Toro, Burdisso in calo contro il Napoli: Lyanco in rampa di lancio

Toro, Burdisso in calo contro il Napoli: Lyanco in rampa di lancio

Approfondimento / L’argentino in difficoltà contro la velocità del tridente di Sarri: tra Roma e Spal potrebbe scattare l’ora di Lyanco

di Nicolò Muggianu

Porte scorrevoli a Torino. Dopo un fisiologico periodo di ‘incubazione‘, potrebbe essere arrivato il momento di Lyanco. Visti i precedenti in Coppa Italia, sembrerebbe quasi scontato aspettarsi la presenza dal primo minuto del brasiliano contro la Roma. L’impegno in coppa nazionale però, potrebbe iniziare a star stretto al talentuoso classe ’97. L’infortunio è ormai alle spalle e, visto il leggero calo fisico vissuto da Burdisso contro il Napoli (LEGGI QUI), potrebbe essere arrivata l’occasione giusta per lui di provare a ribaltare nuovamente le gerarchie di Mihajlovic.

 

IN CALO – Nessuna emergenza, sia chiaro. Nelle ultime uscite stagionali infatti, Burdisso è sempre stato tra i migliori in casa granata. Esperienza e ottime scelte di tempo: queste le sue doti principali, che avevano permesso alla retroguardia di Mihajlovic di reggere anche nelle complicate trasferte di San Siro e dell’Olimpico. Contro il Napoli però, viste soprattutto le doti funamboliche del tridente di Sarri, l’argentino si è spesso trovato in difficoltà. Sul centro-sinistra, il trio formato da Mertens, Allan e Callejon ha tentato fraseggi in velocità con una frequenza considerevole, tagliando fuori l’ex Genoa in più occasioni. Ecco allora che, anche in vista del proseguo di campionato, il ‘rilancio’ di Lyanco potrebbe diventare un’ipotesi concreta.

SS Lazio v Torino FC - Serie A

SLIDING DOORS – Nelle prime apparizioni stagionali, il brasiliano aveva impressionato per doti atletiche e personalità. L’infortunio poi, aveva momentaneamente stoppato la sua crescita. Al suo posto, Burdisso è stato molto abile a farsi trovare pronto quando chiamato in causa. Viste le ottime prestazioni dell’argentino, Mihajlovic non ha mai sentito la necessità di dover cambiare qualcosa in una coppia difensiva che stava dando certezze. Contro il Napoli però, sono emersi alcuni limiti di carattere tecnico-tattico. Senza dubbio Burdisso può dare un apporto fondamentale alla squadra quando l’attaccante avversario è molto fisico. Al contrario, con avversari che improntano il proprio stile di gioco su velocità e fraseggi palla a terra, l’argentino ha dimostrato di trovarsi in difficoltà. Ecco allora che Mihajlovic, con un occhio puntato al futuro, potrebbe decidere di rilanciare definitivamente Lyanco. C’è aria di cambiamento: tra Coppa Italia e campionato il brasiliano non vede l’ora di prendersi il Torino.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy