Torino, si cerca l’intesa vincente in difesa

Torino, si cerca l’intesa vincente in difesa

Il lavoro / La squadra granata prova a dare delle solide fondamenta al reparto arretrato che, in due partite, ha subito quattro gol

Il Torino arriva dopo due giornate di campionato con un bilancio di una vittoria ed una sconfitta, sette gol fatti e soprattutto quattro subiti: le reti arrivate dagli avversari sono state causate da sviste difensive anche piuttosto gravi che, nel match contro il Milan, hanno compromesso il risultato. Per questo motivo, negli allenamenti si da molto peso alla fase difensiva, che per adesso rimane ancora incompleta e da modellare: anche nella sessione pomeridiana di ieri, ad esempio, i difensori granata hanno lavorato in quella direzione, cercando di ottenere i primi risultati.

Alla fine dell’allenamento comune, infatti, in campo sono rimasti i tre difensori centrali che lottano per il posto, ovvero Bovo, Moretti e Rossettini (Castan era assente a causa di un leggero fastidio agli adduttori), guidati non da Mihajlovic, che era partito per andare a vedere il match tra Italia e Serbia dell’Under21, bensì da Lombardo: sotto la sua esperta lente, perciò, il vice-tecnico ha cominciato a far ruotare i difensori e a provare diverse tecniche. In primis ha messo alla prova la gestione del pallone da parte dei due centrali, in seguito ha provato l’impostazione sulle fasce o verso i compagni di centrocampo e, infine, la verticalizzazione, che anche nelle due partite di campionato è stata usata.

Difesa

Perciò Il Torino sta cercando di lavorare al meglio per ottenere un reparto difensivo solido da cui partire, per provare a subire meno gol: la squadra di Mihajlovic si sta attrezzando il più possibile per affrontare questo campionato al massimo delle possibilità. I progressi, eventualmente, potrebbero vedersi già dal  match contro l’Atalanta: l’obiettivo è evitare di prendere gol, oltre che  vincere.

 

 

 

alla fine dell’allenamento difensori, assente Castan per piccoli problemi fisici

Lombardo li ha ruotati tutti e tre per capire l’intesa e per fare delle prove di impostazione e verticalizzazione

3 commenti

3 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. sysma_558 - 1 anno fa

    Ma che scrivono ?? Siamo ballerini in difesa e si lavora tanto solo su verticalizzazioni e impostazione ? E piazzamento e movimenti da fare su calci piazzati e contropiedi avversari ……. quando ? ….. a gennaio ?
    Bohhh sarà una svista dell’autore.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. abatta68 - 1 anno fa

    Meno male che qualcuno, ogni tanto, ricorda che in ogni sport i risultati si ottengono col lavoro e non con un nome e cognome…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Nick - 1 anno fa

    Bisognerà vedere come funzionerà l’integrazione di Joe nella difesa, come saprà governarla da dietro, gestione calci da fermo, uscite e così via. Spero davvero bene! Così evitiamo che ci saltino le coronarie come successo negli ultimi 3 anni….

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy