rigore per gli amaranto e da Ferrante con una punizione capolavoro nel finale di gara. La seconda occasione risale al marzo 2003 quando i granata si imposero grazie al rigore trasformato dal solito Ferrante sul neutro di Reggio Emilia.

Per quanto concerne la stagione in corso i calabresi si trovano 6 punti sotto il Toro, ma scontano la penalizzazione di 11 lunghezze comminata in seguito a Calciopoli. 
Da un punto di vista realizzativo la squadra di Mazzarri ha sinora mostrato maggiore concretezza e pericolosità pur tirando meno in porta dei granata, ed ha insaccato 26 reti contro le 17 del Toro. Il numero dei gol subiti invece praticamente si equivale (27 per i padroni di casa, 28 per gli amaranto).
La coppia d’attacco Bianchi- Amoruso ha segnato complessivamente 17 volte, quanto l’intera formazione di Zac e quanto il tandem offensivo della capolista Inter, Ibrahimovic- Crespo.

Il Toro proverà a interrompere il digiuno di vittorie casalinghe che perdura dalla storica giornata del Centenario culminata nel tiro da tre punti di Comotto all’Empoli, ad inizio dicembre. Da quel momento sono arrivate tre sconfitte, contro Roma, Inter e Udinese.
L’arbitro dell’incontro sarà Gianluca Rocchi
di Firenze che fino ad ora non aveva mai incontrato i granata in Serie A. Nella serie cadetta invece ha diretto il Toro per 7 volte con un bilancio di tre vittorie, tre pareggi ed una sconfitta.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy