Verona-Torino: Ventura cerca conferme, Mandorlini invece attende delle risposte

Verona-Torino: Ventura cerca conferme, Mandorlini invece attende delle risposte

Verso Verona-Torino / Ventura cerca la terza vittoria consecutiva in casa del Verona, Mandorlini ancora a secco di vittorie cerca risposte contro i granata

benassi

Dopo il brillante avvio di campionato contro Frosinone e Fiorentina, il Torino vuole dare seguito e cercare il terzo successo consecutivo in casa del Verona. La partita si giocherà alle 12:20, un orario spesso indigesto per il Torino che ha raccolto pochi successi quando è dovuto scendere in campo all’ora di pranzo. Per questo motivo Giampiero Ventura, a partire da oggi, simulerà in Sisport le condizioni che i granata dovranno affrontare al Bentegodi: pranzo a metà mattinata e sforzo fisico in tarda mattinata. Il Verona, a differenza del Torino, non ha vissuto un buon avvio di stagione: un pareggio casalingo contro la Roma e una sconfitta per 2-0 contro il Genoa.

 

Torino FC v ACF Fiorentina  - Serie A
Giampiero Ventura, allenatore del Torino, cerca in casa del Verona il terzo successo consecutivo (foto getty)

OBI E BENASSI RECUPERATI – Le condizioni di Marco Benassi, tornato acciaccato dal ritiro dell’Under 21, non preoccupano lo staff medico granata: il trauma contusivo alla coscia destra è meno grave del previsto. Il capitano degli Azzurrini ha svolto ieri una sessione di scarico in palestra; in tarda mattinata potrebbe anche essere aggregato al resto del gruppo. Al resto del gruppo, invece, c’è già Joel Obi che dopo l’infortunio alla coscia sinistra che ne aveva minato la presenza nelle prime due giornate di campionato è tornato a lavorare con i compagni. Il nigeriano punta dritto alla lista dei convocati di Ventura.

Hellas Verona FC v AS Roma - Serie A
Emil Halfredsson, centrocampista del Verona, non ci sarà contro il Torino: Viviani è pronto a sostituirlo (foto getty)

IL VERONA SENZA HALLFREDSSON – Il Verona ma anche l’Islanda, che ha festeggiato la storica qualificazione all’Europeo in Francia senza uno dei suoi giocatori più rappresentativi. Si dispera anche Andrea Mandorlini, tecnico dell’Hellas, che contro il Torino dovrà rinunciare al leader del centrocampo. Migliore in campo contro la Roma, l’islandese ha dovuto abbandonare il terreno di gioco contro il Genoa. Al suo posto è già pronto Viviani. Mandorlini si affiderà ad una mediana a tre composta da Sala e Greco.

6 commenti

6 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. PaoloSWE - 2 anni fa

    il Verona in casa lo vedo ostico!! ma a questo Toro nulla é precluso!! ma devono scendere in campo concentrati dal primo minuto!!! poi se giocano al massimo non ce ne é piu per nessuno!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. LoviR - 2 anni fa

      Mi piace!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. luca - 2 anni fa

    A Verona non dobbiamo assolutamente sbagliare l’approccio,dobbiamo partire con il gas a manetta.Poi,può sempre succedere di dover subire un goal all’inizio ma non per mancanza di concentrazione o quant’altro.Loro saranno assatanati,perchè non hanno mandato giù le ultime sconfitte col Toro al Bentegodi e noi lo dovremo essere di più,perchè solo con la fame si cresce.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Papa Urbano I - 2 anni fa

    …Halfredsoon per loro sarà una grossa perdita…fisicamente è una bestia…e a noi ha sempre rotto i coglioni…e parecchio…
    …mi piacerebbe vedere Obi…e attenzione a Prcic…gli ho visto fare una cosa in amichevole che solo i grandi giocatori possono solo arrivare a pensare di farla…mi sa che CAIRO-PETRACHI-VENTURA hanno tirato fuori dal nulla un altro bel giocatorino…vedremo…ma credo che anche a centrocampo siamo messi benino…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Sergio Rossi - 2 anni fa

    Abbiamo sfatato tanti eventi calcistici negativi, cerchiamo di demolire anche la “maledizione” dell’ora di pranzo. Non so da cosa dipenda, forse da una lenta e cattiva digestione dei nostri prodi? Allora cambiate menu’, un “pranzetto” leggero leggero e poi, dopo la partita. una bella abbuffata di bucatini all’amatriciana e,per secondo, pollo alla romana, con peperoni… Ovviamente, solo se vincete… A parte gli scherzi, dadeci sotto e cercate di non rovinare il pranzo a noi, che a quell’ora siamo tutti a tavola armati di forchetta e coltello. Forza ragazzi, la terza vittoria consecutiva vi sta aspettando a braccia aperte, approfittatene!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. LoviR - 2 anni fa

      Mi piace!

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy