Torino-Roma, i granata vogliono rovinare (di nuovo) la festa a Garcia

Torino-Roma, i granata vogliono rovinare (di nuovo) la festa a Garcia

Verso Torino-Roma/ La spinta dell’Olimpico per la prima di nove finali: entrambe le squadre non possono sbagliare

 

Domenica un’altra grande sfida attende i granata di Ventura. A Torino, questa volta, si presenterà la Roma di Rudi Garcia. Una squadra, quella capitolina, che non ha bisogno di presentazioni: seconda in classifica a +1 dalla Lazio, non può più permettersi di sbagliare. Se per il Toro nelle ultime partite si preannuncia una durissima rincorsa europea, per la Roma sarà invece un appassionante derby a distanza a decidere chi potrà avere l’accesso diretto alla prossima Champions League. Per la sfida in programma tra due giorni, i granata hanno però hanno le loro ottime carte da giocare: se scendono in campo con la giusta grinta e convinzione, anche grazie alla spinta dell’Olimpico, i tre punti non sono utopia.

Il Toro tra l’altro, quando si tratta di rovinare la festa alla Roma, ha già una discreta esperienza. Lo scorso anno infatti, i capitolini arrivavano all’Olimpico reduci da ben dieci vittorie consecutive iniziali, record storico per la nostra Serie A e lanciatissimi grazie alla cura del tecnico francese. Con una vittoria a Torino, avrebbero eguagliato il record europeo del Tottenham 1960-1961. I granata, dal canto loro, non avevano alcuna intenzione di fare la parte della vittima sacrificale: offrirono una prestazione maiuscola riuscendo a resistere alla corazzata e ancora una volta dimostrandosi una squadra davvero ostica da affrontare. La partita finì 1-1 (gol di Strootman e Cerci). Ma non basta: i granata riuscirono anche a gonfiare la rete e ha interrompere così anche l’imbattibilità record di De Sanctis (741′).

Insomma, la parola d’ordine è cercare di rovinare ancora una volta la festa alla compagine di Garcia, magari ottenendo ancora qualcosa in più. A maggior ragione rispetto allo scorso anno, dal momento che i giallorossi non sono neanche più in corsa contro la Juventus. Se loro non possono permettersi di sbagliare, è così anche per i granata, che stanno preparando la sfida nel dettaglio. La spinta dell’Olimpico, la voglia di riconquistare l’Europa e la consapevolezza di una Roma non al top, rendono l’impresa possibile. La squadra c’è e ci crede: nove finali per centrare l’impresa.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy