Torino, la concentrazione in difesa è necessaria

Torino, la concentrazione in difesa è necessaria

Verso domenica / A Bergamo per verificare la stabilità della formazione, in difficoltà nelle ultime uscite

ventura

Ventura è alle prese con un momento piuttosto complicato, in vista delle prossime settimane. La difficoltà si nota in alcuni particolari, che però in ogni partita fanno la differenza: tuttavia, emergono anche dati incoraggianti. Un esempio sono sicuramente i tiri concessi dalla retroguardia granata, che in media, per ogni partita, sono 10.4: il Napoli, squadra in ascesa, ne subisce 10.7, la Roma 11.8; soltanto la Fiorentina è riuscita a fare meglio, con 7.2 a partita.

LA DIFFICOLTÀ – Il Torino, nelle ultime partite in campionato ha faticato molto, e soprattutto ha concesso un po’ troppo. Al contrario di quanto accaduto nella prima parte del campionato, il Toro non solo soffre da subito, ma non riesce più a reagire bene come prima, quando completava alcune importanti rimonte, sia in campionato che in Coppa Italia. La difficoltà del Toro è quella dell’attenzione, che purtroppo è venuta a mancare in situazioni delicate (i gol subiti allo scadere con Juventus e Genoa)

Maksimovic, infortunato, ha lasciato a Bovo la posizione sulla destra
Maksimovic, infortunato, ha lasciato a Bovo la posizione sulla destra

LA SOLUZIONE – Il mister Giampiero Ventura avrà approfittato della pausa dovuta alle Nazionali per lavorare anche su quello, e forse anche il modo per subire meno tiri. Il momento che condiziona la partita è l’inizio, e i granata devono lavorare attentamente su quell’aspetto, in modo tale da avere un approccio più sicuro e diretto alla gara, fattore che spesso può contare. Non si può chiamare crisi di gioco, perché, anche dalle dichiarazioni del tecnico genovese, si capisce che il Toro, a volte, è vittima di singoli episodi.

Quale terreno migliore di Bergamo per fare un passo indietro e, con tranquillità, riacquistare fiducia, in tutti i reparti della formazione, ma in primis quello arretrato. Bisogna certamente ricordare che, però, la difesa ha avuto diverse defezioni, da Maksimovic, ad Avelar, arrivando anche a Bruno Peres (il quale ha tuttavia recuperato), e che queste hanno condizionato molto la sicurezza acquisita dal Torino nella prima parte di campionato e, se si vuole, anche lo scorso anno.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. ziocane66 - 2 anni fa

    Gli assenti sono assenti e torneranno presenti: detto ciò giochiamo sempre in 11. MISTER come c…zzo glielo spieghjiamo a ‘sti qua che negli ultimi minuti a risultato favorevole la palla la si tiene e non la si regala madonnina! W anche la Fiorentina!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy