Ventura, finalmente un inizio alla grande con il Toro

Ventura, finalmente un inizio alla grande con il Toro

Per la prima volta da quando sono tornati in Serie A i granata hanno iniziato la stagione con un filotto di vittorie. Merito degli acquisti di mercato tempestivi e della grande mano del tecnico che ha saputo trarre sin da subito il meglio dai nuovi arrivati sfruttando i ritiri pre-stagione

9 commenti

Nelle tre stagioni di Serie A disputate prima di questa da Giampiero Ventura sulla panchina del Torino la squadra ha ottenuto tutti gli obiettivi che si era prefissata, riuscendo spesso ad andare oltre le aspettative. Salvezza il primo anno, addirittura accesso all’Europa League nella seconda stagione e nella terza annata una grande cavalcata europea, vittorie importanti contro big storiche e soprattutto il trionfo nel derby, con la seconda qualificazione di fila all’Europa che è svanita solo per una manciata di punti. Tutti risultati che il Toro nel periodo precedente all’avvento del tecnico di Genova aveva solo potuto sognare. In queste stagioni però c’è sempre stato un piccolo difetto che Ventura insieme alla squadra non era mai riuscito a correggere: l’avvio di stagione a rilento, fatto di difficoltà e punti lasciati per strada.

INIZI DIFFICILI – Il primo anno di Serie A il Torino iniziò da neopromossa con un classico rendimento da salvezza, 3 punti in tre giornate, divenuti poi 5 dopo cinque partite, che poi sarebbe durato di fatto fino a fine campionato, conquistando in media circa un punto a partita: 40 punti reali (senza contare la penalizzazione) in 38 gare. Nel 2013/14, la stagione della premiata coppia Cerci&Immobile, del settimo posto e dell’accesso in Europa, il Torino aveva iniziato il suo cammino venendo sbattuto fuori dalla Coppa Italia. Un inciampo di poco conto rispetto al grande risultato raggiunto a fine annata, ma che comunque era dispiaciuto ai tifosi. Anche l’avvio del campionato era stato balbettante, con soli 4 punti conquistati dopo 3 partite e solo 12 alla dodicesima giornata. La rimonta straordinaria nella seconda parte di stagione aveva poi fatto dimenticare tutte le difficoltà delle prime partite. Discorso analogo lo scorso anno quando il Torino superò la quota di 6 punti solo al termine della settima giornata per poi lanciarsi in una furiosa rimonta nel girone di ritorno.

AC Milan v Torino FC - Serie A
Il tecnico granata a colloquio con Bruno Peres durante Milan-Torino dello scorso campionato (foto: Getty Images)

TUTTA UN’ALTRA STORIA – Quest’anno finalmente la musica è cambiata anche sotto questo aspetto. Sei punti in due partite, turno di Coppa Italia passato e la barca granata che viaggia a gonfie vele. Ventura è riuscito a sfatare il ‘tabù’ delle prime giornate. Come ha fatto? Come suo solito, con la programmazione: lui e la società sono riusciti nella grande impresa di concludere la parte più sostanziosa della campagna acquisti prima dell’inizio del ritiro dei granata in quel di Bormio. Il tecnico ha avuto così tutto il precampionato per assemblare al meglio la ‘macchina Toro’ e adesso il motore dei granata romba già che è una bellezza (perdonateci i paragoni motoristici visto l’imminente Gran Premio di Monza). Lo strepitoso rendimento di due nuove arrivati come Baselli e Avelar si spiega anche così: il resto lo ha fatto la straordinaria capacità del tecnico di trarre il massimo da ogni giocatore.

Torino FC v ACF Fiorentina  - Serie A
Belotti, Baselli e Benassi festeggiano dopo la vittoria contro la Fiorentina (foto: Getty Images)

PROSPETTIVE RADIOSE – Nelle passate stagioni il Toro nelle prime giornate doveva ancora trovare il bandolo della matassa, questa volta tutto è stato chiaro da subito e i granata possono partire sin dalle prime giornate in una buona posizione di classifica, senza dover essere costretti a rimonte estenuanti nella seconda fase del campionato. Il Toro ha imparato a partire bene e se la squadra saprà reggere il ritmo e disputare una seconda parte di campionato all’altezza di quelle degli ultimi due anni, a maggio guardando la classifica si potrebbero trovare interessanti sorprese.

9 commenti

9 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. RDS- toromaremmano - 2 anni fa

    L’anno di Cerci e Immobile l’avvio fu stentato perchè all’inizio non si trovava la formula giusta in avanti,
    se ben ricordo si parti con il tridente (Cerci.Immobile,Meggiorini) solo dopo aver fatto fuori Meggio si sblocco
    Immobile si sblocco mi pare alla sesta.
    L’altro anno fino alla fine del girone di ritorno siamo stati al limite della zona retrocessione per via che a
    centrocampo non si trovava la quadra (S. Mino) e in avanti c’era solo il Quaglia poi con l’arrivo di Maxi s’ingrano e si trovo
    la formula giusta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. maxmurd - 2 anni fa

      Voci dicono anche che lo spogliatoio era in confusione, e che fu mandata via gente che creava disarmonia…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. mago Abedì - 2 anni fa

        voci che parlavano di nocerino e s. mino con perez di contorno?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. maxmurd - 2 anni fa

    Mah… è vero che siam partiti con 2 (3) vittorie ma x me è un po’presto x dir che siamo partiti bene. Asperriamo 5-6 giornate e vediamo…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. mago Abedì - 2 anni fa

      asperriamo, asperriamo! 😉

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Alberto Fava - 2 anni fa

    Grande mano del Tecnico? Io penso che il Mister sia un grande Tecnico ! Quello che ha fatto con ciò che gli hanno messo a disposizione è veramente incredibile, se ci pensiamo bene.
    Ma io sono sicuro che il bello deve ancora venire, a partire da quest’anno.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. maxmurd - 2 anni fa

      Non è che di Ventura lo pensi tu Alb, è che è vero, e basta! 😉

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Alberto Fava - 2 anni fa

        Giusto maxmurd hai ragione, ma ricordo bene tanti commenti diversi, quindi mi sono limitato ad esprimere il mio parere che è esattamente come il tuo, è quello di tanti altri.
        Ma ce ne sono alcuni che nonostante tutto, hanno continuato a deriderlo e sminuirlo, anche solo nelle settimane scorse prima dell’inizio del campionato.
        Non li condivido, ma rispetto il loro punto di vista, questo è un luogo pubblico aperto a tutti.
        Purtroppo…… 😉

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. luca - 2 anni fa

    Oltre a GRAZIE,ogni parola è superflua.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy