Toro, ecco l’Udinese: tecnico esordiente, ma che compattezza

Toro, ecco l’Udinese: tecnico esordiente, ma che compattezza

Verso la partita / Buon avvio di campionato per i bianconeri, ma ai granata servono i tre punti…

di Alberto Giulini, @albigiulini

Dopo una domenica in cui la Serie A si è fermata per lasciare spazio alle gare delle Nazionali, in casa Toro si torna ad essere maggiormente focalizzati sul campionato. Domenica pomeriggio i granata saranno infatti impegnati sul campo dell’Udinese, squadra ferma a quattro punti in classifica proprio come il Toro.

SQUADRA RINNOVATA – Quella che si è vista in questo avvio di stagione è un’Udinese completamente rinnovata, guidata in panchina dal giovanissimo Julio Velazquez. Il nuovo tecnico ha disegnato una squadra in campo con il 4-2-3-1, con Kevin Lasagna punto di riferimento avanzato. Davanti a Scuffet, titolare in attesa della miglior condizione di Musso, lo spagnolo ha sempre scelto Larsen, Troost-Ekong, Nuytinck e Samir a comporre la linea difensiva. In mediana i titolari designati sono Barak e Fofana, con Machis, Behrami e De Paul più liberi di muoversi alle spalle della prima punta.

Filadelfia, completati i lavori al manto erboso

TRE PUNTI IMPORTANTI – L’Udinese arriva alla gara di domenica da una sconfitta, arrivata contro la Fiorentina in una partita in cui i bianconeri non hanno sfigurato. La squadra è apparsa molto compatta e solo una grandissima giocata di Chiesa a liberare Benassi ha regalato i tre punti alla Viola. Sarà dunque un esame importante per i granata, chiamati ad affrontare una compagine che ha mostrato buone qualità ed ha concesso poco agli avversari. Per il Toro sarà però importante riuscire a portare a casa i tre punti, considerando la difficoltà dei successivi impegni. Il calendario vedrà infatti i granata ospitare il Napoli al grande Torino prima di fare visita all’Atalanta nel turno infrasettimanale di mercoledì 26.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy