Torino: riecco la Sampdoria, molto diversa dall’andata!

Torino: riecco la Sampdoria, molto diversa dall’andata!

Verso Torino-Sampdoria/ La grande attività sul mercato di Ferrero ha cambiato faccia ai doriani

Commenta per primo!

All’andata furono Gabbiadini e Okaka ad affossare il Toro alla prima trasferta stagionale. Adesso saranno i granata ad ospitare la Sampdoria. Ma l’attuale squadra di Mihajlovic è molto diversa da quella di 4 mesi fa.

NIENTE GABBIADINI – La principale differenza è proprio nella mancanza di uno dei due goleador di settembre: Manolo Gabbiadini come noto a gennaio ha salutato tutti e si è trasferito armi e bagagli in quel di Napoli, facendo perdere ai genovesi una parte consistente della loro imprevedibilità. Anche Okaka, l’altro marcatore di quella sfida, è passato da titolare indiscusso a giocatore defilato per via dei recenti contrasti con allenatore e ambiente. Il ‘caso’ sembra rientrato ma sta di fatto che il posto da titolare al momento non è più suo, e i numerosi rinforzi voluti da Ferrero in attacco lasciano pensare che Okaka potrebbe trovarsi più spesso del previsto a scaldare la panchina.

TANTI ARRIVI, MA GIA’ DISPONIBILI? – Già, i nuovi arrivati: sono Frison, Correa, Muriel, Coda ed Eto’o. Tutti ottimi colpi e potenziali titolari (a parte Frison), segno della voglia della società di investire e di lottare seriamente e fino in fondo per il terzo posto, ma quanti sono realmente disponibili per la sfida contro il Toro? In realtà probabilmente nessuno: Muriel è rotto, Eto’o  ad oggi ufficialmente non è nemmeno ancora un giocatore doriano, e pare improbabile che possa essere convocato, Coda dovrebbe partire dalla panchina, così come Correa.

BERGESSIO TITOLARE? – Chi all’andata c’era ma non giocò era Bergessio: accolto come un fenomeno da Ferrero ma quasi mai schierato titolare dall’allenatore, almeno fino all’incrinarsi dei rapporti con Okaka. Nelle ultime partite però le gerarchie si sono ribaltate e Bergessio è diventato titolare, ma il calciomercato potrebbe ancora incidere nella rosa doriana. Infine c’è Duncan, anche lui in panca ad inizio stagione, che nelle ultime settimane è riuscito a convincere Mihajlovic a puntare su di lui ottenendo buoni risultati: il giovane ghanese potrebbe essere un cliente pericoloso in mezzo al campo per Gazzi e compagni.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy