Toro, occhio al Chievo: i gialloblu sono costretti a far punti per salvarsi

Toro, occhio al Chievo: i gialloblu sono costretti a far punti per salvarsi

L’avversario / I clivensi si sono resi protagonisti di una stagione molto deludente e sono ancora in piena lotta per la salvezza

di Marco Notaro, @MarcoNotaro17

Smaltite le fatiche dell’ultimo turno di campionato, il Torino dopo aver centrato la terza vittoria consecutiva contro l’Inter di Spalletti si concentra sul prossimo avversario. Sabato pomeriggio alle 18.00, i granata scenderanno in campo contro il Chievo allo Stadio Marcantonio Bentegodi in un match molto complicato vista anche la necessità di fare punti della squadra di casa.

STAGIONE TERRIBILE – Dopo una buona prima parte di stagione i clivensi hanno avuto un calo clamoroso che li ha portati ad essere ancora attaccati alla zona rossa della classifica di Serie A. Infatti la squadra di Maran ha appena due punti di vantaggio sul terzultimo posto occupato dal Crotone, a pari punti con la Spal, con 27 punti. Nelle ultime stagioni i gialloblu ci avevano abituato a salvezze tranquille e ad ottime performance in campionato. Il Chievo milita in Serie A dal 2008, ben dieci anni senza retrocessioni, il club di Campedelli quest’anno però ha avuto più problemi del previsto nonostante la buona rosa di giocatori. Il problema principale dei clivensi è stato il rendimento fuori casa, con appena 9 punti in 16 partite di campionato i veneti hanno il terzo peggior risultato del campionato in piena media con i club che lottano per uscire dalla zona rossa della classifica. Al Bentegodi la musica cambia totalmente, infatti con 20 punti in 15 gare il Chievo ha costruito più della metà dei propri punti in Serie A in casa. Cinque vittorie, cinque pareggi e cinque sconfitte, questo è lo score attuale dei gialloblu che, nonostante arrivino da un periodo molto negativo ha fatto 7 punti nelle ultime tre gare giocate nel proprio “fortino”. Un avversario temibile e non da sottovalutare per un Toro che deve assolutamente vincere per sperare ancora di lottare per l’Europa League.

CAMPO INSIDIOSO – Il Bentegodi si è distinto spesso per essere un campo con un terreno di gioco che presenta sempre qualche defezione. La sconfitta patita contro il Verona in questo stadio può e deve essere un monito importante, perciò i ragazzi di Mazzarri dovranno stare attenti anche a quest’ulteriore insidia oltre che alla rabbia e l’orgoglio che i clivensi cercheranno di mettere in campo. Di fronte ci sarà una squadra arrabbiata dopo l’ultima clamorosa sconfitta patita a Napoli, dove il Chievo è rimasto in vantaggio per 1 a 0 fino all’89esimo prima di subire le reti di Milik Diawara andando incontro alla sedicesima sconfitta stagionale. I gialloblu vorranno rifarsi e far punti per puntare ad una salvezza diventata, oggi, più complicata del previsto.

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. abatta68 - 8 mesi fa

    Partita difficile, di quelle da vincere 1-0…e va bene così..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. BACIGALUPO1967 - 8 mesi fa

      Gol del gallo

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy