Toro in numeri: Avelar, mancino prezioso. Due assist in tre presenze

Toro in numeri: Avelar, mancino prezioso. Due assist in tre presenze

Granata ai Raggi X / Il brasiliano tira poco ma crossa tanto e bene. In difesa, il 50% delle volte ferma l’avversario

1 Commento
avelar

Arrivato in estate dal Cagliari, Danilo Avelar ha subito convinto Ventura e tifosi prendendo in mano le redini della fascia sinistra e, seppur Molinaro lo stia ben rimpiazzando, la mancanza del suo mancino sulla fascia si fa sentire tra le fila granata. A causa dell’infortunio al menisco patito nella partita contro il Verona, Avelar ha collezionato finora soltanto tre presenze (tutte da titolare) per un totale di 209 minuti giocati, ora il Toro auspica il suo rientro dal primo minuto nella sfida al Milan successiva alla pausa di campionato.

PASSAGGI – Il brasiliano si è subito calato molto bene nella realtà granata e nei meccanismi tattici della squadra, alternando infatti buone cavalcate offensive ad ottime chiusure in fase difensiva. Inoltre partecipa molto alla costruzione della manovra del Torino ed al giro palla difensivo di impronta tipicamente venturiana: mediamente effettua 21 passaggi a partita, dei quali ben il 73% va a buon fine. Anche la media dei passaggi smarcanti è importante: 2,3 a match.

Frosinone Calcio v Torino FC   - Serie A
Danilo Avelar mentre effettua un cross, specialità del terzino brasiliano

ASSIST –  Il mancino del numero 26 è ben educato  e sia il mister che i tifosi se ne sono accorti. Se non su calcio piazzato, Avelar non è un gran tiratore, tuttavia ha dato dimostrazione delle sue qualità sfoderando ben due assist nelle prime tre giornate di campionato. La sua presenza sulla fascia sinistra garantisce più opzioni ed imprevedibilità all’attacco del Torino, potendo alternare le sue offensive con quelle di Bruno Peres sulla fascia opposta. Come detto, Avelar è più potato ad effettuare traversoni: la media dei cross è 1,7 per partita.

Torino FC v ACF Fiorentina  - Serie A
Avelar in azione contro la Fiorentina

TACKLE – Il giocatore è inoltre molto utile alla squadra granata anche in fase difensiva, dove si fa notare per i 2,7 tackle a partita con i quali cerca di fermare o per lo meno rallentare la manovra avversaria; di questi, circa il 50% va a buon fine: Avelar intercetta infatti 1,3 palloni a partita, sradicandoli dai piedi avversari. Un elemento di assoluto valore che Ventura, il gruppo ed i tifosi sperano di poter rivedere in campo al più presto.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. RDS - 26/04/15 Toro 2 - Merde 1 - 2 anni fa

    Comunque teniamo sempre a mente la sfiga atavica che ci perseguita, praticamente abbiamo
    giocato solo la prima al completo, mi sembra che molti di noi si sono dimenticati di questo,
    purtroppo non è come credevamo le nostre riserve sono buone ma non all’altezza dei titolari,
    la tanto decantata gobba ha accusato la mancanza di Marchisio e Khedira dall’inizio e pur
    avendo delle ottime riserve i risultati che ha ottenuto sono sotto gli occhi di tutti,
    la sfortuna che a livello di infortuni sembrava averci abbandonato gli anni scorsi quest’anno
    ci ha ritrovato e ci fa pagare l’interessi, alcuni diranno che è il comportamento poco aggressivo
    che ci ha accompagnato in trasferta da criticare, d’accordo ma le seconde linee solo giocando
    acquistano questa sicurezza, poi aggiungiamoci che le fasce che sono il nostro fiore all’occhiello
    sono state falcidiate a livello di titolari e riserve che Gaston Silva non ha giocato nel
    suo ruolo e che lo Zappacosta attuale a dispetto di chi diceva che Peres poteva essere che tanto
    avevamo l’erede naturale, non vale per ora il titolare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy