Toro, non c’è un attimo di sosta: testa al Cesena per ritrovare il sorriso

Toro, non c’è un attimo di sosta: testa al Cesena per ritrovare il sorriso

Verso Cesena-Torino / Passata agli archivi la brutta sconfitta in Coppa Italia, è già tempo di pensare alla sfida contro i romagnoli: serve l’ennesima reazione

Commenta per primo!

Il Toro visto ieri sera ha deluso sotto tanti punti di vista. A tal proposito, è bene che Ventura e i suoi uomini si soffermino ad analizzare i numerosi errori commessi nella sfida con la Lazio, ma purtroppo il tempo è tiranno.

CESENA ALL’ULTIMA SPIAGGIA – A meno di 24 ore dall’incontro con i biancocelesti, è, infatti, già ora di concentrarsi sulla gara di domenica prossima contro il Cesena. A secco di vittorie dalla prima giornata e fanalino di coda del nostro campionato insieme al Parma, la compagine allenata da Di Carlo giungerà alla partita con i granata dopo essere stata sconfitta dal Cagliari nello scontro salvezza di domenica scorsa. È un Cesena in cerca di punti, quindi, quello che si troverà di fronte il Toro, un Cesena che, per rimanere aggrappato al treno salvezza, è costretto a vincere.

TORO IN CERCA DI CONTINUITA’– Dall’altra parte, invece, i granata continuano a manifestare le solite difficoltà a centrocampo e in attacco. Il confronto di ieri, in tal senso, è emblematico: nessun occasione degna di nota, pochi tiri nello specchio della porta (2) e una manovra priva di idee e fluidità hanno caratterizzato la prova offerta dal Toro contro la Lazio. Ancora una volta è mancata la capacità degli uomini di Ventura di dar seguito ad una prova convincente come quella di sabato scorso contro il Milan, ancora una volta Glik e compagni non sono riusciti a trovare quella continuità di rendimento che permetterebbe loro di togliersi qualche soddisfazione e uscire definitivamente dalla lotta salvezza.

REAGIRE ANCORA UNA VOLTA – In occasione del match contro il Cesena, i granata non possono più permettersi di sbagliare approccio (come con i rossoneri e, soprattutto, la Lazio), formazione di partenza o lettura tattica della sfida. Domenica servirà un Toro affamato di vittoria, desideroso di tornare a far punti lontano dall’Olimpico e di imporre il proprio gioco al cospetto di una squadra in palese crisi di identità e dal valore tecnico generale non certamente eccelso. La squadra granata è chiamata, quindi, ad un’altra reazione, l’ennesima.

Gran parte del futuro della stagione dei granata dipende dall’esito della sfida contro i bianconeri: uno scontro salvezza in cui il Toro non può proprio permettersi un altro passo falso.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy