Toro, 50esima candelina amara per Glik

Toro, 50esima candelina amara per Glik

Quando soffi sulle candeline e una rimane accesa. La cinquantesima presenza in granata di Kamil Glik non poteva andare peggio. 

 

DUELLO PERSO – Alla vigilia…

Quando soffi sulle candeline e una rimane accesa. La cinquantesima presenza in granata di Kamil Glik non poteva andare peggio. 

 

DUELLO PERSO – Alla vigilia della trasferta di Parma, il duello con Amauri rappresentava una delle chiavi della partita. Così è stato e il polacco ne è uscito con le ossa rotte. Le prime avvisaglie erano già arrivate durante tutto il primo tempo, per buona parte controllato dai granata. L’attacco gialloblu fin dall’inizio si è reso assai pericoloso sulle palle alte e in quota Amauri e compagni hanno quasi sempre avuto la meglio sulla difesa del Toro. E nelle due occasioni più nitide per i ducali solo un miracolo di Gillet e un salvataggio in extremis di Vives hanno tenuto a galla i granata.

 

INCUBO FINALE – Ma il peggio doveva ancora arrivare. Se il nazionale polacco poco ha da recriminare sulla rete del pareggio, in cui il suo diretto avversario ha avuto la meglio sul collega di reparto, il biondo centrale è complice suo malgrado dell’onda che travolge i granata: incapace di rimediare all’errore di Masiello sul secondo gol, debole nel contrastare Amauri sul terzo e avventato nella scivolata che spiana la strada per il quarto.

 

VOGLIA DI RISCATTO – ”Non me la immaginavo così la 50esima partita con la maglia del Toro” ha scritto oggi sul suo account Twitter. Una frase che esprime tutto il rammarico per la prova di ieri e il rapporto che lo lega ai colori granata. Cinquanta candeline da dimenticare dunque, e in fretta. Un episodio però che non intacca l’ottimo campionato fin qui disputato dal centrale granata, tra le novelle più liete della compagine di Ventura. La riscossa sua e della squadra comincia domani, in attesa di quella Lazio a cui il polacco segnò la sua prima rete in Serie A lo scorso ottobre.  

 

Lorenzo Bodrero

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy