Toro: ecco perchè un mercato al risparmio si potrebbe giustificare

Toro: ecco perchè un mercato al risparmio si potrebbe giustificare

Editoriale / Creare grandi aspettative non sarebbe giusto nè calzante

Saremo sinceri: non ci si aspetta un mercato scoppiettante, da parte del Torino. Proporre nomi su nomi, al momento, sarebbe poco serio: creare grandi aspettative non sarebbe giusto nè calzante. Per due motivi. Mazzarri ha fatto capire di voler conoscere meglio i giocatori lavorando qualche giorno con loro. E dunque il mercato del Torino, se prenderà fuoco, lo farà nella seconda metà di gennaio, quando tutti avranno le idee più chiare. Secondo motivo: il club granata, presidente Cairo in primis, ritiene di aver costruito in estate una squadra completa in tutti i ruoli. E in tutta onestà, non siamo distanti dalla verità.

Siamo sicuri che esistono lacune così grandi da colmare? Il vice-Belotti, può farlo Niang, che ha le potenzialità per fare anche la prima punta. Tra Genoa, Juventus e Bologna avrebbero potuto essere almeno tre le reti segnate dal francosenegalese, se non fosse stato per un grande Perin prima e per il palo dell’ Allianz Stadium poi. Non dimentichiamo, poi, che ci sono 15 milioni di buoni motivi per continuare a puntare sul buon M’Baye. Sulle fasce il Toro è reduce da un momento di difficoltà, con De Silvestri e Molinaro costretti a giocare sempre, ma presto torneranno Barreca e Ansaldi: davvero servirebbe un innesto, pagato magari fior di milioni?

Oggi il Torino ha delle potenzialità al momento inespresse, o altrimenti non avrebbe vinto due volte a Roma o messo i brividi all’Inter al picco della sua forma. E’ la conduzione tecnica ad essere stata discutibile. Ora, puntare su questa squadra potrebbe essere una scelta saggia, senza andare a toccare ulteriormente gli equilibri di uno spogliatoio che si deve ricompattare intorno al nuovo allenatore. Certo, qualche puntello può servire, magari una pedina a centrocampo; e Mazzarri potrebbe scoprire di avere altre necessità. Sarà poi cosa buona e giusta mandare in prestito chi ha giocato meno, rimpiazzandolo adeguatamente. E potrebbe arrivare l’occasione di compiere delle operazioni per il futuro, stile Lyanco o Milinkovic-Savic. Ma l’impressione è che ad oggi al Torino non serva granchè. A tutti piacerebbe vedere un Toro che a gennaio acquista quattro giocatori che cambino il volto della squadra. Ma stavolta, un mercato invernale al risparmio sarebbe giustificato.

23 commenti

23 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. GranataForce - 1 settimana fa

    Ho riletto i vostri commenti, e poi sono andato sul nostro sito ufficiale, torinofc.it, ho guardato la rosa della prima squadra, e sono giunto alla mia personalissima conclusione che la squadra sia stata costruita in modo dissennato.
    Senza entrare nel merito del valore dei singoli, si può notare che abbiamo 6 centrocampisti e nove punte, ma con quale criterio si è fatta una rosa simile?
    Sei uomini sono nulla, è fisiologico che ci sia sistematicamente un infortunato ed uno squalificato…
    rimangono quattro giocatori, tre vanno in campo, ecco forse perchè non si cambiava volto alle partite?
    va bene accontentare l’allenatore, ma forse qualcuno gli avrebbe dovuto far notare la cosa?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. renato - 2 settimane fa

    La rosa a mio avviso è già completa così, con il ritorno degl’infortunati. Lasciamo che Mazzarri si faccia un’idea migliore dei giocatori che ha a disposizione, cambiare uomini adesso non ha alcun senso, rischiamo solo di andare incontro a figuracce immani acquistando 2 bidoni falliti al prezzo di 3!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. blubba - 2 settimane fa

    Sui terzini ci penserei bene, perchè Barreca sta inguaiato e dire che è prossimo ak ritorno è una forzatura come loè dire che Ansaldi una volta tornato nn si faccia piu male.Anche lui è troppo soggetto a infortuni Sarebbe ottimo arrivare ad un esterno con entrambi i piedi pert ottimizzare la spesa.In mezzo poi c’è Obi sempre rotto ….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. fabrizio - 2 settimane fa

      C’e’ da sperare che con mazzarri i giocatori non si facciano piu’ male negli allenamenti.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. claudio sala 68 - 2 settimane fa

      Trovare due esterni validi a Gennaio la vedo mistica…. su Obi non mi pronuncio, valido giocatore ma fisicamente non integro e si sapeva già in estate.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. claudio sala 68 - 2 settimane fa

    A gennaio le squadre sfoltiscono le rose, qualche prestito si può ottenere, secondo me è a giugno che si deve fare mercato serio. Continuo a vedere che i nostri giovani vanno a marcire in lega pro, che è un cimitero di elefanti. Possibile che nessuno possa essere provato in serie A?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. CUORE GRANATA 44 - 2 settimane fa

    Se diamo uno sguardo all’attuale classifica con molto realismo constatiamo che le prime 5 fanno corsa propria, da 6 a 11 il gruppone può modificarsi tuttavia va considerato che l’eventuale 7° posto non sarebbe una garanzia per EL(paradossalmente dovremmo “sperare” che quelli di Venaria vincano la Coppa Italia!) e raggiungere il 6° posto significherebbe da parte ns. un super ritorno conchè le contendenti si “suicidino” tra loro! In buona sostanza credo che la Società pragmaticamente utilizzerà questo periodo per consentire al Mister di valutare la rosa a disposizione salvo qualche ritocco non sostanziale in uscita\entrata. Leggo di possibili cessioni di Edera ed Acquah: ritengo che sarebbero errori grossolani! Certo Mazzarri difficilmente farà giocare contemporaneamente Ljaic, Niang e Belotti e tenere “troppi galli nel pollaio” non credo giovi: non escluderei la cessione del serbo talentuoso ma non determinante. Continuerò a ripetere che Cairo in questo scorcio 2018 dovrebbe decidersi ad investire i circa 3mln occorrenti per completare FILA\ROBALDO. Non è con una “figurina” in più\meno che il Pres.dimostrerà il proprio rispetto per la ns. Storia bensì garantire radici solide e durature!FVCG!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. dukow79 - 2 settimane fa

    10 milioni per Laxalt mi sembrano troppi per un giocatore a scadenza 2018, Lazzari è buono ma penso andasse preso a giugno, in previsione della sostituzione di zappacosta. Per il modulo di Mazzari sicuramente mancano degli esterni bassi oltre ovviamente a qualche centrocampista decente che sappia far ripartire l’azione di contropiede, ma non credo che braccino ci regalerà grosse soddisfazioni…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. claudio sala 68 - 2 settimane fa

      Ovviamente se vai a chiedere dei titolari le cifre diventano “pesanti”. Purtroppo non riusciamo a fare scouting serio in Europa, sono convinto che un giocatore come Laxalt si trovi ad un terzo del prezzo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Fantomen - 2 settimane fa

    Il migliore acquisto è Stato l’èsonero del Serbo……..il secondo è stato prendere un buon allenatore …….sul resto starei con questi per vedere cosa valgono……terrei questo modulo per non svalutare i vari niang iago ljaljc berenguer ecc…….per ricavare a giugno con la vendita di qualcuno di questi del grano per accontentare Mazzarri per il suo 3-5-2 ……di cui uno dei 5 in stile hamsik (baselli ) più offensivo…….tanto con la squadra di quest’ anno Per l’Europa Si può lottare anche se mal costruita…….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. fabrizio - 2 settimane fa

    creare grandi aspettative? ma quando mai braccino le ha create a gennaio….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Fabio - 2 settimane fa

    Il titolo è fuorviante, se non velatamente malizioso. Esordire parlando di risparmio lascia intendere che ci sia, da parte della Società, il desiderio di guadagno e non di investimento. La verità è che il mercato è drogato da prezzi assurdi e dal desiderio di lucrare vendendo giocatori utili a chi è in difficoltà. La saggezza insegna che non è il mercato invernale in entrata quello che può fare cambiare la squadra ma, quello in uscita. Privarsi di Acquah, a mio parere, è delittuoso perchè il centrocampo ha bisogno di una copertura adeguata. Niang non è il sostituto di Belotti ma il suo compagno d’attacco. Il centravanti ha bisogno di avere a fianco una punta che gli tolga due uomini costantemente addosso. Bonifazi può giocare tranquillamente al posto di De Silvestri e “farsi le ossa” in casa. Pertanto, direi che, cambiare le figurine a Gennaio non mi pare un esercizio di grande utilità.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. wally - 2 settimane fa

    beh, non è che proprio non si sia speso nulla..tra Berenguer e Lyanco sono circa 15ml, poi ci sono 15/18 per Niang,il riscatto ormai obbligatorio per Rincon circa 10ml più quelli per NKoulou 4ml…più o meno 45 milioni..Poi che manchi qualcosa è naturale..Per la difesa, sarò banale ma io riprenderei Darmian in una operazione tipo quella di Immobile(ma poi tenerlo).
    Piuttosto la cosa che mi preoccupa è aver letto che anche Baselli è sul mercato..Bisogna creare quel famoso zoccolo duro perchè cedendo sempre i migliori staremo sempre li…ne carne ne pesce.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. ddavide69 - 2 settimane fa

    A centrocampo facciamo cagare , sarebbe ora di tirare fuori qualche soldo proprio li.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. GranataForce - 2 settimane fa

      concordo, ma a gennaio secondo me non si trova un granché

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. tric - 2 settimane fa

        Si trova, si trova…. basta pagare. Vorrei Viviani!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Granat....iere di Sardegna - 2 settimane fa

    Beh negli ultimi anni il mercato è sempre stato al risparmio nel senso che gli eventuali acquisti sono sempre stati ampiamente coperti dalle cessioni, anche nella sessione invernale. Quindi non c’è nulla da giustificare, sarebbe anzi assai strano che il mercato non fosse al risparmio…occorre poi dire che il nostro presidente è affetto da una patologia strana che lo porta a vedere solo i soldi spesi senza considerare quelli incassati e quindi è lecito non farsi illusioni. Se ci sarà qualche cessione eccellente allora forse ci sarà qualche botto altrimenti il presidente ritiene di aver fatto già abbastanza, magari non è proprio così però la squadra può ritenersi tutto sommato completa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. A-P-123 - 2 settimane fa

    è inutile mandare in prestito i giovani per prenderne altri ….
    teniamoci quelli che abbiamo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. GranataForce - 2 settimane fa

      Si, assolutamente vero, che serve mandare via uno che gioca poco per prenderne un altro che giocherà come quello che andrà via, con la differenza che da un’altra parte perderà movimenti, sintonie che sta acquisendo con la squadra ed il nuovo allenatore.
      Poi che si fa lo si fa rientrare a giugno e ricomincia tutto da capo
      Ho letto un’Eresia su Edera che lo daranno in prestito?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. granatadellabassa - 2 settimane fa

    Il vero problema è che Mazzarri ancora non conosce bene la rosa a disposizione e probabilmente ha ancora qualche dubbio sul modulo. Doveva arrivare un mese prima.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. user-13658570 - 2 settimane fa

    Per l’Europa League servono in terzino sx un difensore centrale ed un centrocampista, ma tutti di alto livello altrimenti vanno bene quelli che abbiamo ma sarebbe più di un miracolo. Ricordiamoci dell’età dei vari Burdisso Moretti e Molinari oltre alla totale inesperienza in A di Lyanco e Bonifazi. Poi gli unici piedi buoni a centrocampo quelli di valdifiori che di junior ha solo la maglia….togliete la per favore non si può vedere

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 2 settimane fa

      Esatto

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. user-13687521 - 2 settimane fa

    Concordo….La squadra è ancora inespressa

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy