Toro, il centrocampo dello Zenit ha qualità e quantità da vendere

Toro, il centrocampo dello Zenit ha qualità e quantità da vendere

Focus on / Gli elementi del centrocampo di Villas Boas hanno qualità che si integrano alla perfezione tra di loro, dando alla squadra russa sia geometrie che tanta quantità

Il centrocampo. È la zona nevralgica del campo dove si decidono le partite. Attacco e difesa vengono organizzate a partire dal centrocampo e avere il dominio di quella zona di campo quasi sempre implica predominio nell’incontro. Sarà così anche giovedì nella sfida tra Zenit e Torino. I centrocampisti granata si troveranno di fronte un reparto competitivo che unisce qualità e quantità

LA STELLA – La punta di diamante del reparto è sicuramente Axel Witsel. Pagato 40 milioni dallo Zenit, il nazionale belga unisce fisicità prorompente a buona visione di gioco. La sua tecnica di base gli permette di alternare gioco corto e gioco lungo. Non disdegna nemmeno il tiro da fuori. Insomma può essere definito un centrocampista completo.

IL GLADIATORE – Le giocate del centrocampista belga sono possibili anche grazie al lavoro oscuro di Javi Garcia. Il centrocampista spagnolo è un vero lottatore: pressa e infastidisce ogni portatore di palla. Dotato di una discreta tecnica, l’ex Manchester City e Benfica ha accumulato molta esperienza soprattutto in campo europeo che potrà essere molto utile nella sfida di giovedì.

CENTROCAMPO DUTTILE – I due centrocampisti sono il punto fermo del reparto. Molto spesso i due fungono da schermo davanti alla difesa, soprattutto nel 4-2-3-1. La metacampo può anche organizzarsi a 3 con l’inserimento di Shatov o di Fayzulin. Lo schieramento però è molto fluido e le posizioni sono interscambiabili grazie alla duttilità dei suoi componenti. Il primo compito del centrocampo russo è quello di sostenere l’imponente reparto offensivo, sia in fase di rifornimento che in fase di ripiegamento. La qualità di Hulk e compagni in attacco fa sì che in fase realizzativa i centrocampisti non siano molto presenti, come mostra l’unico segnato da un centrocampista tra Europa League e Champions League, cioè quello di Witsel segnato al Benfica.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy