Toro: a centrocampo, occhio a Milinkovic-Savic!

Toro: a centrocampo, occhio a Milinkovic-Savic!

L’avversario / Il serbo è tra le poche note positive dei biancocelesti

La Lazio domenica si presenterà all’Olimpico di Torino con un centrocampo invidiato dai migliori club europei. Tra i protagonisti più noti possiamo citare Biglia o Parolo, i quali sono ormai parte integrante del progetto Lazio. La società di recente ha rifiutato parecchie offerte importanti per i due gioielli. Biglia, come risaputo, è tanto corteggiato nella patria del football, in Inghilterra, ma il presidente ha chiaramente espresso la sua volontà di continuare a portare avanti un progetto di un certo calibro. La vera rivelazione di questa stagione però è Sergej Milinkovic-Savic. Il serbo è ormai un perno fondamentale del reparto centrale di Stefano Pioli. Ad oggi sono 21 le sue presenze in maglia celeste, siglando anche una rete.

LA SORPRESA – Come già detto, Sergej è diventato un giocatore molto importante nel progetto laziale. Milinkovic-Savic, serbo di origine spagnola, in estate sembrava proprio essere destinato a vestire la maglia viola, ma è proprio all’ultimo secondo che l’amore fa brutti scherzi, anche nel calcio. Il serbo ha dovuto rifiutare l’offerta della Fiorentina a causa della sua fidanzata, la quale non era molto felice di andare a vivere a Firenze. E’ così che il classe 95′ approda a Roma, sponda Lazio. All’inizio non è stato molto facile per lui adattarsi al calcio italiano e di conseguenza alle dure critiche da parte dei tifosi della Curva Nord, ma dopo aver preso confidenza con l’ambiente, ha mostrato il suo vero carattere e le sue ottime capacità. Grazie anche alle ultime prestazioni in Europa League, Milinkovic-Savic è entrato nel cuore dei tifosi e si sa, chi entra nel cuore dei laziali, difficilmente ne esce.

NUMERI E  CAMBI DI MODULO – Per domenica Pioli ha in mente un centrocampo a tre. Titolari molto probabilmente saranno Lucas Biglia, Parolo e Milinkovic-Savic, anche se Cataldi lavorerà duramente in settimana per mettere in difficoltà Pioli. Lo scorso 25 ottobre però abbiamo visto ben altro, infatti nel match di andata Pioli ha affidato le chiavi del suo centrocampo ad un altro giocatore, ovvero Onazi. Quella del nigeriano è stata una partita discreta, prestazione che ha di fatto contribuito alla vittoria secca per 3-0 contro il Torino. Quello che schiererà domenica sarà quindi un reparto centrale con molta più qualità, il quale potrebbe far parecchio male alla difesa granata. Sono molti gli assist vincenti che arrivano dalla trequarti, interpreti di ciò la rivelazione Cataldi e il solito argentino Biglia. Sono infatti 3 quelli realizzati dall’italiano, mentre sono 2 quelli del mediano di Mercedes. Però quello di Pioli è anche un reparto abbastanza cattivo. I centrocampisti laziali hanno ricevuto abbastanza cartellini da far imbestialire qualunque allenatore. Danilo Cataldi il peggiore, sono 6 infatti i cartellini gialli ricevuti dall’ex Crotone. Alla classifica si aggiunge anche il serbo Milinkovic-Savic, il quale lo segue con ben 5 cartellini ricevuti.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy