Torino, una piazza spazientita: l’affluenza media cala da due anni a questa parte

Torino, una piazza spazientita: l’affluenza media cala da due anni a questa parte

Statistiche / In questa stagione, finora, una media di mille tifosi in meno rispetto alle ultime due: un assenteismo frutto di risultati deludenti

di Federico Bosio, @fedebosio19

L’annata del Torino non sta procedendo come sperato e, a meno che il subentrato Mazzarri riesca a raddrizzare la situazione inanellando un filotto di risultati decisamente consistente positivi consecutivi, l’obiettivo iniziale – il raggiungimento della zona Europa League – si prospetta come sfumato. Una situazione la cui responsabilità non può e non deve gravare sulle spalle dell’attuale tecnico poichè ha radici più lontane, e proprio da questo ‘strascico’ di risultati deludenti deriva la reazione della piazza: al di là della comunque civile contestazione attuata nel corso dell’ultima partita contro la Fiorentina, lo stato d’animo della tifoseria è forse ancor meglio rappresentato dall’affluenza di quest’ultima allo stadio.

Quella del Torino è, attualmente, l’undicesima tifoseria per affluenza media all’impianto sportivo della propria compagine nel corso di questa stagione: dietro non solamente alle sei big, ma anche a Fiorentina, Genoa, Bologna e Sampdoria. Squadre ed in primo luogo piazze che, a quella granata, non avrebbero niente da invidiare. Il diffuso assenteismo va tuttavia a collocarsi come risposta secca, ineccepibile, da parte del tifo ad una serie di stagioni varate all’insegna del sogno europeo e costantemente concluse con l’amaro in bocca, le ferite da leccare, la speranza in un percorso migliore l’anno successivo. Il Torino in questo campionato ha disputato 14 partite tra le mura amiche e la media di spettatori ammonta a 18008, all’incirca mille in meno rispetto a quella delle ultime due stagioni.

Doveroso specificare ad onor del vero che i granata devono ancora affrontare in questa stagione entrambe le milanesi al Grande Torino, due sfide che pesano sempre sul numero di tifosi generali e sulla media spettatori: sono infatti proprio Inter e Milan a guidare la speciale classifica di questa stagione per affluenza di tifoseria. Chiaramente, si tratterà di un aumento di tifosi ospiti e non di sostenitori granata, ma sono match che hanno senz’altro inciso sulla media delle passate stagioni. Ad ogni modo, l’andamento dell’affluenza del popolo granata non ha trovato nelle ultime stagioni particolare riscontro rispetto ai risultato ottenuti sul campo: discorso a parte la stagione 2012/2013, con dichiarato obiettivo salvezza ed una media di 15615 spettatori. Ma, poi, stupiscono i soli 17.024 nell’annata successiva, quella dell’indimenticabile cavalcata verso l’Europa League. Più facile spiegare il calo nell’annata 2014/2015, caratterizzata da un girone d’andata particolarmente deludente.

Vengono invece messe a nudo le infrante speranze del popolo granata per le annate 2015/2016 e 2016/2017 allorquando, prima con Ventura e poi con Mihajlovic, si sognava una stabilizzazione nella zona europea: oltre 19000 spettatori di media in entrambi i casi, per due stagioni che non hanno mantenuto le aspettative ed hanno visto il Torino chiudere in dodicesima e nona posizione. Di seguito, ecco elencato lo storico dell’affluenza media della tifoserie granata nelle ultime sei stagioni (compresa quella attuale), ovvero da quanto il Toro è tornato nel massimo campionato. Ma, per mettere in luce come la tifoseria sia stufa di determinati risultati e reagisca con un parziale assenteismo, basti pensare che per l’amichevole internazionale di due sere fa disputata proprio al grande Torino tra Marocco e Serbia, i supporters della nazionale africana erano ben 15700.

STAGIONE MEDIA SPETTATORI POSIZIONE PIAZZAMENTO FINALE
2012/2013 15.615  dodicesimo 16°
2013/2014 17.024 dodicesimo
2014/2015 16.689 dodicesimo
2015/2016 19.392 decimo 12°
2016/2017 19.327 undicesimo
2017/2018 18.008 undicesimo 10° / attuale

dati stadiapostcards.com

36 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Calogero - 9 mesi fa

    Io so soltanto che non si può ogni anno costruire squadre per provare ad andare in Europa perché non ci arriveranno mai. Se non costruisci una squadra veramente forte da contendere il primato a Juventus, Napoli, Roma, Lazio, Inter e Milan, sei già fuori dai giochi sistematicamente. Io lo sapevo anche prima dell’inizio del campionato che non saremmo finiti in Europa come tanti altri di noi. Forse puoi sperare in una annata eccezionale, ma si verifica una volta ogni 5 – 6 campionati se si ha la fortuna che la casualità massimizzi tutte le componenti che servono. A mio avviso non sta funzionando il fatto di non riuscire a intrattenere quei calciatori utili per raggiungere gli obbiettivi desiderati(vedi il caso Immobile). A mio modi di vedere servono ingaggi dinamici per premiare il raggiungimento dell’obbiettivo, mentre andrebbero drasticamente ridimensionati in caso di fallimento. La società sta faticando a individuare profili di calciatori giovani veramente promettenti, difficoltà nello scegliere gli allenatori giusti, sbaglia il precampionato, quando affronta squadrette che non sono e non possono essere un banco di prova valido per affrontare corazzate come quelle squadre elencate sopra e sperare di vincere. Se si vogliono raggiungere obbiettivi si devono incontrare squadre vere anche a inizio stagione per prendere subito ritmi serrati da provare a portare fino in fondo. Servono rinforzi veri, validi e non sostituire plus valenze con calciatori a fine carriera o in offerta speciale per annate storte o grandi infortuni. Ad or la politica adottata non ha dato i risultati sperati, se non si apportano dei correttivi alla mentalità della dirigenza, difficilmente il risultato finale della prossima stagione sarà variato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. abatta68 - 9 mesi fa

      Guarda che delle 6 squadre che hai citato, tre messe insieme non fanno gli scudetti e la storia del Toro! Roma, Lazio e Napoli che mi dovrebbero rappresentare? tra queste, l’unica squadra che bene o male cerca di rimanere sui propri livelli di sempre è la Ggiuve, che in CL ci và perchè vince lo scudetto, ma le altre? fino a qualche decennio fa, per entrare in coppa Uefa dovevi fare secondo e terzo posto, oppure vincere la coppa Italia e fare la coppa delle Coppe… e tutto in un campionato a 16 squadre, con 3 retrocessioni. Questo per dire qual’era il livello del Toro dagli anni 60 agli anni 90, ma anche per il dire quale era il livello del calcio italiano e qual’è quello di oggi. E’ concepibile parlare di Europa pensando di costruire una squadra da ottavo posto, sperando nelle disgrazie altrui? e con quali presupposti poi? con quali ambizioni? la sesta piazza per l’Europa se la prenderà il Milan, che poi è anche quella c

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. abatta68 - 9 mesi fa

        …che si è presa 5 pappine dall’Arsenal! il calcio italiano a livello europeo sarebbe sta roba qua..

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. ddavide69 - 9 mesi fa

        Tra l’altro …. la lazio è di fatto fallita ma stà ancora pagando il residuo dell’enorme debito spalmato fino al 2027

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. steacs - 9 mesi fa

          Pure Roma, Inter e Milan in una realtá extra calcisitca ed extra Italia sarebbero difatto con i libri in tribunale…

          Ma proprio perché siamo in questa realtá che loro spendono e sono davanti e noi che facciamo i bilanci con le cornicette ci facciamo le pippe!

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. drino-san - 9 mesi fa

    Calcolando i 5-6000 rompicoglioni frustrati che vanno solo per sfogarsi della merda che mangiano in settimana e che devo sorbirmi ogni domenica allo stadio, a tifare Toro saremo in 4000.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. f.39_708 - 9 mesi fa

    invece con cimminelli che insultava i tifosi a Superga, wow lì si che era un gran presidente. Ma voi non state bene, fatevi curare da uno bravo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. byfolko - 9 mesi fa

    Quei 15.000 che ancora spendono 50 Euro per andare a vedere questi 4 morti sono dei veri eroi. Manco se mi pagano, questo non è nemmeno il vero Toro, quello vero era AC Torino, con Cairo persino lo stemma è cambiato. Già già, problemi burocratici per mantenere la dicitura ”AC” ed altre puttanate.
    Quindi, in ogni caso, nemmeno più per uno stemma posso tifare, dato che per quanto riguarda società e giocatori infami mezzeseghe senza palle non vale nemmeno la pena di incazzarsi. Mi rimane solo l’idea di TORO. E forse mi basta cosi’. La squallida e miserabile creatura di questo ridicolo arrampicatore sociale alessandrino non ha alcun DNA Toro, solo il nome (nemmeno quello come abbiamo visto), qualche vago ricordo ed un bacino di tifosi che presto si disperderà come sabbia al vento.
    Grazie, Cairo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. steacs - 9 mesi fa

      Semplicemente per tenere lo stemma doveva “salvarci” prima, accolandosi i debiti… ma visto che ci ha preso a ZERO e nemmeno per meriti tutti suoi (ma dei lodisti) beh ci teniamo la Cairese!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. byfolko - 9 mesi fa

        Esattamente !

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. abatta68 - 9 mesi fa

    Quello che non si vuole capire è che nemmeno gratis ci sarebbero più tifosi allo stadio. La gente ha bisogno di entusiasmarsi per qualcosa, ha bisogno di percepire che il supporto sia finalizzato a qualcosa, che i giocatori in campo diano il 100% e il tifo aggiunga ancora qualcosa in più… la verità è che alle società di calcio di oggi (tutte, non solo la nostra) importa molto di più dei diritti tv che non del biglietto venduto, altrimenti i gobbi non si sarebbero limitati a fare uno stadio di proprietà da 40mila posti.
    Se poi, a fronte di quello che ci tocca vedere, le persone trovano di meglio da fare alla domenica… tanto meglio!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. abatta68 - 9 mesi fa

      …sono 20anni almeno in cui la gente continua ad andare allo stadio giusto per dire che ci siamo ancora, esistiamo… e 15mila persone, per rimandare questo messaggio al mittente, mi sembrano veramente tante!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. user-13652409 - 9 mesi fa

    I tifosi che non vanno allo stadio non sono giustificabili in nessuna maniera. guardando in Inghilterra I tifosi del Sunderland che ha risultati molto peggiori del Toro. Retrocessi ed ora ultimi on championship sono una media do 40.000 ogni partita. Decenni che non vincono nulla. Comunque sempre a tifare. Meditate gente granata.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. abatta68 - 9 mesi fa

      …guarda che non è proprio la stessa cosa! il Torino è morto 13 anni fà a seguito di un fallimento.. l’AC TORINO NON ESISTE PIU! 15/20mila tifosi presenti tutte le domeniche a ricordare il fantasma di un’antica e gloriosa società ti sembrano pochi?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. abatta68 - 9 mesi fa

        la nuova Cairese, società di calcio che si è insediata a Torino, per motivi di marketing ha scelto di adottare uno stemma e dei colori di una società che esisteva prima, esattamente come si fà nella moda e ci si firma Armani, tanto per dire, anche se di nome non fai Giorgio ma PierCarlo! Ma, al netto dei tifosi, il buon Urbano avrebbe potuto chiamare la società in un altro modo, con colori diversi, semplicemente rinunciando ad ereditare i titoli sportivi, che non sono affatto suoi!
        Sono i tifosi gli unici rimasti ad essere “portatori sani” di un simbolo e dei suoi valori, che rivendicano tutte le domeniche attraverso la loro presenza e li rivendicano ad una persona che si è attribuito cose non sue, per farsi bello e importante, per poi tornare a ricondurre il tutto ad una semplice gestione di una delle sue tante aziende, con la pretesa che noi si faccia il tifo per la sua attività manageriale! pensa te…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. abatta68 - 9 mesi fa

          …e per fare tutto questo, ogni santa domenica 15mila persone si prendono la briga di uscire di casa e andare allo stadio, pagando pure! ti sembrano pochi?!?

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. abatta68 - 9 mesi fa

            …su cosa dovrebbero meditare i tifosi del Toro? sul Sunderland?!? ma per favore…

            Mi piace Non mi piace
    2. steacs - 9 mesi fa

      commento senza senso… del tipo è piú forte batman o superman

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. ddavide69 - 9 mesi fa

      Cioè fammi capire, io non sono giustificato perché non vado tutte le domeniche allo stadio? Sei serio? Pensi prima di parlare o sei un minus habens? Io tifo e tiferò TORO per sempre, non ho bisogno di andare allo stadio per dimostrarlo. Se non posso, non voglio, non mi piace lo spettacolo non viene meno il mio status di tifosi. Io sono sicuro di aver dato il mio contribuito a questa squadra e a questa società. Non ho bisogno di guardare ad altre squadre per sentirmi colpevole di non si sa bene cosa….se i tifosi di queste si sentono rappresentate dai loro beniamini e dai loro presidenti meglio per loro. Ti ricordo anche che di anni in serie b ne abbiamo disputati anche noi ultimamente e il supporto è dato oltre che dallo spettacolo anche dalle disponibilità economiche. E in ultimo vorrei sottolineare la poca fede dimostrata dal capo nei confronti dei nostri colori, né vera né fittizia in tutti questi anni. Quindi rimando al mittente questa critica

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. user-13775722 - 9 mesi fa

    GRANDE, ed é questo quello che il sistema aspirituale e maledetto italiano vuole per noi, la scomparsa! Vogliamo rassegnati lasciargliela vincere facile, o come vuole la Vita Profonda di ognuno di noi COMBATTERLA E SCONFIGGERLA, DISTRUGGERLA, ANNIENTARLA? Sta qui la NOSTRA VERA SVOLTA

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. torinodasognare - 9 mesi fa

    Di nuovo su questo argomento??? Ma bastaaaa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. user-13775722 - 9 mesi fa

    Ne capisce eccome di calcio, fidati, ma non del Calcio con la c maiuscola

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. f.39_708 - 9 mesi fa

    chissà perchè invece verona fa più presenze di noi, idem le genovesi, tutti bravi a parlare sul web, leoni da tastiera, la verità è che con qualsiasi società voi state a casa a lamentarvi che non va mai bene un cazzo. Certo per venire allo stadio ed esultare ai goal avversari come con la Fiorentina, beh statevene a casa o andate allo stadium che è il vostro habitat naturale.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. user-13793800 - 9 mesi fa

    Non capisco,abbiamo uno stadio di proprietà,dal Presidente fino all’ultimo dei magazzinieri granata fino al midollo,giocatori che sputano sangue su ogni pallone,tutti i tifosi orgogliosi di tifare per questo Toro….è già buona che qualcuno ci và ancora allo stadio.
    Buona domenica

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. ddavide69 - 9 mesi fa

    In uno stadio da venticinque mila posti, farne diciannove mila, considerando che le curve sono praticamente sempre piene e che gli altri posti non sono proprio a buon mercato non mi sembra un risultato così brutto. Se aggiungiamo che i risultati sportivi fanno letteralmente cagare, di cosa stiamo a discutere??

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. WGranata76 - 9 mesi fa

      Ma infatti tra l’altro non sono medie basse e questo la dice lunga sulla presa per i fondelli che attua questa società da anni.
      Vorrei vedere il prossimo anno una campagna abbonamenti a zero e capire se il patron braccino, toccato nel profondo del cuore (il protafogli), vorrà darsi una regolata.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. prawn - 9 mesi fa

    tutta colpa dei tifosi: se lo stadio fosse pieno saremmo in europa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. alètoro - 9 mesi fa

    La sostanziale mediocrità assoluta dei risultati sportivi della squadra genera un lento e inevitabile processo di “scazzo” nell’animo di numerosi tifosi granata.
    Nel caso specifico personale ho sempre fatto l’abbonamento da ragazzo sino alla Stagione 2007/2008, al termine della quale all’età di circa 45 anni ho vissuto tale processo interiore e , quindi profondamente deluso dall’operato gestionale delle varie proprietà della Società, ho optato di seguire il TORO esclusivamente in pay-tv.
    Sotto l’aspetto emozionale è evidente che la poltrona del soggiorno non regala assolutamente il “patos” di una partita assistita live allo stadio.
    Tuttavia è altrettanto evidente che il tifoso in genere, ossia il bimbo interiore che rimane costantemente dentro ognuno di noi durante la propria vita sebbene il tempo trascorra divenendo quindi adulto consapevole, vive costantemente di emozioni forti con la speranza che si tramutino in entusiasmo con il conseguimento degli auspicati successi della squadra del cuore.
    Parliamoci chiaro, le soddisfazioni per noi “cuori granata” nel corso degli ultimi decenni sono state sempre assolutamente estemporanee e quindi sostanzialmente con il contagocce.
    L’ultimo trofeo in bacheca conquistato dal TORO risale alla Coppa Italia del 1993 e pertanto sono trascorsi 25 anni, nella sostanza l’arco temporale di una intera generazione.
    Alla luce di risultati sostanzialmente deludenti della squadra granata è assolutamente oggettivo e invitabile che si crei un graduale scollamento di certi tifosi, come il sottoscritto, che non sono più disposti ad affrontare determinati sacrifici constatando l’assoluta inadeguatezza di una Società , da sempre più attenta al bilancio piuttosto che al conseguimento di risultati sportivi ambiziosi e concreti, che possano davvero restituire al tifoso quell’entusiasmo smarrito da troppo tempo.
    Come ho già scritto più volte in precedenti post su questo forum, personalmente ribadisco che la Società TORINO F.c. è invitata a meditare seriamente sulle reali cause che hanno creato con il tempo un graduale scollamento con una parte della tifoseria, la quale , sentendosi tradita dall’operato globale della Società, ha subito un lento e graduale processo interiore di disaffezione e quindi di conseguente diserzione dallo stadio.
    Pertanto la Società TORINO F.c. è pregata di farsi davvero un profondo esame di coscienza su quanto ha effettivamente operato negli ultimi decenni e sulle reali cause per cui ha generato uno scollamento con una parte della tifoseria, nel tempo non più disposta ad abbonarsi e/o a pagare il biglietto della partita ai botteghini dello stadio.
    Tale rischio di graduale riduzione di affluenza di pubblico allo stadio è oggettivo e concreto anche per l’attuale proprietà del TORINO F.c. in considerazione dell’ennesimo fallimento dell’obiettivo stagionale della squadra ossia l’accesso alla Europa League della prossima stagione.
    Non mi sorprende assolutamente questo calo di presenza allo stadio in occasione delle partite interne del TORO, registrato durante le ultime due stagioni.
    Personalmente dedico il noto motto “Chi è causa del suo male pianga sé stesso” alla Società TORINO F.c. .
    Firmato : un inguaribile tifoso del TORO, innamorato della maglia granata della Squadra, ma purtroppo tradito dalla stessa Società.
    Comunque e sempre Alè TORO !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Ale70 - 9 mesi fa

      Condivido pienamente

      Ciao

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. steacs - 9 mesi fa

    Dopo 13 anni del genere, per me sono persino troppi, spero che questo sia l’anno della svolta, con uno sciopero in massa di abbonati e presenze allo stadio, sogno uno stadio completamente vuoto per qualche giornata, quello sarebbe il segnale VERO da mandare alla società non 4 striscioni con scritte da scuola elementare!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. WGranata76 - 9 mesi fa

      Infatti, finché non lo tocchi nel portafogli non cambierà nulla. Degli striscioni Cairo se ne frega.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. steacs - 9 mesi fa

        Soprattutto se concordano con lui cosa scrivere o comunque evitano di mordere la mano di chi gli dá da mangiare! 😉

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Toro71 - 9 mesi fa

    E già

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. daunavitagranata51 - 9 mesi fa

    CARO PRESIDENTE TU SARAI PROPRIETARIO DEL TORINO FC, MA SENZA NOI TIFOSI NON ANDRAI DA NESSUNA PARTE, METTITI LA MANO SULLA COSCIENZA E ALLUNGA I BRACCINI, NON DELUDERE ANCORA I TIFOSI GRANATA E LA STORIA DELLA SQUADRA, SE NON NE CAPISCI DI CALCIO DA BUON IMPRENDITORE LASCIA PERDERE

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. user-13658280 - 9 mesi fa

    a parte i risultati ke non entusiasmano, dateci uno stadio tipo marassi con le curve un po piu grosse e vicine…poi vediamo, anni fa sognavo il toro ke giocava in un Filadelfia fatto all inglese tipo lo stadio del Liverpool, ma ovviamente erano solo sogni… non x gli allenamenti e la primavera ke son piu quelle ke perde ke quelle ke vince

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. fabrizio - 9 mesi fa

    E ci sarebbe da stupirsi. E’ dall’ultimo gennaio con Ventura che facciamo sempre peggio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy