Udinese-Torino 1-1, le tre sentenze: Meité super, decisivo Valeri, attacco spuntato

Udinese-Torino 1-1, le tre sentenze: Meité super, decisivo Valeri, attacco spuntato

Le tre sentenze / Il centrocampista francese è un trascinatore, l’arbitro penalizza i granata e l’attacco fatica a trovare il goal

di Silvio Luciani, @silvioluciani_

MEITÉ SUPER

Udinese v Torino FC - Serie A

Soualiho Meité è la sorpresa più bella di questo avvio di campionato. In 4 giornate il centrocampista francese si è preso il Torino e non ha intenzione di fermarsi. La sua è stata una partita perfetta, impreziosita da un goal capolavoro e dal record di palle recuperate della partita. Corsa, fisico, tecnica ed intelligenza tattica: Meité è un trascinatore di questa squadra e a Udine si è capito ancora di più.

7 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Esempretoro - 2 mesi fa

    L’episodio del fuorigioco fantasma è vergognoso,ma sugli altri invito a rivedere la gara. Nel gol dell’Udinese c’è stato in effetti una prolungata lotta tra Fofana e Meitè,ma ritengo che la cosa veramente grave sono le decine di metri di libertà della quale ha beneficiato De Paul fino ad arrivare al tiro. I contrasti dubbi sono parte del gioco,in altri casi ci sono andati a favore. Infine il rigore: Samir è finito sul Gallo “sparatoci” dalla spinta di Lollo…critici sì,piagnoni no. Il solo fischio sul gol di Berenguer ha influenzato il risultato,e pesantemente. Sull’1 a 0 il bus sarebbe dovuto uscire dall’area,quindi spazi in più per noi e gara diversa,magari con altri cambi ed altri gol.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-13734369 - 2 mesi fa

    GC fino a che ci saranno certi mamma santissima in circolazione il nostro Toro non andrà in Europa neanche morto otamai sono anni che x rigori negati goal validi non convalidati espulsioni errori nostri xche ci sono anche questi che contano ma purtroppo x qualcuno siamo di troppo comunque sempre forza TORO

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. user-13722867 - 2 mesi fa

    Valeri stai a casa a controllare la moglie la domenica che è meglio

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. rza78 - 2 mesi fa

    Sperando di non gufare….io mi sento già di dire che il nuovo allenatore sta dimostrando di essere di un altro livello rispetto a chi lo ha preceduto. Sulla carta siamo più deboli (ljiaic con tutti i suoi limiti era comunque il giocatore tecnicamente più forte della squadra e niang è arrivato come pezzo pregiato di mihailovic, che lo aveva indicato come giocatore imprescindibile per fare il salto di qualità)eppure la squadra dimostra un’altra quadratura, un’altra personalità. spero di non sbagliarmi ma le umiliazioni che abbiamo subito nell’anno e mezzo di gestione mihailovic (derby, napoli, genoa ecc ecc) difficilmente le rivivremo se tutti seguiranno mazzarri (cosa che mi sembra stia accadendo). ovviamente lo dico toccando ferro e quant’altro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Carlin - 2 mesi fa

      Beato te che vedi tutte ste belle cose. Io preferivo il calcio d’attacco di Miha. Quando ha chiesto i rinforzi a gennaio è stato esonerato.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. rza78 - 2 mesi fa

        é stato esonerato perché ha fallito su tutta la linea, cosa che gli è capitato ovunque ha allenato. la fuffa dura pochi mesi poi viene fuori che dietro gli atteggiamenti da generale e l’offensivismo spinto c’è solo incompetenza. anche mia nonna è capace di mettere in campo 5 attaccanti..se non dai equilibrio tra i reparti per me non sei un allenatore. e che bei risultati poi…quando è stato esonerato avevamo pareggiato con le squadre più scarse del campionato e preso pappine a volontà dalle altre

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. SiculoGranataSempre - 2 mesi fa

    Se e ma nn servono a niente. Ma se Belotti e Zaza cominciassero a fare quello che sanno e gli esterni finiscono di infortunarsi, potremmo fare più del 7mo posto. Ho visto le altre. C’è spazio quest’anno. E noi giochiamo a Calcio con la C maiuscola.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy