Vita e Chiosa sorridono, gli altri mugugnano

Vita e Chiosa sorridono, gli altri mugugnano

Se i giovani attualmente nella rosa del Toro stentano a trovare posto in Prima Squadra, non va molto meglio a quelli che giocano in prestito dalla B alla Seconda Divisione come ha confermato anche l’ultima giornata.

 

SERIE B – Giornata da dimenticare per molti, a partire da Lys Gomis che è decisivo nel…

Se i giovani attualmente nella rosa del Toro stentano a trovare posto in Prima Squadra, non va molto meglio a quelli che giocano in prestito dalla B alla Seconda Divisione come ha confermato anche l’ultima giornata.

 

SERIE B – Giornata da dimenticare per molti, a partire da Lys Gomis che è decisivo nel limitare il passivo di un Ascoli abulico contro l’Empoli sempre più lanciato verso le zone alte della classifica: Maccarone lo batte due volte ma il portiere granata è protagonista in almeno altrettante occasioni anche se s’infortuna e nella ripresa non si ripresenta in campo. Malissimo Verdi  con la Juve Stabia battuta a Bari mentre Suciu non entra nemmeno in campo, esattamente come Benedetti con lo Spezia a Terni e Fiamozzi nella sconfitta casalinga del Varese contro il Sassuolo. Infine 22 minuti per Gianmario Comi, in giudicabile nel 3-3 della Reggina a Livorno visto che i compagni non lo servono mai.

PRIMA DIVISIONE
– Sorrisi stirati per Chiosa che comunque è tornato vincitore con la sua Nocerina dal derby con la Paganese non demeritando, mentre Gorobsov ha giocato gli ultimi 13’ ed è in giudicabile. Sufficiente anche la prestazione di Pippo Scaglia nel Cuneo battuto in casa dal Tritium e sempre più vicino alla zona playout, mentre se l’è cavata Migliorini nel 2-2 del Como in casa contro l’Alto Adige. Non convocato ancora una volta Milani nel FeralpiSalò battuto dall’Entella; invece per Sperotto dovremo attendere questa sera (anche in diretta su RaiSport 1) con il suo Carpi che ospiterà il San Marino in una sfida che vale i playoff.

SECONDA DIVISIONE
– Notizie positive per il Monza allenato da Tonino Asta che ha battuto in extremis il Renate (a segno anche Gasbarroni) e senza i 6 punti di penalizzazione sarebbe perfettamente in zona playoff: bene ancora una volta Vita (nella foto), ampiamente oltre la sufficienza, così come Fiore in casa Vallée d’Aoste che ha pareggiato al 95’ con la Pro Patria facendo un altro passo verso la salvezza. Sempre più inguaiato invece il Casale di Taraschi che comunque non era della partita. Infine nel girone B il Gavorrano ha pareggiato a Foligno e Ropolo ha giocato discretamente per tutta la partita.

 

Redazione TN

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy