Torino, si lavora al ritiro in Austria

Torino, si lavora al ritiro in Austria

Tra luglio e agosto / Nuove ipotesi per la seconda parte del ritiro, dopo Bormio: occhi puntati su Neustift o Bad Kleinkirchheim

1 Commento

Comincia a prendere forma il nuovo Torino, con indiscrezioni di mercato e primi colpi pronti ad esplodere in modo da garantire al tecnico Mihajlovic di affrontare il suo primo ritiro in granata con la squadra già in gran parte costruita, ma il club di via Arcivescovado non si sta in questi giorni occupando solamente di questo genere di trattative. Una forma – ben definita – sta infatti assumendo anche proprio il programma estivo di Vives e compagni, tra liete conferme e nuove intriganti ipotesi.

E se ormai è ufficiale che il Torino svolgerà la prima parte del ritiro nuovamente a Bormio (qui il programma), località nella quale i granata si sono trovati particolarmente a proprio agio nel corso delle scorse esperienze estive, è finora rimasto un grosso punto interrogativo sulla tappa successiva: i ragazzi di Mihajlovic resteranno infatti in Valtellina solamente dal 14 al 26 luglio. E se la corsa tra le pretendenti ad ospitare i granata sembrava ormai essersi ridotta ad una sfida a due tra Chatillon e Bardonecchia, entrambe le ipotesi erano alla fine state accantonate.

Sembra sempre più probabile a quel punto la permanenza all’ombra della Mole, per concludere la preparazione estiva direttamente nel capoluogo piemontese: un’ipotesi che tuttavia non aveva riscontrato i favori del nuovo tecnico. Ecco che allora negli ultimi giorni sta prendendo piede una nuova affascinante ipotesi per il Torino: concludere il ritiro in Austria, a cavallo tra la fine di luglio e l’inizio di agosto.

Le due località d’oltrealpe a questo punto principali candidate ad accogliere i granata, secondo le prima indiscrezioni, sembrerebbero così essere Neustift e Bad Kleinkirchheim: entrambe avranno già precedentemente a che fare con formazioni italiane – la prima ospiterà il Genoa, la seconda il Palermo – ma in entrambi i casi nelle prime settimane di luglio, dato che rende le località disponibili per un eventuale approdo del Torino. Una ventata di novità all’interno dei ritiri estivi granata, che garantirebbe alla formazione di Mihajlovic anche una certa caratura internazionale: un’ipotesi affascinante che potrebbe essere approfondita fino al raggiungimento di un accordo nei prossimi giorni.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. granata - 11 mesi fa

    Con sinisa probabile si alzi l asticella

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy