Toro, il centrocampo del Crotone: mezza rivoluzione, Capezzi l’insostituibile

Toro, il centrocampo del Crotone: mezza rivoluzione, Capezzi l’insostituibile

L’avversario / La mediana dei calabresi conta 4 nuovi innesti sui 10 uomini che sono scesi in campo in questa stagione

Ha provato a rimanere a metà tra continuità e innovazione il Crotone di Nicola, per quello che riguarda la mediana: la società per questa avventura in Serie A ha infatti cercato di mantenere la stessa ossatura del centrocampo che ha guidato la squadra al secondo posto nel campionato cadetto l’anno passato, ma finora, classifica alla mano, il progetto non ha funzionato del tutto.

4 dei 10 centrocampisti scesi in campo in queste prime dodici partite di campionato, infatti, sono esordienti con la maglia degli Squali – Crisetig, Rohdén, Mazzarini e Fazzi. Il perno, però, continua a essere quello della scorsa stagione, Lenoardo Capezzi, formalmente di proprietà della Sampdoria, che ne ha acquistato il cartellino ma lo ha lasciato maturare in Calabria ancora per una stagione, dopo quella positiva della Serie B quando era della Fiorentina. Pur non essendo infatti i giocatore con più minuti giocati nella mediana di Nicola è sicuramente quello su cui, al momento, l’ex giocatore granata fa più affidamento, avendolo sempre mandato in campo da titolare nelle ultime 4 partite in cui il Crotone si è disposto in campo con il 4-3-3. E se Capezzi si è preso il centrocampo, ai suoi fianchi sono forti le candidature di Rohdén e Barberis – quest’ultimo sempre in ballottaggio con Crisetig, con cui spesso si alterna a partita in corso.

Crisetig (Crotone) affrontato da Strootman (Roma)
Crisetig (Crotone) affrontato da Strootman (Roma)

Proprio quest’ultimo è l’elemento che Nicola deve ritrovare maggiormente, visto che era partito da titolare inamovibile, salvo poi perdere da tre partite a questa parte il posto tra gli undici. Ambientamento, una realtà complessa o altro: varie possono essere le cause, ma è certo che una squadra come i rossoblù non può privarsi di elementi come l’ex Bologna. Poi starà a lui dimostrare davvero di credere alla salvezza di questo Crotone, convinzione a cui sono chiamati tutti i suoi compagni di squadra – e di reparto.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy