Toro, attento ai gialli: Nkoulou, Lukic e Belotti diffidati. E il calendario…

Toro, attento ai gialli: Nkoulou, Lukic e Belotti diffidati. E il calendario…

L’approfondimento / Al prossimo giallo dovranno scontare un turno di squalifica, ma Mazzarri finora non ne ha voluto sapere di rinunciare ai diffidati

di Alberto Giulini, @albigiulini

È pronta ad entrare nel vivo la corsa all’Europa del Toro, che nelle prossime gare dovrà però fare grande attenzione ai cartellini. Nkoulou, Lukic e Belotti: sono tre, uno per reparto, i granata attualmente in regime di diffida che dovranno scontare un turno di squalifica al prossimo cartellino giallo.

CHI RISCHIA DI PIÙ – Il rischio di squalifica grava in modo particolare sui primi due. Per un difensore o un centrocampista centrale, infatti, il rischio di ricevere un’ammonizione è dietro l’angolo e può essere legato a diverse variabili quali ad esempio un fallo tattico per impedire una ripartenza o un anticipo sbagliato che si traduce in intervento falloso. Chi rischia meno, in tal senso, è proprio Belotti che essendo un centravanti è meno esposto al rischio di commettere un’infrazione da sanzionare con il giallo. È vero che il Gallo si è sempre distinto per il gran lavoro in fase di non possesso ma, a meno di falli tattici o entrate particolarmente dure, è decisamente più difficile per un attaccante andare incontro ad un’ammonizione.

Il Torino a caccia di record, a Frosinone per eguagliare la stagione ’45-’46

VARIABILE CALENDARIO – In questo campionato Mazzarri ha però dimostrato di non pensare al rischio di perdere un giocatore importante per una partita difficile. Si pensi, ad esempio, a Belotti e Rincon schierati a Napoli nonostante l’imminente scontro diretto con l’Atalanta. Difficilmente il tecnico deciderà di rinunciare ad uno dei diffidati, data l’importanza di conquistare l’intera posta in palio nelle prossime uscite, nonostante il calendario in questo caso sia completamente differente. Nelle prossime due gare, infatti, il Toro se la dovrà vedere con Frosinone e Bologna: due gare che, limitandosi a leggere la classifica, risulterebbero più agevoli rispetto alle due successive contro potenziali concorrenti europee come Fiorentina ed Atalanta. Insomma, i diffidati e le squalifiche saranno un’ulteriore variabile da tenere in considerazione per il prosieguo di stagione.

7 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. fefo - 3 mesi fa

    di lukic sinceramente non me ne frega molto. è un giocatore mediocre per di più lento senza quel dinamismo indispensabile per giocare in serie a. per il gallo lui si fondamentale speriamo di recuperare millico nel frattempo. nkoulu è un grande uomo che mi piace molto ed è diventato un riferimento importante per la difesa: diciamo non avessimo dato via lyanco (potenzialmente molto forte) non avremmo avuto problemi. comunque non farei grossi calcoli sinceramente. bisogna essere squadra sempre

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. granatadellabassa - 3 mesi fa

    Normale avere diffidati a quasi metà del girone di ritorno. Non farei calcoli. C’è solo da sperare che la loro squalifica non coincida con un infortunio di un collega di reparto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. anpav - 3 mesi fa

      Commento perfetto. O quanto meno sono d’accordo su tutto.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. GlennGould - 3 mesi fa

    Che siano fuori entrambi contro il Bologna. Chi ha orecchie per intendere..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. patricio.hernandez - 3 mesi fa

      secondo te con il bologna vinci facile senza belotti e n’koulou?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. SSFT - 3 mesi fa

    Ovviamente fare punti subito è la priorità, ma forse è il caso di farsi due conti e far scattare le squalifiche in modo graduale in modo da non ritrovarsi con 2 o peggio 3 titolari assenti contemporaneamente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Kieft - 3 mesi fa

    La Lazio ha maggior qualità di tutte, l Atalanta gioca bene, ma non sottovaluterei la Samp che ha defrel gabbiadini quagliarella, ramirez caprari…parecchia roba in attacco.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy