Zappacosta in cerca del salto di qualità: per se stesso e per il Torino

Zappacosta in cerca del salto di qualità: per se stesso e per il Torino

Focus on / Discontinuità e poca personalità: l’esterno cerca il definitivo riscatto in queste ultime partite, anche nell’ottica della prossima stagione

Zappacosta, Le probabili formazioni

La Serie A si ferma per dare spazio agli impegni delle formazioni Nazionali: il Torino tornerà in campo domenica 3 aprile alle ore 20.45, nell’insidiosa trasferta contro l’Inter di Mancini. Il primo degli otto incontri finali con i quali si concluderà questo campionato che si è finora rivelato abbastanza deludente in casa granata considerando i presupposti e le aspettative con i quali era sbocciato. Questi ultimi impegni potrebbero essere parecchio utili ad alcune pedine di Ventura per trovare finalmente la continuità e soprattutto la costanza inseguite per tutta la stagione.

Davide Zappacosta, uno dei migliori in campo a Reggio Emilia
Davide Zappacosta: campionato altalenante per l’esterno, in cerca di continuità

Un esempio calzante di questa situazione ha nome in Davide Zappacosta: l’esterno, prelevato in estate dall’Atalanta nella maxi operazione di mercato del club granata, non è riuscito a convincere appieno la piazza per via dell’andamento altalenante che ha contraddistinto tutto il suo campionato. Quando chiamato in causa, il laterale non ha mai offerto prestazioni sulla stessa lunghezza d’onda, alternando grandi partite nelle quali si è rivelato un’arma in più per il Torino a prove incolore in cui non è stato in grado di fare la differenza. Adesso Zappacosta cerca lo sprint finale per convincere definitivamente Ventura e la piazza e dare un calcio alla discontinuità, anche nell’ottica di una stagione futura nella quale l’impiego sarà plausibilmente maggiore rispetto a quest’annata.

Zappacosta pagelle di torino-genoa
Una sola rete per Zappacosta con la maglia del Torino, contro il Genoa

Mesi finali doppiamente intensi quindi per l’esterno destro che vuole conquistare il granata e rivelarsi una pedina di assoluta importanza nello scacchiere del tecnico, anche perché le qualità tecniche e tattiche non possono essere messe in discussione: quello che è finora mancato, come ribadito, è stata la continuità. Già dalla prova di San Siro, contro un avversario di assoluto livello come l’Inter, Zappacosta cercherà una maglia da titolare e l’obiettivo del laterale non potrà che essere quello di disputare una prestazione sopra le righe: la velocità è il suo forte, Zappacosta focalizza lo sprint finale per conquistare definitivamente il Torino, anche in ottica futura.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy