Verona-Torino, i doppi ex: quando Ventura retrocesse in C1 con gli scaligeri

Verona-Torino, i doppi ex: quando Ventura retrocesse in C1 con gli scaligeri

Verona-Torino, i doppi ex / Da Benussi, eroe della promozione nel 2012, ad Antimo Iunco e Mario Salgado, meteora cilena utilizzato pochissime volte da Lerda nel 2011

É molto folta la rappresentativa dei doppi ex di Verona e Torino: nessuno, però, sarà in campo domenica all’ora di pranzo. Sono, infatti, tutti giocatori che hanno militato con entrambe le maglie nel recente passato. Gli ex più illustri, inoltre, sono proprio i due allenatori: sia Ventura che Mandorlini hanno seduto sulle panchine avversarie prima di stabilirsi definitivamente, rispettivamente, a Torino e Verona.

Partiamo dai più recenti Tachtsidis e Rodriguez: il centrocampista greco ha militato nel Verona dal luglio 201 al luglio 2012, prima di essere acquistato dalla Roma su precisa richiesta di Zdenek Zeman. L’8 gennaio 2014 arriva in prestito secco  dal Catania (con diritto di riscatto) rimanendo in granata fino al luglio successivo, quando viene riscattato dal Genoa. Dal 2014 al 2015, sempre con la formula del prestito, torna a Verona; con Mandorlini gioca 34 partite e segna 3 gol.

Guillermo Rodriguez (soprannominato “El pelado“) è ancora ricordato dai tifosi del Torino per la grinta e la determinazione che dimostrava in campo: al Torino dal 2012 al 2014, viene ceduto al Verona che lo acquista a parametro zero. Alla fine della stagione la società di Setti non eserciterà l’opzione per il rinnovo del contratto.

Tra i doppi ex del recente passato citiamo, inoltre, anche Agostini e Benussi, portiere del Torino per sei mesi durante il girone di ritorno che portò alla promozione dei granata in Serie A al termine della stagione 2011/2012. Prima di difendere la porta del Carpi in questa stagione, Benussi ha giocato la passata stagione proprio a Verona, difendendo i pali del Bentegodi in 16 occasioni subendo 25 gol.

Antimo Iunco (ora all’Alessandria), Alessandro Sgrigna (al Cittadella), la meteora Mario Salgado (al Deportes Naval, società cilena) e il più noto Matteo Rubin – al Torino dal 2007 al 2010 e al Verona due stagioni fa – sono gli altri doppi ex della sfida di domenica.

Sono proprio i due allenatori, come accennato in apertura, i rappresentanti più illustri di questa sfida: Andrea Mandorlini – che non ha mai negato la propria passato per i colori granata – giocò nel Torino dal 1978 al 1980. Giampiero Ventura, dopo una lunghissima gavetta in giro per l’Italia, arrivò sulla panchina veneta a dicembre 2006 sostituendo Massimo Ficcadenti. L’attuale allenatore granata, però, non riuscì a salvare il Verona che arrivo quint’ultimo e perse i playout contro lo Spezia retrocedendo nella vecchia Serie C1.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. ziocane66 - 2 anni fa

    E , sembrerà incredibile , a Verona ,nonostante la retrocessione, MISTER è ancora benvoluto dai tifosi

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy