Udinese-Torino e quegli intrecci di mercato da Surraco a Barreto

Udinese-Torino e quegli intrecci di mercato da Surraco a Barreto

Verso Udinese-Torino / Dal caso Surraco, a quello dell’attaccante brasiliano, passando per il laterale Pasquale: ecco gli intrecci di mercato più recenti delle due società

 

Torino e Udinese, nella loro lunga storia, hanno avuto modo di confrontarsi molte volte sul campo, ma non solo: le due società, infatti, negli ultimi tempi hanno intrattenuto rapporti di calcio mercato per alcuni giocatori che in granata non hanno avuto poi molta fortuna. Ve li ricordate?

IL CASO SURRACO – Il classe ’87 dell’Udinese, nell’estate 2011, viene cercato con insistenza da molti club di Serie A e Serie B, su tutti Fiorentina e Torino. Il club di Cairo, però, riesce a spuntarla, portandosi a casa il giocatore con la formula del prestito con opzione per il Torino. Le due società, comunque, si accordano a voce sul futuro del ragazzo: Cairo, infatti, si accorda verbalmente con i Pozzo per riscattare il calciatore. La stagione dell’uruguaiano, però, anche se coincide con la promozione dei granata, non è particolarmente fortunata, e a fine anno, per motivi tecnici e comportamentali, il giocatore viene rispedito al mittente, senza che il club di Via Arcivescovado utilizzi l’opzione, non mantenendo l’accordo verbale con il club friulano.

BARRETO – Anche per questo motivo, i rapporti tra le due società diventano più complicati, e i granata, nel mercato estivo 2012, non riescono ad ottenere dai bianconeri il tanto cercato da Ventura Barreto. A gennaio 2013, però, il club di Pozzo non può più sottrarsi alla forte volontà del brasiliano di raggiungere Torino, e così viene ceduto in comproprietà al club di Cairo. Qui, Barreto non riesce ad incidere, ma la comproprietà viene rinnovata fino ad estate 2014. Le società, quindi, arrivano alle buste per il giocatore, e il Toro mette sul piatto 400mila euro, contro la busta vuota dei friulani: Barreto è del Toro, Cairo si aggiudica in toto il calciatore, ristabilendo serenità nei rapporti tra i due club.

PASQUALE – Come dimenticare, poi, Giovanni Pasquale, inseguito per molto tempo e prelevato dall’Udinese in estate 2013 al posto del praticamente acquistato Dossena, che però non aveva superato le visite mediche. Il laterale mancino non vive un stagione esaltante in granata, e molti tifosi del Toro lo ricordano soprattutto per quel rigore concesso al 90′ su Poli, in quel Torino-Milan 2-2 che fece infuriare i supporters granata.

Intrecci di mercato, dunque, molto particolari tra le due squadre: i giocatori granata prelevati dall’Udinese, infatti, non hanno goduto negli ultimi anni di particolare fortuna. Al campo, come è già successo, il compito di fare giustizia in questo senso.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy