Atalanta-Torino vista dai tifosi: difesa da rivedere

A Pallone Fermo / Lo spazio dedicato alla voce dei tifosi: parliamo della gara di Bergamo

Questa rubrica nasce perché questa testata, la prima e la più importante che si occupi di cose granata sul web, ha l’intenzione di dare sempre più spazio anche alla voce del tifoso granata. E’ il parere dell’innamorato del Toro che vogliamo valorizzare, dando voce ai suoi commenti, consigli, pareri e perché no anche alle sue critiche. 

Certamente non è nostra intenzione dar vita a “processi” alla cieca, ma semplicemente permettere alla gente granata di dire la propria, parlando con schiettezza e sincerità, proprio come è nello stile del tecnico granata Mihajlovic. Da qui appunto, nasce questa video-rubrica con cadenza settimanale, raccogliendo idee e sensazioni dei tifosi a mente fredda, incontrandoli preferibilmente due/tre giorni dopo la partita. 

Oggi, abbiamo incontrato due tifosi a dir poco eccezionali: il primo è Roberto, da 35 anni tifoso del Toro orgogliosamente, con l’abbonamento custodito gelosamente tra le sue cose più preziose in qualunque categoria militasse il Torino. La Maratona era la sua seconda casa, poi andando avanti con l’età (sono quasi 50 ci confida…) complici famiglia, lavoro e tanti altri impegni si è abbonato nella più tranquilla curva “Primavera”.
L’altro è Sandro, 50 anni e più, si è diviso tra Stadio e la comodità del divano (ormai trova più comodo patatine e birra a casa, ci confessa…)

Sono due differenti modi di interpretare l’amore verso la propria squadra, ma che alla fine il brivido finale è sempre lo stesso: sentirsi “dentro” la maglia della propria squadra.
Ed è in questi termini che vogliamo proporvi questi contenuti, dando spazio a pareri di tifosi “della porta accanto”, contraddistinti dal senso della misura ma allo stesso tempo dal grande pathos verso le sorti della propria squadra del cuore, che poi è il modo più giusto per approcciarsi al gioco del calcio. 
A proposito diteci la vostra a tal proposito, se la rubrica è di vostro gradimento o meno… Buona visione!

Antonio Chiera

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy