Torino work in progress

Torino work in progress

dal nostro inviato a Norcia

Valentino Della Casa

Mattinata di riposo per i ragazzi di mister Lerda, prima della partenza per Gubbio in vista del triangolare tra la squadra umbra e il Frosinone. Prima parte della settimana che ha visto il Torino impegnato, come di consueto, sia dal punto di vista tattico, sia da quello atletico, anche visto il gioco tanto spettacolare quanto fortemente…

di Redazione Toro News

dal nostro inviato a Norcia
Valentino Della Casa

Mattinata di riposo per i ragazzi di mister Lerda, prima della partenza per Gubbio in vista del triangolare tra la squadra umbra e il Frosinone. Prima parte della settimana che ha visto il Torino impegnato, come di consueto, sia dal punto di vista tattico, sia da quello atletico, anche visto il gioco tanto spettacolare quanto fortemente dispendioso che ha in mente il tecnico granata.

È emerso da subito (ma non è una novità) quanto saranno importanti i terzini e i giocatori esterni in questo modulo: a loro infatti spetterà il compito faticosissimo di spingere e difendere, per tutti i 90 minuti.

Tuttavia continuano a rimanere dei grossi punti interrogativi, che rallentano non di poco il cammino del nuovo Torino verso il campionato. Il primo, manco a dirlo, è il mercato: mancano ancora i centrocampisti titolari, e il centrocampo, si sa, è uno dei punti più importanti per una squadra. E poi ci sono gli infortunati. Tanti, troppi, importanti e, ancora peggio, neanche per colpe di carichi esageratamente impegnativi.

Insomma, il cantiere resta più aperto che mai, ma il gruppo sembra determinatissimo a trovare il giusto amalgama, nonostante manchino ancora dei tasselli fondamentali. Almeno sotto questo punto di vista possiamo restare tranquilli: la coesione è il primo mattone da posare. Il mattone è stato posato.

(Foto: M. Dreosti)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy