Torino, Zaza nel limbo tra la centesima presenza in Serie A e la panchina

Torino, Zaza nel limbo tra la centesima presenza in Serie A e la panchina

Focus On / L’attaccante granata, a quota novantanove presenze, potrebbe fare la centesima entrando nel secondo tempo

di Redazione Toro News

Simone Zaza è molto vicino a raggiungere un traguardo importante: la centesima presenza in Serie A. L’unico aspetto negativo è che potrebbe farlo partendo dalla panchina; infatti domani molto probabilmente Mazzarri dovrebbe schierare dal 1’ il Gallo Belotti davanti a Iago Falque e Baselli. Nulla è ancora certo poiché oggi c’è in programma la rifinitura prima della partita in programma domenica alle 15 allo Stadio Olimpico Grande Torino e il tecnico granata si toglierà ogni dubbio.

CENTESIMA PRESENZA –  L’attaccante di Matera domenica potrebbe raggiungere la centesima presenza in Serie A. Quest’anno nel Toro ha collezionato fino ad ora 11 presenze (due volte partito titolare e nove entrato a gara in corso) condite da un gol contro il Chievo all’88’ fondamentale che è valso i tre punti e due assist. Prima di arrivare nel Torino di Mazzarri, il numero 11 ha militato in altre quattro squadre del campionato italiano: debutta con l’Atalanta in Serie A collezionando tre presenze e il 1 settembre 2013 segna di testa il suo primo gol in Serie A durante Sassuolo-Livorno. In totale sono novantanove presenze sino a qui nella massima serie nostrana: Atalanta (3), Sampdoria (2), Sassuolo (64), Juventus (19) e Toro (11).

PROBABILE PANCHINA – Molto probabilmente però Zaza partirà dalla panchina pronto a mettere la sua firma a gara in corso, nel caso in cui Mazzarri gli dovesse concedergli una chance nel secondo tempo magari togliendo Baselli e schierare il tridente. Il numero 11 granata certo non è il tipo che si butta giù, al contrario lui dovrebbe prendere questa panchina come sfida personale e, nel momento in cui dovesse mettere piede in campo, lottare come un leone e sputare sangue su ogni pallone come è abituato a fare. Lo ha sempre fatto, anche a Valencia la passata stagione quando i rapporti con il mister e i tifosi non erano certo idilliaci. L’ideale sarebbe quello di trovare il gol domenica dimostrando al tecnico granata il suo valore e conquistarsi un posto da titolare. Un obiettivo non semplice quello di Simone Zaza che se dovesse segnare contro il Genoa durante la sua centesima presenza, il 2 dicembre potrebbe diventare un giorno difficile da dimenticare.

 

Luca Sardo

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy