Torino, un altro ceffone iniziale e un’altra rimonta: col Frosinone come col Pescara

Torino, un altro ceffone iniziale e un’altra rimonta: col Frosinone come col Pescara

Frosinone-Torino 1-2, l’analisi a mente fredda / Ora i granata sono attesi al varco: contro la Fiorentina non ci si può permettere di sbagliare l’approccio

L’andamento della gara di ieri sera contro il Frosinone è un fac-simile di quello del match di Coppa Italia contro il Pescara. Il Torino, che in entrambe le occasioni si trovava di fronte un avversario di livello inferiore, ha iniziato con un approccio rivedibile, facendosi a tratti mettere sotto e subendo gol nel primo quarto d’ora. Dopodichè, gradualmente i granata hanno ripreso il controllo del campo e del gioco, senza scomporsi ma iniziando a carburare col passare dei minuti e creando diverse palle gol che hanno portato poi a due vittorie.

BICCHIERE MEZZO PIENO O MEZZO VUOTO? – La situazione può essere interpretata con due chiavi di lettura diverse, una positiva e l’altra negativa. Si può essere soddisfatti per la capacità di reazione della squadra, che nelle prime due gare ufficiali della stagione si è dimostrata matura e consapevole delle proprie qualità e non si è scomposta, iniziando a temere di andare incontro a brutte figure, andando sotto contro squadre di caratura inferiore. Oppure si può rimproverare ai giocatori di Ventura di aver fatto correre sulla schiena dei propri tifosi qualche brivido di troppo, sbagliando la parte iniziale delle partite e avendo bisogno di una scossone per iniziare a macinare gioco. Insomma, la classica storiella del bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto.

IMPARARE LA LEZIONE – La verità probabilmente sta nel mezzo: ovvero, per adesso a Giampiero Ventura  può bastare questo. Siamo solo a inizio stagione e la squadra di Ventura è mediamente giovane di età: c’è tutto il tempo di migliorare e, consapevole dei margini di miglioramento della squadra, si può essere soddisfatti della capacità di reazione: che non è mica poco. Ma il Toro adesso è atteso al varco: contro avversari più forti, come ad esempio la Fiorentina, sbagliare approccio può risultare fatale. Occorre quindi dimostrare da subito di aver recepito il messaggio delle ultime due partite.

5 commenti

5 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Alberto Fava - 2 anni fa

    Per come la vedo io il bicchiere è mezzo pieno, anzi è pieno.
    Al momento non riesco a vedere vuoti di sorta :-)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. franek196_477 - 2 anni fa

    Non concordo con quanto affermato nell’articolo. Non credo il Torino abbia sbagliato approccio, molto semplicemente ha giocato contro avversari piu’ deboli che consci dell’inferiorita’ sono partiti a tutta per poi finire in riserva.
    Il Pescara era inoltre sicuramente piu’ avanti nella preparazione quindi che almeno nella prima fase aggredisse di piu’ era prevedibile, quando ha finito la benzina non superava nemmeno la meta’ campo; il Frosinone davanti al proprio pubblico, nella prima partita in serie a, era normale spingesse subito ma il goal e’ stato decisamente fortunoso e dopo non e’ praticamente mai stato pericoloso.
    Dubito che la viola a Torino partira’ in questo modo, credo sara’ una partita molto piu’ tattica e penso che soprattutto sulle fasce, con Bruno Peres a destra e Avelar con Baselli a sinistra, possiamo fare male e metterli in seria difficolta’.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Guelfo II - 2 anni fa

      complimenti ragazzi,bello cominciare entrambi con una vittoria,e alla seconda venire a Torino dai nostri amici granata.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. maraton - 2 anni fa

        più bello ancora vedere i nostri comuni amici strisciati sotto di noi 😉
        per domenica…speriamo che nessuno (in ottica partita) si faccia male…un bel pareggio e via 😉

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Yuri - 2 anni fa

          Che vinca l’una o l’altra, sarà una bella partita…tutti abbracciati a cantare gobba (Ju…non riesco proprio a scriverlo, portate pazienza) merda. 😀

          Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy