Toro, inizio di stagione convincente per Brighi

Toro, inizio di stagione convincente per Brighi

L’anno scorso l’apporto alla salvezza del Toro di Matteo Brighi è stato buono ma non determinante, a causa di una certa discontinuità di rendimento dovuta a infortuni e a scelte del Mister.
Commenta per primo!
L’anno scorso l’apporto alla salvezza del Toro di Matteo Brighi è stato buono ma non determinante, a causa di una certa discontinuità di rendimento dovuta a infortuni e a scelte del Mister.
Quest’anno, dopo essere ritornato alla Roma, la casa madre, Matteo Brighi ha nuovamente preso la strada di Torino e, diciamolo, lo ha fatto senza grande entusiasmo da parte della piazza.
Le amichevoli estive poi, soprattutto quella di Novara, non hanno migliorato le cose, e la sua parabola sembrava ormai inevitabilmente discendente.
Invece Brighi ha stupito tutti, sfoderando un inizio di campionato se non da protagonista sicuramente di ottimo rendimento.
L’ex centrocampista di Bologna, Parma e Atalanta è andato in gol contro il Sassuolo e si è sempre fatto trovare pronto, diventando un titolare e un punto fisso della formazione di Ventura, cosa su cui in pochi in estate scommettevano.
Brighi è uno su cui si può sempre contare e, se il fisico lo aiuta, può rivelarsi una delle grandi sorprese di questa annata granata.
 
Roberto Maccario
(Foto Dreosti)
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy