Toro, guida ai nuovi acquisti

Toro, guida ai nuovi acquisti

Il mercato appena concluso ha portato in dote cinque elementi, senza contare quelli ingaggiati per rimpolpare le giovanili: Barreto, Jonathas, Coppola e due giovani dal sicuro avvenire come Nathan Kabasele e Dolly Menga. Niente soldi sperperati e investimenti scellerati, ma operazioni concluse…

Il mercato appena concluso ha portato in dote cinque elementi, senza contare quelli ingaggiati per rimpolpare le giovanili: Barreto, Jonathas, Coppola e due giovani dal sicuro avvenire come Nathan Kabasele e Dolly Menga. Niente soldi sperperati e investimenti scellerati, ma operazioni concluse con il cervello mantenendo sempre un occhio al portafoglio.


Finalmente Barreto: L’acquisto di maggior impatto è senza dubbio quello di Paulo Vitor Barreto, pupillo di Ventura fin dai tempi del Bari dei miracoli. Barreto è un attaccante di notevole rapidità e ottima tecnica; è una classica seconda punta che calza a pennello nel 4-2-4 di Ventura. Destro di piede, è un pessimo rigorista, nel suo ultimo anno al Bari ne ha sbagliati diversi consecutivamente. Può giocare come spalla di Bianchi oppure in coppia con l’ex compagno barese Meggiorini, la cui intesa collaudata è stata dimostrata dall’ottima prestazione di San Siro. Ora abbiamo capito perchè il mister abbia insistito tanto sul suo arrivo a Torino! Il brasiliano sembra essere già entrato nei dettami di Ventura, ma è ancora lontano dalla forma migliore, causa numerosi infortuni che ne hanno bloccato la crescita calcistica quando era in Friuli. Quando sarà a pieno regime, il Toro avrà in attacco un’arma formidabile.

 

Jonathas, la scommessa: L’altro rinforzo per l’attacco corrisponde al nome di Jonathas Cristian De Jesus Mauricio (in arte Jonathas), arrivato dal Pescara in prestito con diritto di riscatto. Non ha giocato molto in Abruzzo, la società non credeva in lui. Gli ci vorrà un po’ di tempo per assimilare gli schemi di Ventura, ma lui si sente pronto pronto per ripetere anche a Torino i 16 gol che ne hanno caratterizzato la permanenza al Brescia.

 

Ritorna Coppola: Ci voleva un portiere. E’ arrivato. Si era parlato di Benussi, ma alla fine il Toro ha ingaggiato Nando Coppola, la scorsa stagione proprio al Toro con 22 presente e 16 reti subite, finchè un infortunio al ginocchio a Cittadella non ne ha minato la permanenza in granata. Con Lys Gomis mandato a farsi le ossa all’Ascoli in Serie B fino a Giugno, il portiere napoletano rappresenta un valido rincalzo a Gillet.

 

Investire sui giovani: La dirigenza si è mossa anche in prospettiva, portando a Torino due giovani talenti proveniente dal Belgio. Entrambi di origini congolesi, si chiamano Dolly Menga e Nathan Kabasele, rispettivamente classe 1993 e 1994. Tracciare un loro profilo tecnico non è semplice, essendo sconosciuti ai più, ma la presenza in rete di video che li riprendono fanno già intuire tutto il loro talento. Menga è un esterno offensivo, che predilige la corsia di destra per accentrarsi e calciare con il suo mancino di qualità, anche se nel Lierse (Jupiler League) è stato schierato come seconda punta. Per lui si prevede la spola tra la Primavera di Longo e la prima squadra, un po’ come sta facendo Diop. Gillet l’ha già preso sotto la sua ala protettrice e i magazzinieri hanno già preparato la sua nuova maglia con il numero 29. Kabasele è un altro giocatore interessante, pagato appena 70.000 € dall’Anderlecht in prestito con riscatto, che potrà rivelarsi un investimento azzeccato, se Ventura riuscirà a far emergere anche in Italia le sue doti tecniche evidenziate in patria.

 
Redazione TN
(foto M. Dreosti)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy